Spicchiricchi

Bologna

Via Galliera 22/B, 40121 Bologna, Italia


 




Spicchiricchi email: menu: orari: recensioni: aperto:
Offerta Spicchiricchi 16 ottobre: - crema zucca mela e zenzero (no glutine) - riso int. o orzo verdure al forno o sugo di ceci (no glutine) - farinata di ceci con verdura (no glutine) o torta salata - polpette di verdura con insalata fai da te - crumble di frutta (no glutine) Saluti Gabriele Materia prima del giorno la melanzana che trovate nelle verdure al forno La pianta della melanzana, nome scientifico Solanum Melongena, appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed \è originaria dell\’India dove cresceva spontanea gi\à pi\ù di 4.000 anni fa. La melanzana cominci\ò a diffondersi in Italia intorno al 400 d.C. ad opera degli arabi. Ad oggi l\’Italia rappresenta uno dei maggiori paesi europei esportatore di tale ortaggio. La melanzana \è un ortaggio tipicamente estivo, infatti, al di sotto dei 12\°, la pianta smette di crescere. \È un ortaggio che non pu\ò essere consumato crudo. Oltre ad avere un gusto non proprio gradevole infatti, contiene una sostanza tossica il cui nome \è solanina. Molte sono le variet\à esistenti di questo ortaggio, che, oltre al colore si differenziano per la forma, ovale, tonda e bislunga. Depurativa e ricostituente Per il suo alto contenuto di acqua, la melanzana \è considerata innanzitutto depurativa dell\’organismo. \È quindi consigliata nei casi di gotta, arteriosclerosi e problemi di infiammazione alle vie urinarie. La buona presenza di potassio e di altri minerali le conferisce poi propriet\à rimineralizzanti e ricostituenti. Riduce il Colesterolo Le melanzane contengono inoltre alcune sostanze amare, presenti anche nelle foglie dei carciofi. Queste contribuiscono a stimolare la produzione di bile e, insieme alla fibra, contribuiscono ad abbassare il tasso di colesterolo cattivo LDL. Questa propriet\à delle melanzane \è stata confermata da alcuni studi condotti presso l\’Istituto di Biologia dell\’Universit\à di San Paolo in Brasile. Essendo un ortaggio molto povero di calorie e ricco di fibre, la melanzana \è spesso inserita nelle diete dimagranti. Acido Clorogenico \È un composto di origine vegetale molto noto per le sue spiccate propriet\à antiossidanti. I ricercatori del Department of Agricultural Research Service hanno evidenziato che l\’acido clorogenico \è il principale composto antiossidante presente nella melanzana. La sua attivit\à contribuisce alla riduzione del tasso di colesterolo nel sangue e contrasta l\’attivit\à dei radicali liberi. Blandamente Lassativa Ha anche propriet\à lassative, anche se non molto marcate, ed \è quindi utile in casi di stitichezza. Non Contiene Glutine La melanzana non contiene glutine e pu\ò quindi essere consumata dalle persone interessate dal morbo celiaco. Propriet\à Digestive Come gran parte delle verdure ha un buon contenuto di fibra alimentare. La fibra promuove un regolare transito intestinale degli alimenti e facilita il processo digestivo. La fibra stimola inoltre la produzione di succhi gastrici che facilitano l\’assorbimento delle sostanze nutritive a livello intestinale. Utile per Dimagrire Contengono pochissimi grassi e zero colesterolo. L\’abbondanza di fibra invece contribuisce ad aumentare il senso di saziet\à e rende questo alimento idoneo per tutti coloro che sono intenzionati a perdere peso. Salute delle Ossa La melanzana contiene alcuni composti fenolici le cui propriet\à sono state collegate con una riduzione dei sintomi dell\’osteoporosi e ad una maggiore densit\à ossea. A questo si aggiunge il buon contenuto di ferro e calcio che sono essenziali per la salute ossea. Anemia L\’anemia \è una patologia che si manifesta a causa della carenza di ferro, i sintomi sono mal di testa, depressione e debolezza. La melanzana contiene ferro ed anche una buona quantit\à di rame, un\’altra sostanza utile alla formazione dei globuli rossi. Fa Bene al Cervello I fitonutrienti, presenti anche nella melanzana, sono da tempo noti per le loro propriet\à benefiche nei confronti della funzione cognitiva. Queste sostanze contrastano l\’attivit\à nociva dei radicali liberi e migliorano anche l\’afflusso di sangue al cervello. Come conseguenza si hanno benefici per la memoria e la funzione cerebrale.
Spicchiricchi recensioni: numero: orari: prezzi: aperto:
Seconda serata dedicata alla filosofia della cucina dell'Essenziale prepareremo insieme alcuni piatti e di altri verr\à spiegato il procedimanto di preparazione. Ci\ò che conta \è comunque la filosofia che sta alle spalle di questo modo di lavorare frutta, verdura, cereali e legumi. Per info e prenotazioni 051273987 o 3357012123
Spicchiricchi prezzi: aperto: menu: recensioni: prezzi:
Offerta Spicchiricchi 13 ottobre: - crema verdure speziate (veg) - piatto completo (veg) - orzo o bulgur verdure al forno o rag\ù di legumi (veg) - farinata di ceci con verdure o torta salata (veg) - zucca marinata con insalata fai da te (veg, no glutine) - polpette di verdura con insalata fai da te (veg, no glutine) - rustica di frutta (veg) - mousse ricotta e cachi (no glutine) saluti Gabriele Materia prima del giorno: il bulgur o boulgur cos\ì poco conosciuto ma molto gradevole (a mio parere) Bulgur Propriet\à e Benefici Il bulgur \è un cereale che viene ricavato da diversi tipi di grano, o, come nel nostro caso, di farro. Nella lingua italiana il termine significa grano spezzato. Il bulgur si ottiene cuocendo a vapore i chicchi di frumento o di farro e facendoli in seguito essiccare. Una volta essiccati i chicchi vengono leggermente macinati fino ad ottenerne pezzettini pi\ù piccoli. Da qui il termine grano o farro spezzato. Il bulgur \è un alimento molto comune in vari tipi di Paesi, Siria, Israele, Giordania, Turchia e Palestina sono solo alcuni. Grazie alla sua consistenza un po\’ gommosa ed al suo gusto delicato che ricorda la nocciola, \è diventato molto popolare negli Stati Uniti. Esistono diverse variet\à di bulgur che sono caratterizzate da una diversa grandezza dei pezzettini di chicchi. In genere le variet\à pi\ù grandi si utilizzano per la preparazione di minestre e piatti caldi, quelli pi\ù piccoli per insalate e piatti freddi. Antinfiammatorio Un regolare consumo di questo cereale pu\ò contribuire ad alleviare l\’infiammazione cronica, prevenendo cos\ì alcune malattie. A riprova di quanto scritto, vi \è uno studio apparso nel febbraio 2008 sull\’American Journal of Clinical Nutrition. Lo studio ha constatato che le persone che assumono pi\ù betaina, un composto presente nel bulgur, hanno minori concentrazioni di omocisteina. Tale sostanza \è un marcatore di infiammazione cronica che \è stato associato a malattie cardiache, osteoporosi, diabete 2 e morbo di Alzheimer. Antitumorale Uno studio del 2007 sull\’ International Journal of Epidemiology, suggerisce che un buon apporto di fibre ha effetti benefici nelle donne in pre-menopausa. Sembra infatti che le propriet\à delle fibre alimentari riducano il rischio di sviluppare il tumore al seno nelle donne prese in esame. Buona Fonte di Minerali Un buon apporto di minerali ha effetti benefici sulla salute umana. In particolar modo il manganese, presente anche nel bulgur, ha propriet\à utili per il buon funzionamento dei nervi e del cervello. Previene la Costipazione La presenza di crusca ha propriet\à benefiche nei confronti dell\’apparato digestivo. Funziona come un leggero lassativo che regolarizza il movimento intestinale e favorisce l\’espulsione dei prodotti di scarto e le tossine dall\’organismo. Asma Infantile L\’asma \è uno dei principali problemi respiratori che colpiscono i bambini di tutto il mondo. La ricerca ha dimostrato che un aumento del consumo di cereali integrali riduce il rischio di asma infantile di circa il 50 \%. Calcoli Biliari Un regolare consumo di questo cereale \è in grado di prevenire il rischio di sviluppare calcoli biliari. Il bulgur infatti accelera il passaggio del cibo nell\’intestino, diminuendo cos\ì la quantit\à di bile prodotta. Esso migliora anche il modo in cui il corpo usa l\’insulina, riducendo cos\ì la quantit\à di grassi malsani trattenuti dal corpo. Tutto questo previene la formazione di calcoli biliari. Cottura Prima di essere cotto, il bulgur deve essere messo in ammollo per 30 minuti per dargli modo di idratarsi. In seguito va cotto per 10 minuti utilizzando il doppio dell\’acqua rispetto al suo volume. Terminata la cottura il bulgur va lasciato riposare ulteriori 10 minuti per dargli modo di aumentare ancora un po\’ di volume. Questo procedimento non vale per il bulgur crudo che non deve essere reidratato ed ha bisogno di pi\ù acqua per la cottura. Curiosit\à Il bulgur di qualit\à si riconoscere dalla grandezza uniforme dei pezzettini dei chicchi che migliora la qualit\à della cottura. Esiste anche il bulgur crudo, questa variet\à non \è n\é germogliata n\é precotta. Si produce spezzando direttamente il grano duro di qualit\à che viene spezzato fino ad ottenere dei pezzettini della grandezza ideale per cuocere in 15 minuti. Questo tipo di bulgur, non avendo subito alcun tipo di lavorazione, mantiene tutte le propriet\à ed i benefici di un cereale integrale. Se fino a qualche anno fa si trovava in vendita solo nei negozi specializzati come le erboristerie, ora lo si trova anche in supermercati ed ipermercati. Ha un indice di saziet\à piuttosto alto, questo lo rende ideale come alimento da includere nelle diete dimagranti.
Spicchiricchi prezzi: menu: indirizzo: orari: chiusura:
L'influenza pare alle spalle siamo di nuovo operativi..... Offerta Spicchiricchi 12 ottobre: - crema di bietola e legumi (veg, no glutine) - orzo e riso integrale mix verdure al forno o condimento di cavolo nero e cicoria tirati al limone (veg) - farinata di ceci con verdure o torta salata cipolla e mela (veg) - burger vegan o tortini di verdura con insalata fai da te - zucca marinata con insalta fai da te ( veg) - mousse ricotta e cachi (i primi della stagione....) Saluti Gabriele Materia prima del giorno i cachi che trovate nella mousse La pianta dei cachi, nome scientifico Diospyros kaki, appartiene al genere delle Ebenacee \è originaria dell\’Asia orientale e pu\ò raggiungere un\’altezza di 15 metri. La sua coltivazione \è una delle pi\ù antiche e risale a circa 2.000 anni fa ad opera dei contadini cinesi. Le piante dopo il quarto anno di vita cominciano a produrre i frutti che giungono a maturazione nel periodo autunnale, ad ottobre\/novembre. In questo periodo la pianta rimane quasi completamente spoglia delle foglie e la loro buccia diventa di un colore arancione acceso. Le prime coltivazioni di cachi in Italia risalgono ai primi anni del \‘900 e riguardano la parte meridionale della penisola da dove poi si diffusero nelle altre regioni. Oggigiorno quelli pi\ù pregiati sono quelli siciliani che vengono anche esportati in molti paesi esteri. Propriet\à e Benefici dei Cachi Energetici Il caco, grazie all\’alto contenuto di zuccheri e potassio, \è un frutto molto energetico. Grazie a questa propriet\à \è in grado di apportare benefici a chi soffre di stress psicofisico e di inappetenza. Contengono zuccheri semplici che, essendo molto facili da assorbire, forniscono energia immediata. Risultano quindi utili in caso di attivit\à sportive o in cui si ha un grande dispendio di energie. Lassativi La ricchezza di fibre conferisce ai cachi propriet\à molto utili in caso di stitichezza. Hanno infatti propriet\à lassative e diuretiche. Gastrite I cachi hanno anche propriet\à utili a chi soffre di gastrite in quanto possono essere consumati senza alcun rischio. Non sono un frutto acido e, una volta ingeriti, la loro polpa ammorbidisce l\’effetto dei succhi gastrici. Utile per gli individui sofferenti di gastrite. Depurativi I benefici dei cachi si esplicano anche nei confronti del fegato, della milza e del pancreas grazie alle loro propriet\à depurative. Rafforzano il Sistema Immunitario Contengono vitamina C e provitamina A le quali apportano benefici al sistema immunitario in termini di protezione e rafforzamento. Salute della Pelle Anche la pelle riceve benefici dall\’assunzione dei cachi, infatti la presenza di vitamina C e di licopene aiuta la pelle a rimanere elastica e tonica. Con la sua polpa si pu\ò preparare una maschera di bellezza per il viso con propriet\à toniche e ringiovanenti. Per preparare la maschera \è sufficiente cospargere la polpa matura di cachi sulla pelle del viso per una decina di minuti per poi risciacquare. Antiossidanti I cachi contengono anche composti antiossidanti come i flavonoidi ed i polifenoli. Tra questi evidenziamo la presenza dell\’acido betulinico, un composto con propriet\à anti tumorale. La vitamina C \è un\’altra sostanza ad attivit\à antiossidante. La sua assunzione contribuisce ad aumentare la resistenza dell\’organismo contro gli attacchi degli agenti virali. Aiuta inoltre a contrastare l\’attivit\à dei radicali liberi. Antinfiammatori Nel frutto sono presenti anche le catechine, sostanze note i loro effetti anti infiammatori, anti infettivi ed anti emorragici (prevengono il sanguinamento dei vasi sanguigni). Altre Propriet\à La presenza di vitamine e di betacarotene (nota sostanza antiossidante) rallenta l\’invecchiamento delle cellule e rende questo frutto indicato per chi soffre di acne, infiammazione della prostata, bambini, anziani e donne con ciclo mestruale doloroso. Curiosit\à La pianta dei cachi \è molto resistente alle avversit\à per cui non necessita di particolari attenzioni dal punto di vista dei trattamenti antiparassitari. Il caco ha propriet\à benevole nei confronti di tosse e singhiozzo. Si possono cogliere quando gi\à maturi ma in questo caso vanno consumati il prima possibile in quanto non si possono conservare a lungo nemmeno in frigorifero. Al contrario si possono cogliere quando ancora acerbi per poi farli maturare pian piano in ambiente domestico. Per farli maturare pi\ù in fretta si possono mettere insieme a pere e mele le quali rilasciano etilene. \È bene consumarli quando sono maturi al punto giusto in quanto, se ancora acerbi, sono molto allappanti. Il legno fornito dalla pianta del caco \è molto duro e resistente e per questo motivo viene utilizzato per la fabbricazione di oggetti molto robusti come ad esempio le mazze da golf. Questa pianta si adatta molto bene all\’area mediterranea per cui \è molto diffuso nel nostro paese; \è molto facile infatti trovarne alcuni nei giardini di molte citt\à. La pianta dei cachi vive in media 30\/40 anni. Il nome scientifico della pianta, Diospyros kaki, tradotto in italiano significa cibo degli dei. Cachi e Controindicazioni A causa del loro alto contenuto di zuccheri i cachi sono sconsigliati a chi soffre di diabete ed alle persone obese. Per il resto non si riscontrano problemi, il frutto maturo pu\ò essere consumato anche dalle donne in gravidanza. Le reazioni allergiche sono molto rare.
Spicchiricchi chiusura: prezzi: orari: indirizzo: menu:
Per il men\ù di oggi: 051273987
Spicchiricchi prezzi: aperto: recensioni: chiusura: telefono:
Offerta Spicchiricchi 9 ottobre: - crema di patate e zucca (no glutine) - piatto completo - miglio (no glutine) o farro verdure al forno o condimento di cicoria saltata - farinata di ceci con verdure (no glutine) o torta salata zucchine e pomodori - polpette di verdura e ceci con insalata fai da te - torta mela e uvetta (no glutine, no zucchero aggiunto) - macedonia di frutta (no glutine) saluti Gabriele Materia prima del giorno: cicoria che trovate come condimento dei cereali Con il termine cicoria, oltre alla cicoria comune, nome scientifico Cichorium intybus, si identifica un gruppo di piante erbacee. Le piante sono a carattere annuale, biennale, perenne ed appartengono alla famiglia delle Asteraceae. Le variet\à di questo tipo di insalata sono abbastanza numerose. Abbiamo la cicoria a foglia verde, a foglia colorata, le cicorie da cuocere tipo la catalogna e la cicoria da radice. Ognuna di questa categorie racchiude al suo interno diverse specie. Queste specie differiscono per la forma delle foglie ma si assomigliano per le loro propriet\à organolettiche. Circa 2 secoli fa, in Francia, questa insalata veniva utilizzata per preparare il caff\è. Ancora oggi, anche in Italia, \è possibile reperirla nei negozi specializzati per la preparazione appunto del caff\è. Fa Bene al Cuore Contene inulina, una forma di fibra alimentare che secondo recenti studi \è in grado di ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL nell\’organismo. Questo tipo di colesterolo \è una delle principali cause dell\’aterosclerosi e della pressione alta. Digestione La presenza di inulina fa sella cicoria un\’insalata utile per facilitare il processo digestivo. Questa insalata contiene inoltre alcuni composti antiossidanti e vi sono studi che dimostrano che il caff\è di cicoria pu\ò migliorare la qualit\à del sangue. Antinfiammatoria Gli studi hanno dimostrato le propriet\à antinfiammatorie di questa pianta. Nella medicina popolare infatti, \è da sempre stata utilizzata per curare i dolori derivanti dall\’artrite. Stitichezza \È sempre grazie all\’inulina che questa insalata apporta benefici anche in caso di stipsi. L\’inulina infatti \è in grado di aumentare la motilit\à intestinale e di stimolare la secrezione di succhi gastrici con conseguenti benefici per la digestione. Ansia L\’estratto di radice di cicoria ha propriet\à sedative. Queste influiscono in modo positivo sull\’ ansia e lo stress e contribuiscono a rasserenare lo stato d\’animo. Diuretica Utilizzata regolarmente per brevi periodi di tempo, ha propriet\à diuretiche che possono aiutare l\’organismo a sbarazzarsi delle tossine con benefici per fegato e reni. Salute Orale L\’acido cicorico presente nel caff\è di cicoria ha propriet\à antibatteriche. In particolar modo nei confronti dei batteri che si trovano in bocca, vicino ai denti. Brufoli ed Acne La pianta si rivela utile anche per trattare le irritazioni della pelle, foruncoli ed acne. Un impacco fatto con il decotto di cicoria aiuta ed alleviare le irritazioni della pelle. \È stata coltivata per almeno 5.000 anni per le sue propriet\à e benefici terapeutici. Secondo la medicina popolare la sua linfa lattea ha la propriet\à di stimolare e migliorare la produzione di latte della neo mamme in allattamento. Galeno di Pergamo, un medico greco vissuto nel II secolo, aveva definito questa pianta come amica del fegato. La ricerca medica ha infatti dimostrato che l\’assunzione di cicoria pu\ò aumentare la produzione di bile e pu\ò essere utile nel trattamento dei calcoli biliari. Il suo gusto leggermente amarognolo \è dovuto alla presenza di alcaloidi. La radice di cicoria torrefatta viene anche utilizzata da alcuni mastri birrai per migliorare il gusto della birra. La tradizione popolare attribuisce alla cicoria propriet\à vasodilatatrici e quindi utile a stimolare l\’attivit\à sessuale.
Spicchiricchi indirizzo: telefono: menu: chiusura: aperto:
Offerta Spicchiricchi sabato 7 e domenica 8 ottobre: - crema di verdure e spezie - piatto completo - cous cous o farro con verdure al forno o sugo di legumi (cicerchia) - farinata di ceci con verdure - polpette di verdura e legumi con insalata fai da te - panini Spicchiricchi - crumble di frutta MENU' 100\% VEG Saluti Gabriele La pianta della cicerchia, nome scientifico Lathyrus sativus, \è un legume appartenente alla famiglia delle Fabaceae che ha la propriet\à di resistere molto bene alla siccit\à. Per questo motivo la cicerchia viene coltivata soprattutto nelle zone molto calde con poche precipitazioni come l\’Asia e l\’Italia meridionale. Energetica \È un legume in possesso di buone propriet\à nutrizionali. Grazie all\’abbondanza di proteine, le cicerchie sono considerate un alimento energetico per anziani e studenti. Sono consigliate in caso di debolezza o di convalescenza. Propriet\à Digestive La sua assunzione pare apporti benefici alla memoria favorendo allo stesso tempo la digestione ed il metabolismo. Abbassano il Colesterolo Grazie alla presenza di fibre alimentari sono utili per ridurre il tasso di colesterolo nel sangue con benefici per il sistema cardiovascolare. Pu\ò essere considerata un valido aiuto per i vegani che, rinunciando alle proteine animali, hanno bisogno di sostituirle con altre altrettanto energetiche. Recenti studi condotti in Italia hanno dimostrato che le due sostanze tossiche sono presenti in quantit\à variabile a seconda del luogo e del clima in cui viene coltivata. \È un legume antichissimo, ne sono state trovate tracce in siti archeologici della Mesopotamia risalenti addirittura all\’ 8.000 a.C. . La forma della cicerchia \è unica, quadrangolare e molto irregolare tanto che \è molto difficile trovare un seme uguale all\’altro.
Spicchiricchi tripadvisor: aperto: chiusura: telefono: menu:
Offerta Spicchiricchi 6 ottobre: - Piatto completo - Crema di carote al curry - Farro o cous cous verdure al forno o sugo di ceci - Farinata con verdure o torta salata - Polpette di verdura con insalata fai da te - Zucca marinata - Crumble di frutta MENU' 100\% VEGAN Saluti Gabriele Materia prima del giorno: la carota che trovate nella crema di verdura, nell'insalata e nei centrifugati a richiesta La pianta della carota, appartenente alla famiglia delle Ombrellifere, viene coltivata soprattutto per le propriet\à della sua radice che ha un alto potere nutritivo e curativo. Dalla carota selvatica, pianta originaria del nostro continente, e comunissima nei prati e nei luoghi incolti, ne sono state ricavate numerose variet\à. Questo per modificarne le dimensioni la forma ed il colore della radice. Quest\’ultima \è chiamata anche fittone, che \è la parte utilizzata a scopi alimentari. Altro carattere su cui si \è intervenuti \è il tempo della maturazione. In base a questo si distinguono oggi variet\à di carote precoci, medie e tardive. Oggi le carote sono disponibili tutto l\’anno e ci\ò le rende ancora di pi\ù un ortaggio prezioso. Antitumorale La carota \è particolarmente ricca di caroteni e di vitamina A, 100 grammi di carote fresche contengono 8.280 mg di beta-carotene e 16.705 UI di vitamina A. Recenti studi sostengono che queste sostanze possono offrire protezione nei confronti di alcuni tipi di tumore: pelle, polmoni e cavit\à orale. La vitamina A inoltre aiuta il fegato a liberarsi delle tossine. Uno studio anglo-danese pubblicato sul Journal of Agricoltural and Food Chemistry consiglia \“Una carota al giorno per difendersi dai tumori\”. Le carote, infatti, risultano contenere un composto avente azione anti cancerogena, il falcarinolo. Questa sostanza sembra essere una sorta di pesticida naturale che la carota stessa per proteggere le sue radici da malattie fungine. Protegge le vie Respiratorie Il beta-carotene \è necessario per una sana crescita dei tessuti corporei e anche per la loro riparazione. Contribuisce alla protezione delle mucose presenti nei polmoni, nella bocca e nel naso, riducendo cos\ì il rischio di infezioni. Antiossidanti Il discreto contenuto di vitamina C da alla carote propriet\à antiossidanti che si rivelano utili nel rafforzamento del sistema immunitario e nel contrastare l\’attivit\à dei radicali liberi. Anche il beta-carotene ha comprovate propriet\à antiossidanti utili nella lotta ai radicali liberi. Colesterolo La carota contiene carotenoidi la cui attivit\à, insieme a quella delle fibre alimentari, contribuisce a ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL nel sangue. Questa propriet\à della carota si ripercuote positivamente sulla prevenzione di malattie come l\’arteriosclerosi, infarto ed ictus. Sedative, Diuretiche ed Anti Anemiche In minima quantit\à le carote contengono anche oli essenziali e composti azotati che conferiscono alle carote propriet\à blandamente sedative, diuretiche, rimineralizzanti ed anti anemiche. Protegge gli Occhi La carota, grazie alla vitamina A ed al beta-carotene, \è indicata per problemi agli occhi come la cataratta e altre malattie dell\’occhio, previene inoltre l\’invecchiamento e favorisce la visione crepuscolare. Protegge dall\’Ictus Uno studio condotto all\’Universit\à di Harvard ha rilevato che le persone che mangiavano pi\ù di sei carote a settimana avevano meno probabilit\à di sviluppare un ictus rispetto a chi ne mangiava solo una al mese o meno. Muscoli La vitamina E presente nelle carote contribuisce al buon funzionamento dell\’intero sistema muscolare. Ossa, Pelle e Capelli La carota contiene molti minerali ad ognuno di loro svolge importanti funzioni nel nostro organismo. Calcio, fosforo e magnesio sono essenziali per la salute delle nostra ossa, il fosforo mantiene in salute pelle, capelli e nervi mentre il magnesio agevola lo sviluppo mentale, la digestione dei grassi e la metabolizzazione degli altri minerali. Vermifuga La carota pu\ò rappresentare anche un valido rimedio peri vermi intestinali. Mezza tazza di carota grattugiata presa alla mattina a digiuno (evitare anche la colazione per almeno un\’ora) per cinque giorni consecutivi dovrebbe servire allo scopo. Scottature e Ferite Per uso esterno le carote possono essere usate anche per curare scottature, ferite ed altri problemi alla della pelle. Una maschera di bellezza preparata con polpa di carote invece pu\ò essere utile per ammorbidire la pelle del viso, eliminare le macchie cutanee i brufoli e le occhiaie. Altre Propriet\à Il succo di carota, se assunto quotidianamente, pu\ò migliorare la qualit\à del latte materno ed ha propriet\à antinfiammatorie. Ma la carota ha anche altre propriet\à, pu\ò aiutare a regolare la quantit\à di zucchero nel sangue e, grazie al contenuto di fibre, pu\ò portare benefici al colon contribuendo a mantenerlo in salute. La carota si rivela utile anche per la cura di altri disturbi come le malattie gengivali, insonnia, infiammazione ai reni, al fegato ed alla cistifellea, colite, ulcera e Morbo di Alzheimer. Le Carote in Tavola Ma qual \è il modo ideale per consumare la carota? Siamo soliti pensare che le verdure vanno consumate crude, pena la perdita dell\’efficacia di molte sostanze e dei loro benefici, tra cui le vitamine. Tutto questo \è esatto, soprattutto per quanto riguarda la vitamina C che con il calore si distrugge facilmente. Ma \è qua che le carote riservano qualche sorpresa. Infatti il beta-carotene sopporta il calore e una breve cottura non \è in grado di distruggerlo, anzi ne favorisce l\’assimilazione, in quanto, divenendo i tessuti vegetali pi\ù morbidi, vengono trattati pi\ù facilmente dal nostro apparato digerente. Quindi possiamo sostenere che, tramite una breve cottura, senza esagerare, otteniamo una pi\ù facile assimilazione del beta-carotene e dei suoi benefici. L\’assunzione alimentare ideale \è rappresentata dal succo di carota fresca, anche mescolato al latte per potenziarne le propriet\à depurative. Vanno anche bene le carote crude come spuntino o aggiunto ad un piatto di altri alimenti crudi, oppure le carote lesse in pochissima acqua e condite con olio d\’oliva extravergine ed erbe aromatiche. Assimilare il Beta-carotene Un metodo per assimilare ancora meglio il beta-carotene e i suoi benefici, consiste nel condire le carote con qualcosa di grasso, tipo olio o burro, il grasso aumenta la disponibilit\à del carotene e pu\ò far aumentare fino a tre volte la capacit\à del nostro organismo ad assimilarlo. Uno studio effettuato presso The Institute of Food Research nel 2009 ha dimostrato che consumare carote leggermente cotte fornisce una quantit\à di beta-carotene decisamente superiore alla carote crude. Per fare in modo che la carota non disperda le sue sostanze nutritive durante la cottura va cotta intera e tagliata dopo la cottura. Questo studio conferma la saggezza della medicina tradizionale cinese che da sempre consiglia ai suoi pazienti di consumare carote leggermente cotte. Carote e Curiosit\à Nel 1.600 in Inghilterra le donne mettevano nei cappelli foglie di carota al posto dei fiori e delle piume. Il nome del beta-carotene deriva proprio dalla carota che ne contiene buone quantit\à. Una vita sedentaria, lo stare molte ore seduti davanti al Pc o al televisore, l\’inquinamento, un\’alimentazione ricca di grassi, sono tutti fattori che contribuiscono ad aumentare il fabbisogno di vitamina A e beta-carotene da parte dell\’organismo. Fin dall\’antichit\à, la carota \è sempre stata considerata un rimedio naturale per la cura delle malattie della pelle. Infatti beta-carotene e vitamina A, di cui le carote sono ricchissime, sono considerate le vitamine essenziali della pelle. Molti problemi legati alla pelle, come la precoce insorgenza di rughe o l\’eccessivo acne, la pelle secca o la difficolt\à ad abbronzarsi possono facilmente dipendere da un insufficiente apporto di questa vitamina. Motivo questo per consumare qualche carota in pi\ù durante la settimana. Esistono diverse variet\à di carote con colori diversi: carota nera, viola, gialla, bianca. Queste carote esistono da anni, quelle classiche arancioni che tutti siamo abituati a vedere ed a consumare sono arrivate dopo, probabilmente in seguito a mutazioni di quelle gialle. Una ricerca effettuata presso Universit\à del Wisconsin Madison suggerisce che il pigmento di queste carote colorate pu\ò essere d\’aiuto nella prevenzione delle malattie cardiache e per ridurre i livelli di LDL o colesterolo cattivo.
Spicchiricchi chiusura: prezzi: indirizzo: tripadvisor: aperto:
Offerta Spicchiricchi 5 ottobre: - piatto completo - Crema di carote e cavolo nero (no glutine) - riso int. o cous cous verdure al forno o melanzane al limone - farinata di ceci con verdure - zucca marinata con insalata fai da te a richiesta - panini Spicchiricchi - burger con insalata fai da te - crumble di mele e pere MENU' 100\% VEGAN Saluti Gabriele Materia prima del giorno: curcuma che trovate nella maionese vegana per il burger e per i panini n India la curcuma \è conosciuta ed utilizzata da almeno 5.000 anni, come medicina, spezia e anche colorante. La pianta, il cui nome scientifico \è Curcuma longa, appartiene alla famiglia delle Zingiberacee. Si tratta di piante erbacee perenni, dotate di rizoma e coltivate prevalentemente nelle regioni tropicali. La pianta della curcuma \è caratterizzata da foglie lunghe a forma ovale, mentre i fiori sono raccolti in spighe. Il suo nome deriva dalla lingua persiana-indiana e precisamente dalla parola Kour Koum, che significa zafferano, infatti la Curcuma \è anche nota col nome di Zafferano delle Indie. I suoi rizomi, che sono la parte della pianta che contiene i principi attivi, o droga, vengono fatti bollire per parecchie ore e fatti seccare in grandi forni, dopodich\é vengono schiacciati fino ad ottenere una polvere giallo-arancione che viene comunemente utilizzata come spezia nella cucina del Sud Asia. Disintossicante La curcuma viene impiegata nella medicina tradizionale indiana e in quella cinese come disintossicante dell\’organismo, in particolare del fegato. Queste propriet\à salutari attribuite dalla tradizione popolare sono le stesse che oggi vengono confermate dalla medicina ufficiale, anche alla luce dei numerosissimi studi e scoperte che la scienza attuale ha ufficialmente confermato. Antitumorale In base a recenti studi \è risultato che la curcumina potrebbe essere utile a contrastare l\’insorgere di almeno otto tumori: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e leucemia. Il particolare che ha \“catturato\” l\’attenzione degli studiosi \è il fatto che nei paesi asiatici e in particolare in India, dove il consumo di questa spezia \è altissimo, l\’incidenza dei tumori \è molto bassa. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Cancer Research, la spezia avrebbe un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel trattamento del tumore alla prostata. Si \è inoltre constatato che l\’effetto della curcumina \è ancora pi\ù evidente quando associato ad un isotiocianato presente in verdure come il cavolo, i broccoli o il cavolo rapa. Leucemia Infantile Vi sono motivi per ipotizzare che il consumo di curcuma possa influire positivamente sulla prevenzione della leucemia nei bambini. \È quanto \è emerso da alcuni studi condotti alla Loyola University Medical Centre di Chicago. Antiossidanti Molto interessanti le propriet\à antiossidanti della curcumina che sono in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo oltre naturalmente a rallentare l\’invecchiamento del nostro patrimonio cellulare. Questo \è molto importante in molte malattie come ad esempio l\’artrite reumatoide dove i radicali liberi sono responsabili dell\’infiammazione e del dolore alle articolazioni. Questa combinazione di antiossidanti ed antinfiammatori spiegherebbe perch\é molte persone con infiammazioni articolari provano sollievo quando consumano la curcuma. Cicatrizzante La curcumina ha anche propriet\à cicatrizzanti. In India viene applicato il rizoma di curcuma per curare ferite, scottature, punture d\’insetti e malattie della pelle con risultati veramente soddisfacenti. Antinfiammatorio La curcumina ha anche propriet\à antinfiammatorie molto marcate, tanto che il suo effetto \è paragonabile a quello di alcuni farmaci antinfiammatori senza per\ò avere effetti collaterali. Tali propriet\à apportano benefici in caso di artrite. Questa patologia infatti \è provocate da una sorta di infiammazione delle articolazioni. A differenza dei farmaci antinfiammatori che sono associati ad effetti tossici (ulcere e riduzione dei globuli bianchi), la curcuma \è un antinfiammatorio naturale che non presenta effetti collaterali. Fa bene alla Mente La curcuma ha anche propriet\à che apportano benefici alla funzione cerebrale e di conseguenza la sua assunzione pu\ò essere utile per prevenire alcune patologie come la depressione ed il morbo di Alzheimer. Si ritiene che la spezia sia anche in grado di aumentare memoria ed intelligenza ma non vi \è ancora nulla di certo, gli studi riguardo a questa propriet\à sono ancora in corso. Malattie Cardiovascolari Come sappiamo le malattie cardiache sono la principale causa di morte nel mondo. A quanto pare la curcuma \è in grado di rafforzare il tessuto endoteliale, ovvero il rivestimento dei vasi sanguigni. La disfunzione endoteliale \è una delle principali cause delle malattie cardiache e ha come conseguenza l\’incapacit\à dell\’endotelio di regolare la pressione sanguigna e la coagulazione del sangue. Gli studi hanno dimostrato che la curcuma apporta miglioramenti alla funzione endoteliale con i conseguenti benefici per la salute del cuore e dell\’apparato cardiocircolatorio. Abbassa il Colesterolo Secondo una ricerca indiana pubblicata sul Journal of Physiology and Pharmacology, la curcuma, nello specifico la curcumina, sarebbe in grado di prevenire l\’ossidazione del colesterolo. Una volta ossidato il si deposita nei vasi sanguigni con gravi rischi per la salute che possono manifestarsi con attacchi di cuore o ictus. Oltre a questa propriet\à la curcuma \è in grado di ridurre di circa l\’11 \% i livelli di colesterolo cattivo LDL e di aumentare del 29 \% quelli del colesterolo buono HDL. Usi della Curcuma La pianta da cui si ricava la spezia della curcuma \è quella della Curcuma longa, una pianta che vive tra i 20 ed i 30 gradi. Il primo produttore al mondo \è l\’India con la sua citt\à Sangli, a sud dell\’India, che rappresenta il centro principale di produzione. La polvere di curcuma \è l\’ingrediente che d\à il colore caratteristico al curry; il sapore \è molto volatile mentre, al contrario, il colore si mantiene inalterato nel tempo. Per questo motivo \è una sostanza che viene largamente impiegata nel ramo alimentare come colorante, il suo codice \è E 100. Alimenti come il formaggio, yogurt, mostarda, brodi vari in scatola e altri ancora vengono spesso colorati con derivati di questa radice. Come Utilizzare la Curcuma Per un uso salutistico \è sufficiente riuscire ad integrarla nella nostra dieta quotidiana. Un paio di cucchiaini da caff\è al giorno sono la dose ideale. Si pu\ò aggiungere a fine cottura di molti alimenti ma si pu\ò anche aggiungere a vari tipi di yogurt o farne una salsa. \È importante ricordare che la curcuma va assunta insieme al pepe nero o al t\è verde per facilitarne l\’assorbimento. Non solo. Anche l\’abbinamento a qualche grasso, tipo olio d\’oliva, burro, o quant\’altro, facilita l\’assorbimento della curcuma. Precisazioni Da non confondere con il curry, la curcuma \è una polvere giallo scuro che deriva da una pianta appartenente alla famiglia dello zenzero. Il suo assorbimento da parte del nostro organismo \è piuttosto basso. Questa particolarit\à ne rende l\’impiego molto sicuro. Infatti diventa molto difficile assimilarne quantit\à notevoli poich\é sarebbero dannose all\’organismo. Conservazione Viene normalmente venduta in polvere. In questo caso va conservata dentro a un vaso di vetro sigillato ed in un luogo fresco e asciutto per mantenerne pi\ù a lungo l\’aroma. \È meglio che il vaso non sia trasparente cos\ì da non far filtrare la luce che danneggerebbe le propriet\à della \“preziosa\” polvere. Lo sapevate? Un cucchiaino di curcuma corrisponde a 2 calorie. In cosmesi la curcuma \è presente nelle formule di prodotti solari, antirughe, purificanti della pelle e antiforfora. La curcumina \è usata oltre che come colorante alimentare (E 100) come sostanza colorante per lana e seta e come indicatore acido-base visto che in ambiente basico il colore si trasforma in rosso. La curcumina \è presente nella spezia nella quantit\à pari al 3 \% del peso totale. Purtroppo, come avviene in molti altri campi, la spezia gialla viene aggiunta dalle aziende poco serie per allungare il pi\ù costoso zafferano. In questo caso, fortunatamente, viste le propriet\à salutari della curcuma, non vi sono problemi. Sono stati effettuati alcuni studi su pazienti con problemi di depressione e la spezia ha rivelato di avere effetti simili a quelli dei farmaci antidepressivi.
Spicchiricchi orari: telefono: prezzi: tripadvisor: chiusura:
Domani 4 ottobre Spicchiricchi osserver\à il seguente orario: dalle ore 12.00 alle ore 16.00
Spicchiricchi email: tripadvisor: recensioni: indirizzo: prezzi:
Offerta Spicchiricchi 3 ottobre: - piatto completo - crema di patate e zucchine (no glutine) - farro o cous cous verdure al forno o rag\ù di lenticchie - farinata di ceci con verdure (no glutine) e torta salata cipolla e mela - panino Spicchiricchi - polpette di verdura con insalata fai da te - rustica di frutta MENU' 100\% VEGAN Saluti Gabriele Materia prima del giorno: lenticchie che trovate nel rag\ù e nell'insalata fai da te a richiesta Lenticchie: Propriet\à e Benefici Le lenticchie rappresentano uno dei pi\ù antichi legumi della storia.Grazie alle loro propriet\à nutritive, venivano coltivate gi\à nel 7.000 a.C. in Asia. La sua pianta appartiene alla famiglia delle Papilionacee e pu\ò raggiungere l\’altezza di 40 cm. Questo legume non pu\ò essere consumato crudo in quanto contiene sostanze non digeribili che vengono eliminate per\ò dall cottura. Le lenticchie hanno dimensioni, colori e sapori diversi a seconda della variet\à a cui appartengono e che possiamo dividere in 2 grandi gruppi. Le lenticchie a seme piccolo e quelle a seme grande. In Italia sono molto conosciute le variet\à di Altamura a seme grande e quella di Castelluccio a seme piccolo. Variet\à questa molto apprezzata in quanto particolarmente saporita. La pianta trae le sue origini in Mesopotamia in tempi antichissimi tanto che nella Bibbia, precisamente nella Genesi, vengono citate in riferimento a Giacobbe ed Esa\ù. Nel museo del Louvre sono esposte antichissime lenticchie provenienti dalle tombe dei faraoni egizi. Propriet\à e Benefici delle Lenticchie Idonee Per i Celiaci Al giorno d\’oggi questo tipo di legume \è consigliato dai dietologi. Oltre a contenere una buona percentuale di fosforo e potassio, \è molto digeribile e non contiene ne grassi ne colesterolo. Inoltre non contengono glutine e sono quindi da considerarsi un ottimo alimento per i celiaci. Antitumorali Le lenticchie sono considerate tra i legumi contenenti maggiori propriet\à antiossidanti. Insieme all\’alto contenuto di isoflavoni rappresentano un ottimo alleato nella prevenzione di alcune forme di tumore. Sostituiscono Carne e Pesce Come tutti i legumi le lenticchie sono ricche di proteine vegetali. Per questo motivo rappresentano una valida alternativa agli alimenti di origine animale che contengono invece colesterolo. Possono quindi essere consumate come secondo piatto in sostituzione della carne o del pesce. Abbassano il Colesterolo Il buon contenuto di fibre alimentari contribuisce a regolarizzare l\’attivit\à dell\’intestino e a tenere sotto controllo il tasso di colesterolo nel sangue. Grazie al fatto che contengono pochissimi grassi insaturi permettono di prevenire alcune patologie cardiovascolari. Zucchero nel Sangue L\’assunzione di lenticchie rallenta l\’assorbimento dei carboidrati da parte dell\’organismo venendo cos\ì in aiuto a chi soffre di diabete. Lo zucchero proveniente dalla digestione viene assorbito dall\’organismo molto lentamente cos\ì da evitare picchi di glicemia. Sistema Nervoso L\’equivalente di una tazza di lenticchie cotte fornisce quasi l\’intero fabbisogno di acido folico (vitamina B9) per una persona adulta. Questa vitamina \è utile per il buon funzionamento del sistema nervoso, nella produzione di energia ed \è necessaria per la sintesi del DNA. Anemia Sono anche ricche di ferro, un minerale utilizzato dal corpo per la produzione di globuli rossi. Una carenza di ferro pu\ò portare a sviluppare l\’anemia o anche problemi neurologici come il deficit dell\’attenzione. Senso di Saziet\à Vi sono alimenti che causano improvvisi picchi di zuccheri nel sangue costringendo l\’organismo a bruciare grandi quantit\à di zucchero in poco tempo. Le lenticchie invece possono mantenere i livelli di zucchero stabili per lungo tempo e di conseguenza anche il senso di saziet\à. Digestione Gli studi hanno dimostrato che la fibra insolubile non solo \è utile per la prevenzione della stitichezza. Favorisce anche il processo digestivo e previene la sindrome dell\’intestino irritabile. Malattie Cardiache Uno studio pubblicato su Archives of Internal Medicine ci suggerisce che una dieta ricca di fibra aiuta a prevenire le malattie cardiache. Lo studio ha preso in considerazione 10.000 persone per un periodo di 19 anni. I risultati hanno confermato che le persone che assumevano pi\ù fibra attraverso l\’alimentazione riducevano del 12 \% il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Non \è per\ò solo la fibra ad apportare benefici alla salute del cuore. Le lenticchie contengono anche buone quantit\à di folati e di magnesio che sono importanti per mantenere in salute le pareti dell arterie. Muscolatura I nostri organi ed i muscoli in particolare, necessitano di un costante rifornimento di proteine per funzionare correttamente. Le lenticchie sono un alimento ideale per il nostro organismo in quanto contengono molti dei costituenti di cui il nostro organismo ha bisogno per funzionare bene. In particolar modo le lenticchie contengono tutti gli aminoacidi essenziali. Arteriosclerosi Uno studio condotto dal Department of Cereal and Foods Sciences nel nord Dakota, ha dimostrato come gli antiossidanti presenti nelle lenticchie diminuiscono sensibilmente il rischio di sviluppare l\’arteriosclerosi. Donne in Gravidanza Sono ricche di acido folico la cui presenza nella giusta quantit\à previene i difetti della nascita. Uno studio condotto al Rowett Research Institute di Aberdeen, in Inghilterra, ha dimostrato come molto spesso una carenza di acido folico ha spesso come conseguenza un difetto al tubo neurale.
Spicchiricchi menu: recensioni: tripadvisor: prezzi: orari:
Offerta Spicchiricchi 2 ottobre: - crema di verdure speziate (veg, no glutine) - piatto unico (veg) - riso int. o cous cous verdure al forno o verdure saltate in padella (veg) - farinata di ceci con verdure (veg) - panini Spicchiricchi (veg) - polpette di verdura con insalata fai da te (veg) - macedonia di frutta (veg, no glutine) saluti Gabriele Materia prima del giorno: curry miscela di spezie particolare che trovate nella vellutata di oggi Il curry, per chi ancora non lo sapesse, non \è una spezia. \È una miscela di pi\ù spezie essiccate, frantumate e mescolate insieme in possesso di molte propriet\à terapeutiche. Il nome curry \è di origine europea, e sta ad indicare una miscela di spezie che comunemente \è composta da curcuma, cumino, coriandolo, cardamomo, cannella, pepe nero, chiodi di garofano, noce moscata, zenzero, peperoncino e fieno greco. In India, paese originario di questa miscela di spezie, il curry \è chiamato masala ed \è molto diffuso in tutti i paesi asiatici. Esistono molte variet\à di curry (o masala) e gli ingredienti variano a seconda delle zone in cui si prepara e delle tradizioni del luogo. A seconda degli ingredienti con cui si prepara assume diverse colorazioni che possono variare dal giallo fino al rosso. Ha diversi gradi di piccantezza che vengono identificati con i termini mild e sweet: mild sta per mediamente piccante e sweet per molto piccante. Propriet\à Curative e Benefici del Curry Essendo composto da molte spezie con propriet\à benefiche per il nostro organismo, ha a sua volta effetti benefici sulla nostra salute. Antinfiammatorio Il colore giallo della spezia \è dato dalla curcuma che, grazie alla presenza di curcumina, conferisce al curry molte propriet\à benefiche. Propriet\à antinfiammatorie ed antiossidanti ne sono un esempio. Altre caratteristiche della curcumina sono quelle di rallentare la degenerazione delle cellule nervose tipica dell\’Alzheimer e l\’attenuazione dei sintomi legati all\’artrite reumatoide. Digestivo L\’assunzione di curry apporta benefici al processo digestivo ed \è utile in caso di problemi legati all\’aerofagia. Queste due propriet\à sono da ricondursi alla presenza nel di zenzero e cumino. I chiodi di garofano invece gli conferiscono propriet\à antibatteriche. Brucia i Grassi Un\’altra virt\ù della spezia \è quella che regola il metabolismo ed aiuta l\’organismo a bruciare i grassi. Per questo motivo il curry viene spesso incluso nelle diete dimagranti. Controindicazioni del Curry La sua assunzione \è sconsigliata in caso di calcoli alla cistifellea, questo perch\é la curcumina stimola la produzione di acidi biliari e pu\ò provocare la contrazione della cistifellea, aumentando cos\ì l\’intensit\à dei sintomi legati a questa patologia. Il pepe presente nel curry invece potrebbe creare problemi in quei soggetti che soffrono di gastrite ed ulcera, aumentando gli stati infiammatori. La spezia \è anche un anti coagulante per cui non bisogna assumerla se si stanno gi\à assumendo farmaci fluidificanti per il sangue. Calorie Ogni 100 gr di curry si ha un apporto calorico pari a 320 calorie. Curiosit\à Vista l\’esistenza delle numerose varianti \è possibile prepararsi direttamente a casa propria questa preziosa miscela di spezie. Partendo dalla composizione base del curry \è possibile provare a fare dei leggeri cambiamenti. Si possono togliere ed aggiungere altre spezie a piacimento fino ad ottenere una miscela che soddisfi i propri gusti personali in termine di gusto e grado di piccantezza. Salvo rare eccezioni di allergia a determinate spezie, il curry \è ben tollerato in gravidanza a patto naturalmente di non esagerare con le dosi. Recenti studi condotti negli Stati Uniti avvalorano la tesi che vede il curry come un valido aiuto contro colesterolo e diabete. In caso di emergenza ed in mancanza di altri rimedi, grazie alle sue propriet\à antibatteriche, pu\ò essere utilizzato per medicare piccole ferite ed abrasioni della pelle. \È una spezia molto versatile e si adatta bene a molti tipi di piatti, sia di carne che di pesce e di verdure. Altri studi sempre condotti negli Usa hanno dimostrato come il curry si riveli utile nella prevenzione di alcuni tumori, in particolar modo di quello alla prostata.
Spicchiricchi numero: orari: aperto: recensioni: telefono:
Serata dedicata alla filosofia della cucina dell'Essenziale prepareremo insieme alcuni piatti e di altri verr\à spiegato il procedimanto di preparazione. Ci\ò che conta \è comunque la filosofia che sta alle spalle di questo modo di lavorare frutta, verdura, cereali e legumi. Per info e prenotazioni 051273987 o 3357012123
Spicchiricchi telefono: numero: tripadvisor: prezzi: recensioni:
Offerta Spicchiricchi 30 settembre e 1 ottobre: - crema di cavolfiore (veg, no glutine) - orzotto o cous cous con verdure al forno o condimento con lenticchie e verdure (veg) - farinata di ceci con verdure (veg) - crostini di pane con zucca marinata e insalata fai da te (veg) - polpette di verdura con insalata fai da te (veg, no glutine) - panino Spicchiricchi (veg) - piatto unico completo (veg) - mousse ricotta e frutta - macedonia di frutta (veg, no glutine) Sabato 30 settembre consegne fino alle ore 12, domenica 1 non si effettuano consegne Materia prima del giorno: cavolfiore che trovate nella vellutata La pianta del cavolfiore, nome scientifico Brassica oleracea botrytis, appartiene alla famiglia delle Brassicacee. Il cavolfiore presenta molte variet\à che sono contraddistinte dal loro periodo di maturazione, in base a questo periodo si dividono in precocissime, precoci, invernali e tardive. La parte commestibile della pianta \è rappresentata dalla sua infiorescenza che pu\ò assumere colorazioni diverse: bianca, giallognola, verde, arancione e violetta. In cucina, grazie anche alle sue propriet\à terapeutiche, il cavolfiore \è una verdura molto consumata come contorno e si presta ad essere cucinato in svariati modi. Protegge la Pelle La ricerca scientifica ha dimostrato che il sulforafano presente in questo ortaggio ha propriet\à in grado di proteggere la pelle dai danni provocati dai raggi ultravioletti. La protezione di questa sostanza \è attiva anche contro le infiammazioni ed il tumore alla pelle. Antitumorale Contiene sulforafano, un composto dello zolfo che \è in grado di uccidere le cellule tumorali e di rallentare quindi lo sviluppo della malattia. Alcuni studi hanno evidenziato come la combinazione di cavolfiore e curcumina, una sostanza presente nella curcuma, pu\ò essere d\’aiuto nelle prevenzione e nella cura del tumore alla prostata. Digestione Il buon contenuto di fibra alimentare ha un\’azione purificatrice e favorisce il processo digestivo. La presenza di glucorafanina e di sulforafano protegge lo stomaco dalla formazione del batterio dell\’ Helicobacter pylori. Sistema Immunitario Il buon contenuto di composti antiossidanti, tra i quali la vitamina C, rinforza l\’organismo contro le infezioni. Rende quindi il meccanismo immunitario pi\ù reattivo contro gli attacchi degli agenti patogeni. Colite Recenti studi hanno dimostrato che gli estratti di cavolfiore hanno propriet\à antinfiammatorie utili a contrastare i sintomi della colite. Radicali Liberi Come tutte le altre verdure appartenenti alla famiglia delle Brassicacee, anche il cavolfiore ha un alto contenuto di composti antiossidanti. Questi hanno effetti benefici sulla salute umana. Oltre a stimolare gli enzimi che combattono i tumori, sono anche in grado di contrastare i nocivi effetti dei radicali liberi. Fa bene agli Occhi La vitamina C, il beta-carotene e gli altri composti antiossidanti sono efficaci nel ridurre il rischio di insorgenza della degenerazione maculare, una patologia degli occhi tipica dell\’et\à avanzata. Oltre a questo, il sulforafano ha la propriet\à di proteggere la retina dallo stress ossidativo e previene la cataratta. Benefici al Cuore Grazie alle sue propriet\à antiossidanti ed antinfiammatorie, il suo consumo apporta benefici al cuore ed al sistema cardiovascolare. Per esempio una delle cause dell\’arteriosclerosi \è l\’infiammazione cronica dei vasi sanguigni. Diminuendo questa infiammazione, grazie al cavolfiore, si pu\ò ripristinare la giusta funzionalit\à dei vasi sanguigni. Gravidanza Il cavolfiore contiene folato, una sostanza in grado di favorire il corretto sviluppo del sistema neurale del bambino. Succo di Cavolfiore Anche il suo succo ha propriet\à utili per apportare benefici alla salute. Si utilizza per trattare l\’anemia, il diabete, l\’affaticamento, la depressione, la gastrite e il nervosismo. Curiosit\à Il cavolfiore quando \è fresco pu\ò essere consumato anche crudo, lo si pu\ò tagliare in piccoli pezzettini ed aggiungere alle insalate. In questo modo si pu\ò beneficiare pienamente delle sue propriet\à in quanto da crudo mantiene intatte le sue caratteristiche organolettiche. In alternativa, se non lo si vuole mangiare crudo, il tipo di cottura migliore per mantenere le sue propriet\à organolettiche, \è quella a vapore. Il colore della testa del cavolfiore bianco \è dovuta al fatto che le sue foglie lo proteggono dal sole evitando la produzione di clorofilla. Quando si acquista il cavolfiore, per assicurarsi della sua freschezza, bisogna fare attenzione che la sua infiorescenza sia completamente bianca e compatta. Una leggere colorazione pi\ù scura sulla sua testa o infiorescenza \è sintomo di una lunga o cattiva conservazione. Ai tempi degli antichi romani si riteneva che questo vegetale avesse la propriet\à di alleviare la tristezza. L\’acqua di cottura del cavolfiore \è ricca di zolfo ed \è utile per fare degli impacchi benefici per i problemi della pelle. Il cavolfiore si conserva per circa 5 giorni in frigorifero. Se invece volete congelarlo dovete prima dargli una leggera bollitura in acqua e limone, dividerlo in piccoli pezzi e poi congelarlo.
Spicchiricchi telefono: indirizzo: orari: recensioni: prezzi:
Con l'arrivo dell'autunno ecco i nuovi orari di Spicchiricchi: LUNEDI' ...........08.00 - 20.00 MARTEDI' ........08.00 - 16.00 MERCOLEDI' ...08.00 - 20.00 GIOVEDI' .........08.00 - 16.00 VENERDI' ........08.00 - 20.00 SABATO ..........12.00 - 16.00 DOMENICA .....12.00 - 16.00 Nelle giornate di sabato e domenica sono previsti laboratori e giochi per bambini
Spicchiricchi prezzi: recensioni: aperto: chiusura: tripadvisor:
Offerta Spicchiricchi 29 settembre: - crema di fagioli cannellini (veg, no glutine) - riso int. (no glutine) cous cous verdure al forno o sugo di broccoli (veg) - farinata di ceci (veg, no glutine) o torta salata cipolla e mela (veg) - medaglioni di verdura con insalata fai da te (veg) - panino Spicchiricchi (veg) - piatto completo (veg) - mousse ricotta e frutta (no glutine) - crumble di frutta (veg) Saluti Gabriele Materia prima del giorno: fagioli cannellini che trovate nella vellutata o nell'insalata a richiesta I fagioli, nome scientifico Phaseolus vulgaris, sono legumi dalle ottime propriet\à nutritive che vengono prodotti da una pianta appartenente alla famiglia delle Leguminose che trae le sue origini da paesi con clima particolarmente caldo come l\’America centrale. Nei tempi passati, a causa del loro basso prezzo e della facile reperibilit\à, i fagioli venivano considerati il cibo dei poveri. In realt\à il fagiolo \è un alimento nobile e molto nutriente e secondo fonti storiche \è grazie al loro consumo che nel medioevo vennero affrontate e superate spaventose carestie. La variet\à dei fagioli \è molto numerosa, se ne contano almeno 300 diverse tipologie, di cui circa sessanta sono commestibili, con forme e colori di tutti i tipi: bianchi, neri, variegati, rossi, grandi, piccoli, rotondi o schiacciati. Le variet\à pi\ù comuni sono rappresentate dai Borlotti, i Cannellini, Messicani, Bianchi di Spagna, i fagioli di Lamon, di Vigevano e quelli scozzesi. Propriet\à e Benefici dei Fagioli Sostituiscono la Carne Innanzitutto \è bene sottolineare che i fagioli rappresentano, dal punto di vista dell\’apporto proteico, una valida alternativa al consumo di carne. Sono un alimento che grazie alle sue propriet\à \è in grado di equilibrare la dieta dal punto di vista della proporzione tra glucidi, lipidi e proteine. Bisogna per\ò dire che per avere un apporto proteico simile a quello di carne e pesce, i legumi andrebbero abbinati ad altri alimenti, sempre di origine vegetale. Ad esempio il mais, il riso integrale, noci, nocciole, mandorle e grano. Abbassano il Colesterolo Un regolare consumo di fagioli \è in grado di abbassare la presenza di colesterolo nel nostro organismo. Grazie alla buona presenza di fibre alimentari sono molto indicati per prevenire problemi intestinali, stitichezza ed emorroidi. Abbassano la Glicemia Anche i diabetici possono trarre benefici dal consumo di questi legumi. Tra le tante propriet\à benefiche, il loro consumo abbassa anche la glicemia. Fanno Bene al Cuore Recenti studi hanno rivelato la possibile presenza nei fagioli di propriet\à antitumorali. Queste per\ò bisogno di essere approfondite prima di poter affermare con certezza questa notizia. Sempre secondo studi recenti anche il cuore e l\’apparato circolatorio trarrebbero benefici non trascurabili dal consumo regolare di questi legumi. Uno studio apparso su Archives of Internal Medicine riferisce che le persone che hanno mangiato legumi 4 volte in una settimana hanno ridotto del 22\% il rischio di sviluppare malattie cardiache rispetto alle persone che li mangiavano una sola volta a settimana. Probabili Propriet\à Antitumorali Una serie di studi condotti dalla Colorado State University sostiene che consumare regolarmente legumi potrebbe essere d\’aiuto nel prevenire il tumore al seno. Al momento non vi \è ancora nulla di certo ma i primi riscontri dati dagli studi fanno ben sperare per i futuri sviluppi. Disintossicanti I fagioli, quelli bianchi in particolare, hanno un alto contenuto di molibdeno. Il molibdeno \è un minerale che attiva una serie di enzimi disintossicanti tra i quali il solfito ossidasi e l\’aldeide ossidasi. Altre Propriet\à Un\’altra propriet\à probabilmente non conosciuta dai pi\ù, \è l\’alto livello di isoflavoni che i fagioli contengono. Queste sostanze offrono diversi benefici al nostro organismo, in particolar modo riducono il rischio di malattie cardiache, migliorano la salute delle ossa e della prostata. Propriet\à Dimagranti dei Baccelli di Fagioli Non fanno dimagrire, ma i loro baccelli possono invece venire in aiuto alle diete. Grazie alla presenza di fibra contenente cellulosa, pectine e flavonoidi viene rallentato l\’assorbimento degli zuccheri. Grazie a questa propriet\à il baccello di fagiolo \è consigliato quando, al termine di una dieta, si desidera rendere stabile il peso ed evitare un repentino ritorno della massa grassa. Calorie Le calorie fornite da 100 grammi di parte edibile di fagioli \è pari a 335 calorie. L\’assunzione dei fagioli pu\ò provocare lo spiacevole effetto collaterale della formazione di gas intestinali. Per limitare questo inconveniente si possono condire con un\’erba aromatica chiamata santoreggia (o satureja) oppure, in alternativa, si pu\ò aggiungere un cucchiaino di zenzero macinato a una piccola quantit\à di alghe marine. Altre erbe e spezie che legano bene con i fagioli e che possono aiutare a prevenire la flatulenza sono l\’aglio, l\’anice, il cumino, la curcuma, la citronella ed il coriandolo. Curiosit\à Fin dall\’antichit\à i cosiddetti fagioli dall\’occhio che provenivano dall\’Africa e dall\’Asia erano diffusi in tutta Europa. In America invece troviamo il fagiolo comune e quello di Lima. Secondo gli studi medici dell\’antichit\à, insieme a fave e ceci, erano considerati alimenti afrodisiaci. La prima ricetta a base di fagioli conosciuta risale al primo secolo dopo Cristo. In una sua opera letteraria di argomenti culinari Marco Gaio Apici scriveva che oltre ad essere consumati lessati o cotti in padella con l\’aggiunta di aromi, possono anche essere consumati da soli senza condimento. Esistono prove sicure, antecedenti all\’epoca romana, che testimoniano l\’uso di questi preziosi legumi da parte delle popolazione greca ed egizia. A testimonianza delle ottime propriet\à nutritive di questo alimento esistono due proverbi: \“i fagioli sono la carne dei poveri\” e \“riso e fagioli fanno crescere i figliuoli\”. Come abbiamo visto contengono molti elementi nutritivi e pochi grassi. Per questo motivo i nutrizionisti consigliano di inserirli almeno 2 o 3 volte a settimana nella dieta dei bambini. Vanno invece evitati da chi ha problemi di colite o di meteorismo. Anche i fagioli in scatola possono essere un ottimo alimento per il nostro benessere. Quando li acquistate per\ò assicuratevi che non abbiano zuccheri e sali aggiunti e che possibilmente provengano a agricoltura biologica.
Spicchiricchi indirizzo: orari: prezzi: prezzi: email:
Offerta Spicchiricchi 28 settembre: - crema di bieta, broccoletti e legumi (no glutine) - farro o riso int. (no glutine) verdure al forno o sugo di legumi - farinata di ceci con verdure (no glutine) - panini di Spicchiricchi - burger vegan con insalata fai da te a richiesta - purea di zucca con insalata fai da te - crumble di frutta MENU' 100\% VEGAN Saluti Gabriele Materia prima del giorno: bieta che trovate nella vellutata Le bietole, nome scientifico Beta vulgaris, sono piante erbacee conosciute anche come erbette o coste. La pianta appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae. Sono caratterizzate da grandi foglie verdi che a seconda della variet\à, possono avere il gambo rosso, bianco o giallo. Le bietole sono un ortaggio molto apprezzato grazie alle valide propriet\à nutritive, contengono infatti una buona dose di vitamine e fibre. Come vedremo in seguito hanno anche sorprendenti benefici per la salute. Le bietole, dal punto di vista botanico, sono strettamente legate alle barbabietole. Mentre quest\’ultime sono coltivate per le loro radici, le coste sono invece coltivate per le loro foglie. Se consumate crude sono leggermente amarognole. Mentre se vengono cotte perdono l\’amaro ed acquistano un sapore delizioso e delicato che ricorda vagamente quello delle spinaci. Uno dei modi pi\ù utilizzati per consumarle \è quello di saltarle in padella. Bietole Propriet\à e Benefici Diabete Una delle propriet\à pi\ù significative delle bietole \è la loro capacit\à di regolare i livelli di zucchero nel sangue. Questa propriet\à \è da ricondursi ad un flavonoide che prende il nome di acido siringico che, inibendo l\’attivit\à dell\’enzima alfa-glicosidasi, \è in grado di evitare picchi glicemici. Benefici al Cervello Il buon contenuto di vitamina K e di potassio, due composti basilari per il funzionamento del cervello, potenziano le capacit\à cognitive e ne promuovono il corretto sviluppo. Pressione Sanguigna I composti antiossidanti insieme agli altri fitonutrienti ed al potassio, hanno un effetto benefico sulla pressione arteriosa e proteggono il sistema cardiovascolare dallo stress. I composti organici presenti nelle bietole sono in grado di neutralizzare gli enzimi che causano infiammazione e che spesso provocano l\’ipertensione. Inoltre apportano benefici in termini preventivi nei confronti dell\’arteriosclerosi, degli infarti e degli ictus. Salute degli Occhi Il buon contenuto di beta-carotene, con le sue propriet\à, apporta benefici alla salute degli occhi. Il beta-carotene li protegge da patologie come la degenerazione maculare, malattie tipica dell\’et\à avanzata, la cataratta, la cecit\à al crepuscolo ed altri disturbi legati alla vista. Ossa La bietola ha un alto contenuto di calcio, per questo motivo la sua assunzione apporta benefici alla salute delle ossa. Inoltre \è un buon metodo preventivo nei confronti dell\’osteoporosi. Insieme al magnesio ed alla vitamina K stimola la crescita e lo sviluppo delle ossa. Colesterolo Grazie al suo basso contenuto di grassi ed alle sue poche calorie, la bietola \è consigliata a chi vuole tenere sotto controllo il colesterolo LDL e a chi vuole perdere qualche chilo di troppo. Radicali Liberi Ha un buon contenuto di vitamina C, un potente composto antiossidante la cui attivit\à aiuta ad eliminare i radicali liberi dall\’organismo. Le recenti ricerche scientifiche suggeriscono che gli alimenti ricchi di vitamina C aiutano a mantenere in salute il tessuto connettivo. Prevengono inoltre la carenza di ferro ed aiutano il corpo a sviluppare una corretta resistenza contro gli agenti infettivi. Pelle Il consumo di bietole \è indicato anche per prevenire o per trattare alcuni problemi della pelle come l\’acne, la psoriasi, l\’eczema, la pelle secca, le ustioni leggere, le ferite e le abrasioni. Gravidanza Sono ricche di acido folico, una vitamina necessaria per il corretto sviluppo del feto nelle donne in gravidanza. Questo composto aiuta infatti a prevenire i difetti del tubo neurale e favorisce quindi un corretto sviluppo del sistema nervoso nel nascituro. Stipsi La bietola \è ricca di fibre solubili sotto forma di mucillagini. Questo tipo di fibra facilita il transito degli alimenti a livello intestinale ed evitare quindi la stipsi. \È anche in grado di favorire lo smaltimento delle sostanze tossiche dall\’intestino con benefici per la salute. Calorie 100 grammi di bietole forniscono 19 calorie. Controindicazioni Come le spinaci ed i porri anche le bietole, una volta consumate, producono sodio ossalato che, quando \è combinato con il calcio, produce ossalato di calcio. Gli ossalati sono considerati tra le principali cause che danno origine ai calcoli renali. Per questo motivo alle persone che soffrono di questi problemi si raccomanda di non assumere alimenti del genere. Curiosit\à Il consumo di bietole diventa particolarmente interessante quando combinato con i legumi; le coste sono ricche di vitamine e minerali mentre i legumi hanno un buon apporto di vitamine. Le bietole favoriscono la digestione dei legumi ed hanno propriet\à carminative, ovvero prevengono la formazione di gas intestinali, tipici derivati del consumo di legumi. Bisogna fare attenzione a non cuocere troppo le bietole in quanto perderebbero la quasi totalit\à delle loro propriet\à organolettiche, in particolar modo le vitamine verrebbero meno ed anche il gusto. Se saltate in padella con burro o olio di oliva, il tempo ideale \è di 2\/3 minuti. Una volta cucinate, le bietole vano consumate subito e non conservate in quanto \è una verdura che tende a fermentare. Le bietole migliori sono quelle pi\ù giovani e tenere con color verde scuro e lucido, quando crescono le foglie ed il gambo diventano pi\ù fibrose ed il gusto pi\ù amaro.
Spicchiricchi orari: recensioni: tripadvisor: aperto: menu:
Offerta Spicchiricchi 27 settembre: - crema zucca e patata (no glutine) - riso int. (no glutine) o orzo verdure al forno o crema di pomodoro crudo - farinata di ceci (no glutine) torta salata - zucca marinata (no glutine) con snack a scelta - medaglioni di verdura (no glutine) con insalata fai da te - panino alla Spicchiricchi - crumble di frutta (no glutine) MENU' 100\% VEGAN Saluti Gabriele Materia prima del giorno: cappuccio che trovate nell'insalata fai da te Per cavolo rosso (o cavolo cappuccio rosso) si intende un alimento di origine vegetale, ottenuto da una pianta commestibile appartenente alla famiglia delle Brassicaceae. Strettamente imparentata con cavoli verza, cavolfiore, broccoli e cime di rapa (ma non solo), la pianta del cavolo rosso \è identificata dalla nomenclatura binomiale Brassica oleracea, cultivar capitata f. rubra. NB. La precisazione della cultivar \è indispensabile per distinguere il cavolo rosso dagli altri sopra menzionati, invece appartenenti alle cultivar: sabauda, botrytis, italica e sylvestris. Il cavolo rosso \è anche noto come cavolo viola o crauto rosso o blu. Possiede delle foglie dal colore rosso scuro, tendente al violaceo. Tuttavia, grazie ad un pigmento appartenente alla famiglia delle antocianine (flavine), la pianta cambia colore in base al pH del terreno. Il cavolo cappuccio rosso \è diffuso in Nord Europa, nelle Americhe e in Cina. Richiede un terreno ben concimato, con un'umidit\à sufficiente alla sua vegetazione. E' una pianta stagionale che viene seminata in primavera e raccolta nel tardo autunno. Si tratta di una cultivar che resiste meglio al freddo rispetto a quello bianco e non ha bisogno di essere convertito in crauti per garantirne la disponibilit\à nel periodo invernale. Caratteristiche Nutrizionali Rispetto al cavolo verde, quello rosso ha un contenuto 10 volte superiore di pro vitamine A ed il doppio del ferro. Il cavolo rosso \è una verdura che rientra nel VI e VII gruppo degli alimenti, grazie al notevole apporto di retinolo equivalenti (pro vit A) e vitamina C (molto utili nel periodo invernale, momento in cui scarseggia la maggior parte degli ortaggi). Queste vitamine sono due potenti antiossidanti ed esercitano un buon effetto contro i radicali liberi prevenendo l'invecchiamento dei tessuti ed alcune forme di tumore. A supportare questo effetto antiossidante e anticancerogeno, contribuiscono anche i pigmenti fenolici (antocianine), che nel cavolo rosso appaiono numerosi e piuttosto concentrati. Dotati di un effetto positivo anche sul metabolismo, questa volta in sinergia alla fibra alimentare (ben presente), i polifenoli aiutano a mantenere normali i livelli di colesterolo nel sangue. Composizione Nutrizionale per 100g di Cavolo Cappuccio Rosso La fibra alimentare svolge anche un effetto positivo sul trofismo della flora batterica intestinale e sul transito delle feci, prevenendo la stipsi ed alcune forme di tumore del colon retto. NB. La vit C tende ad essere degradata con la cottura; il beta-carotene (retinolo equivalente) si trova pi\ù nelle foglie esterne rispetto a quelle centrali. Tuttavia, queste vengono solitamente scartate per questioni igieniche, in particolar modo nella dieta della donna in gravidanza (per ridurre il rischio di contrarre la temibile toxoplasmosi). Il cavolo rosso \è un alimento poco energetico, con una prevalenza calorica dei glucidi, seguiti dalle proteine e infine da piccolissime parti di lipidi. I carboidrati sono semplici (fruttosio) e i peptidi hanno un basso valore biologico. Per quel che concerne i sali minerali, il cavolo rosso dovrebbe apportare una buona quantit\à di potassio (non citato in tabella) e di ferro (rispetto alla categoria alimentare di appartenenza). La porzione media di cavolo cappuccio rosso \è di circa 100-300g (20-60kcal). Usi in Cucina Il cavolo rosso pu\ò essere mangiato crudo o cotto. Si tratta di un alimento che tende a macchiare moltissimo le mani ed i vestiti. Dopo la cottura, normalmente diventa color blu e per conservarne il pigmento \è necessario aggiungere dell'aceto o della frutta acidula (ad es. limone) direttamente in cottura. Il cavolo rosso \è spesso utilizzato come antipasto crudo, per le insalate miste o solo di cavoli. E' un contorno tradizionale tedesco e da cotto accompagna molti piatti, come ad esempio il Sauerbraten. Curiosit\à Sui terreni acidi, le foglie del cavolo rosso crescono rosse o rosa o magenta, sui terreni neutri porpora, mentre in quelli alcalini diventano blu o gialle o verdastre. Questo spiega il fatto che la stessa pianta \è diffusa in diverse regioni ma con colori diversi. Per lo stesso motivo, il succo di cavolo rosso pu\ò essere utilizzato come indicatore casalingo di pH; in pratica, questo diventa rosso con l'aggiunta di componenti acide e verde o giallo in soluzione basica.
Spicchiricchi chiusura: indirizzo: telefono: orari: email:
Offerta Spicchiricchi 26 settembre: - crema di zucca mela e zenzero (veg, no glutine) - orzo o cous cous verdure al forno o melanzane al limone (veg) - farinata di ceci con verdure (veg, no glutine) o torta salata (veg) - polpette di verdura con insalata fai da te (veg, no glutine) - zucca marinata con insalata fai da te (veg, no glutine) - mousse ricotta e pesche (no glutine) - macedonia di frutta (veg, no glutine) saluti Gabriele Materia prima del giorno: la zucca, finalmente \è arrivata e la potete trovare nella vellutata e marinata con l'insalata La zucca, caratterizzata da una polpa pastosa e solida, \è un ortaggio dalle molteplici propriet\à. La zucca \è probabilmente l\’ortaggio pi\ù grande presente in natura. Appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee ed \è originaria dell\’America Centrale. \È infatti in Messico che sono stati ritrovati dei semi di zucca risalenti a circa il 6.000 a.C. In quel periodo questo ortaggio era presumibilmente uno dei mezzi di sostentamento delle popolazioni pi\ù povere. Oggigiorno \è consumata in tutte le parti d\’Italia, prevalentemente in alcune regioni dove rappresenta l\’ingrediente di base di svariate ricette. Viene coltivata principalmente nel mantovano e nel cremonese ed \è una pianta molto resistente che non richiede grosse attenzioni da parte di chi la coltiva. Zucca: Propriet\à e Benefici Stitichezza Oltre ad essere povera di calorie \è molto ricca di acqua, fibre, minerali e vitamine. La fibra favorisce l\’espulsione delle feci, questa caratteristica la rende un pasto ideale per chi ha problemi di stitichezza. Fa bene al Cuore Le fibre, presenti in quantit\à abbondanti in questo ortaggio, sono un valido aiuto per proteggere il cuore. Uno studio condotto all\’Harvard University ha dimostrato che coloro che hanno una dieta ricca di fibre hanno il 40\% in meno di probabilit\à di avere problemi cardiaci. Fa bene agli Occhi La buona presenza di carotenoidi \è importante per la salute dei nostri occhi. L\’assunzione di questi composti aiuta a prevenire patologie come la degenerazione maculare e la cataratta. Consumare zucca \è un buon metodo per contrastare l\’effetto dei radicali liberi sulla retina. Radicali Liberi Il betacarotene ha propriet\à preventive nei confronti dell\’insorgere di diverse patologie. Da non sottovalutare i benefici che derivano dalle propriet\à antiossidanti del betacarotene. Contrasta i radicali liberi, sostanze altamente pericolose per il nostro organismo, e rappresenta quindi un ottimo alleato nel rallentare l\’invecchiamento delle cellule del corpo umano. Antitumorale Il betacarotene ha anche altre propriet\à, protegge il sistema circolatorio ed \è un buon antinfiammatorio. Secondo il National Cancer Institute, il betacarotene svolgerebbe un ruolo importante nella prevenzione del cancro. Anche il licopene presente nella zucca ha propriet\à antitumorali e sembra avere effetti benefici nei confronti del tumore alla prostata, al polmone ed allo stomaco. Diabete n base ad uno studio risalente al 2007, in Massachusetts, \è stato dimostrato che la zucca possiede propriet\à che contrastano il diabete. Pressione Sanguigna Secondo una ricerca condotta sui topi, l\’olio di semi di zucca contiene fitoestrogeni in grado di prevenire l\’ipertensione e di ridurre la pressione alta, sia sistolica che diastolica, in appena 12 settimane. Diuretica Oltre a queste propriet\à, aggiungiamo i benefici per quanto riguarda i suoi effetti diuretici e quelli sedativi. Calmante Fin dai tempi pi\ù antichi alla zucca sono state attribuite propriet\à calmanti. \È indicata per chi soffre di ansia, nervosismo ed insonnia. Il triptofano contenuto nella zucca aiuta il corpo a produrre serotonina. Quindi, oltre a migliorare il rilassamento ed il sonno, mangiare zucca apporta anche benefici all\’umore. Fa bene alla Pelle La polpa di zucca, per le sue propriet\à lenitive, apporta benefici in caso di scottature ed infiammazioni della pelle. Grazie ad i suoi composti antiossidanti, mangiare regolarmente zucca aiuta anche prevenire le rughe. Potassio Contiene molto potassio, pi\ù delle banane, per questo \è un alimento ideale per chi pratica molto sport. Il potassio infatti aiuta a ripristinare l\’equilibrio degli elettroliti nel corpo dopo un intenso allenamento. Inoltre aiuta la muscolatura a funzionare al meglio. I Semi di Zucca I semi vengono normalmente impiegati a scopo alimentare ed il loro gusto oltre che gradevole apporta anche alcuni benefici all\’organismo. Al fine di trarre i massimi benefici dal loro utilizzo si consiglia di consumarli rigorosamente crudi. I principi attivi contenuti nei semi di zucca svolgono un\’ attivit\à preventiva nei confronti di molti problemi legati all\’apparato urinario, sia maschile che femminile. Le propriet\à dei semi di zucca sono principalmente riconducibili alla cucurbitina, uno dei suoi principi attivi pi\ù rilevanti. Questo contrasta i disturbi della prostata. Si \è infatti notato che nelle popolazioni che fanno normalmente uso di semi di zucca, i problemi alla prostata hanno una incidenza molto bassa. L\’uso dei semi di zucca pu\ò inoltre portare benefici nella prevenzione della cistite. Conservazione La zucca va conservata in un luogo fresco e, una volta privata della buccia, pu\ò restare in frigorifero per diversi giorni. Nel caso si intendesse congelarla \è consigliabile tagliarla a cubetti e cuocerla, magari al vapore, e poi riporla nel congelatore. Calorie Zucca 100 gr di polpa di zucca hanno solamente 18 calorie. Principali Variet\à La variet\à pi\ù diffusa di questo ortaggio \è ovviamente la zucca comune con forma tondeggiante, schiacciata e dalle varie dimensioni. \È molto diffusa anche la napoletana che, a differenza della comune, ha una forma allungata con una polpa molto ricca d\’acqua. Anche la Berettina ha la polpa molto ricca di acqua, ma la sua buccia \è molto pi\ù sottile rispetto alle altre. Le zucche ornamentali invece, quelle che spesso vengono usate anche come contenitori per i liquidi, appartengono al genere delle Legenarie. Curiosit\à Pare che nella buccia della zucca vi sia una sostanza in grado di combattere e debellare i virus responsabili di alcune infezioni da funghi. In particolare quella dovuta al fungo Candida. Nella terminologia comune il termine zucca viene impiegato come sinonimo di testa vuota. In realt\à la zucca \è un ortaggio con molte propriet\à, sia a livello gastronomico che terapeutico. Il suo impiego non si limita a quello alimentare e terapeutico ma \è molto utilizzata anche in ambito cosmetico. Infatti la sua polpa \è uno degli ingredienti base di numerosissime maschere nutrienti per il viso. Molte sono le popolazioni che per tradizione impiegano le zucche, una volta svuotate della loro polpa, come contenitori per l\’acqua ed il vino oppure come oggetti ornamentali. Come tutti gli ortaggi di colore giallo e arancione la zucca \è un ortaggio particolarmente ricco di vitamina A. Della zucca non si butta via niente infatti, oltre alla polpa e ai semi, anche i suoi fiori rappresentano un appetitoso piatto una volta impanati e fritti. Dai semi di zucca si ricava un olio che viene impiegato principalmente in ambito cosmetico, ma anche in cucina.
Spicchiricchi recensioni: email: aperto: prezzi: tripadvisor:
Offerta Spicchiricchi 25 settembre: - crema di zucchine e menta (veg, no glutine) - riso int. (no glutine) o cous cous verdure al forno o crema di pomodoro crudo (veg) - farinata di ceci (no glutine) o torta salata (veg) - crostini di pane con salsine (veg) - mousse ricotta e pesche (no glutine) - macedonia di frutta con sambuco (veg, no glutine) saluti Gabriele Materia prima del giorno: la menta che trovate nella vellutata La menta \è una pianta erbacea perenne con propriet\à stimolanti appartenente alla famiglia delle Labiate, genere Mentha. Molte sono le variet\à esistenti, le pi\ù diffuse sono la menta piperita, la romana, la mentuccia e la acquatica. A seconda della specie, l\’altezza di questa pianta pu\ò variare da pochi centimetri sino al metro. I suoi fiori sono di un colore rosa intenso mentre le sue foglie sono di colore verde scuro. La menta \è una pianta che non ha esigenze particolari ed \è allo stesso tempo molto resiste bene anche alle rigide temperature invernali. \È una pianta che si sviluppa in modo massiccio, per questo motivo pu\ò risultare infestante ed alcune volte ha bisogno di essere ridimensionata. La menta cresce solitamente in zone pianeggianti ma la si pu\ò trovare fino a 700 metri di altezza in zone riparate dal vento e abbastanza esposte alla luce del sole. Disturbi Gastrointestinali Bench\é le specie di menta siano molte, le propriet\à medicinali sono le stesse per tutte. Questo si deve alla presenza del mentolo che ha propriet\à stimolanti per lo stomaco e lenitive nei confronti dei disturbi gastrointestinali. Propriet\à Digestive Aiuta lo stomaco nei casi di infiammazione e di indigestione. Per i problemi allo stomaco si consiglia una tazza di t\è alla menta. L\’aroma della menta stimola le ghiandole salivari che producono gli enzimi digestivi facilitando cos\ì la digestione. Mal di Testa e Nausea L\’aroma forte e fresco della pianta \è un rimedio veloce ed efficace per far passare la nausea ed il mal di testa. Analgesica Il mentolo ha anche una buona azione analgesica ma va usato con attenzione. In dosi eccessive possono avere spiacevoli effetti collaterali sul sistema nervoso. Benefici per l\’Asma Un uso regolare della menta si rileva molto efficace per le persone che soffrono di asma, questo grazie alle propriet\à decongestionanti di questa pianta. Attenzione per\ò a non esagerare perch\é la menta, in dosi eccessive, pu\ò irritare naso e gola. Stimolante \È un vero e proprio stimolante naturale, ottimo per coloro che si sentono depressi, ansiosi o semplicemente scarichi. Per godere dei suoi effetti stimolanti pu\ò essere ingerita, inalata con il vapore oppure applicata sotto forma di unguento. Un metodo molto semplice per ritrovare velocemente le energie consiste nell\’applicare qualche goccia di olio essenziale di menta sul cuscino prima di andare a dormire. Allergie L\’estratto di foglie si rivela molto utile per combattere le allergie e la rinite perch\é \è in grado di inibire il rilascio di istamine. Mal di Mare Le propriet\à sedative di questa essenza rendono la menta un ottimo aiuto per chi soffre il mal d\’auto o mal di mare bloccando il vomito in pochissimo tempo. Infuso Si pu\ò usare un infuso preparato con 30 gr di foglie fresche ed un litro d\’acqua per i seguenti disturbi: problemi di digestione, diarrea, insonnia, stato di debolezza generale. Alito Cattivo La menta risulta molto utile anche in caso di alito cattivo. 5 gr di foglie fresche in 100 ml di acqua si utilizzano per fare gargarismi depurativi. La menta ha propriet\à germicide quindi inibisce la crescita dei batteri all\’interno della bocca. \È sufficiente strofinare delle foglie fresche sui denti e le gengive per mantenerli in salute. In alternativa, pi\ù semplicemente, si possono masticare regolarmente foglie fresche di menta. Punture di Insetto In caso di puntura di insetti, quali api, vespe, zanzare e calabroni, le foglie fresche saranno in grado di apportare sollievo. Piacevole la sensazione di freschezza che allever\à il prurito. Utili le sue propriet\à antinfiammatorie che ridurranno il gonfiore dovuto alla puntura. Ustioni Le ustioni possono essere lenite applicandovi sopra delle foglie pestate di menta fresca. Funzione Cognitiva Uno studio ha evidenziato gli effetti benefici della menta sulla mente. Nello studio si \è scoperto che le persone che utilizzano molto spesso gomme da masticare alla menta hanno una memoria ed una prontezza mentale superiore rispetto a chi non la utilizza. Pare quindi che la menta aiuti a migliorare notevolmente l\’attivit\à del cervello. Fa Bene alla Pelle L\’olio essenziale ha propriet\à antipruriginose ed antisettiche mentre il succo di menta \è un buon detergente per la pelle. La pianta pu\ò quindi essere utilizzata per curare brufoli ed acne. Carminativa Il suo contenuto di carvacrolo, mentolo e timolo aiutano l\’organismo ad espellere il gas in eccesso dall\’intestino prevenendo la flatulenza. A tal scopo si prepara un\’infusione con un cucchiaino di menta essiccata in un tazza di acqua calda, da bersi due bicchieri al giorno. Febbrifuga Grazie al mentolo, un infuso di foglie stimola ed aumenta la sudorazione con effetti benefici sulla febbre e sulla decongestione delle vie respiratorie. Curiosit\à In cosmesi, grazie alle sue propriet\à rinfrescanti, la menta viene utilizza per la preparazione di shampoo e detergenti intimi. Si possono impiegare piccole quantit\à di olio essenziale per massaggiare delicatamente le tempie in caso di mal di testa. La medicina cinese, fin dai tempi pi\ù antichi, utilizzava le menta per il trattamento della tosse e del raffreddore, nonch\é come tonico e digestivo. Molto spesso, in gravidanza e sotto il controllo medico, viene suggerito l\’impiego della menta per il trattamento della nausea e dell\’emicrania. Le foglie hanno effetti astringenti e purificanti. Per questo motivo vengono utilizzate nella preparazione di maschere di bellezza e per alleviare i sintomi dell\’acne. L\’uso della menta si estende anche nella preparazione di cocktail. Un esempio \è rappresentato dal mojito, dove, pestata insieme allo zucchero, si accompagna a ghiaccio e rum. Della menta si utilizzano le foglie che si raccolgono in giugno e i fiori disponibili ad agosto.
Spicchiricchi chiusura: recensioni: prezzi: indirizzo: orari:
Offerta Spicchiricchi 22 settembre: - gazpacho (siamo ancora in estate.....) - farro o cous cous int. verdure al forno o broccoli piccantini - farinata di ceci o torta salata - stecco di verdura con insalata fai da te - insalatona completa - rustica di frutta MENU' 100\% VEGAN saluti e buon we Gabriele Materia prima del giorno: peperoncino lo trovate nel gazpacho e nei condimento di broccoli piccantini poi volendo lo potete mettere se e dove preferite..... Il nome scientifico del peperoncino, alimento ricco di propriet\à per la salute umana, \è Capsicum. Il peperoncino rosso appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed \è originario delle Americhe. Attualmente la sua coltivazione \è ormai diffusa in ogni parte del mondo. Come molti altri alimenti salutari, il peperoncino era conosciuto per le sue propriet\à ed i suoi benefici fin dall\’antichit\à. Dal ritrovamento di reperti archeologici sappiamo con certezza che fin dal 5000 a.C. circa, la popolazione messicana conosceva il peperoncino ed era dedita alla sua coltivazione. Fu importato in Europa da Cristoforo Colombo, nel suo secondo viaggio, risalente al 1493. Le Principali Specie di Peperoncino Le variet\à di peperoncino sono molto numerose, qui di seguito elenchiamo le 4 specie pi\ù conosciute ed impiegate per uso alimentare: Capsicum annuum: la sua coltivazione \è la pi\ù diffusa, comprende il peperoncino usato in Italia, quello di Cayenna, che in assoluto \è la variet\à pi\ù piccante, quello messicano chiamato Jalapeno e i peperoni. Capsicum baccatum: di piccantezza media, la sua zona di coltivazione \è prevalentemente quella della Bolivia e del Per\ù. Capsicum chinense: questa variet\à comprende peperoncini tra i pi\ù piccanti al mondo, gli Habanero, con una forma arrotondata ed un colore rosso arancione. \È originario del Sud America. Capsicum frutescens: anche questa specie \è molto piccante, la variet\à pi\ù famosa \è chiamata tabasco. Grazie all\’abbondanza di succo che caratterizza questa qualit\à si produce la nota salsa che prende il nome dal peperoncino stesso, tabasco. Propriet\à e Benefici del Peperoncino Antitumorale Contiene un composto alcaloide, chiamato capsaicina, al quale sono state attribuite propriet\à antitumorali, antibatteriche ed analgesiche. Oltre che per motivi gastronomici, i benefici che apporta alla salute rappresentano un motivo in pi\ù per consumarlo. Alcuni ricercatori giapponesi ed americani hanno scoperto che il peperoncino rosso potrebbe avere un ruolo importante nella prevenzione del tumore alla prostata. Da esperimenti condotti su cavie da laboratorio \è emerso che i topi che assumevano capsaicina, che \è il principio attivo del peperoncino rosso, sviluppavano masse tumorali ridotte dell\’80\% circa rispetto ai topi che non ne mangiavano. A conferma di questa notizia lo studio \è stato pubblicato nel 2006 su Cancer Research. Ricordiamo tuttavia che l\’organismo degli animali \è molto diverso dal nostro ed anche le sue reazioni non sono le stesse. Tumore allo Stomaco Il suo uso regolare, grazie alle sue propriet\à antiossidanti, sembra inibire lo sviluppo di manifestazioni cancerose anche e livello dello stomaco. Naturalmente il tutto deve ancora essere confermato da ulteriori studi e verifiche sull\’uomo, per avere prove scientifiche sufficienti ad affermarlo con certezza. Benefici Cardiovascolari Il peperoncino rosso piccante ha dimostrato propriet\à utili a ridurre i trigliceridi ed i livelli di colesterolo nel sangue e nello stesso tempo i suoi effetti risultano efficaci per ridurre il rischio della formazione di coaguli nel sangue. Tutto questo va a vantaggio della salute del cuore e dell\’apparato cardiocircolatorio. Studi e statistiche hanno evidenziato come nei paesi in cui si fa un largo uso di questo vegetale vi \è un tasso molto basso di infarti, ictus e problemi cardiovascolari in genere. Radicali Liberi Utilizzare regolarmente, ma senza esagerare, un po\’ di peperoncino rosso piccante fresco per condire i nostri piatti, protegge l\’organismo dai danni dei radicali liberi. Questi composti sono la causa all\’origine di diverse malattie, tra cui l\’arteriosclerosi. Questa propriet\à \è stata dimostrata da uno studio di quattro settimane su soggetti a cui sono stati somministrati peperoncini freschi. I risultati hanno confermato che i pazienti hanno aumentato la resistenza all\’ossidazione dei grassi del loro organismo. Propriet\à Digestive Se somministrata per via orale, la capsaicina sollecita una secrezione maggiore di enzimi digestivi favorendo appunto il processo digestivo. Diabete Le propriet\à del peperoncino si rivelano interessanti anche nel caso di diabete di tipo 2. In uno studio australiano pubblicato sull\’ American Journal of Clinical Nutrition, i ricercatori hanno dimostrato che, dopo un pasto che comprende il peperoncino rosso, i pazienti diabetici hanno bisogno di una dose inferiore di insulina per abbassare la glicemia rispetto a quando consumano un pasto senza peperoncino. Ricco di Vitamina C Se consumato fresco \è una fonte ricchissima di vitamina C. Grazie all\’abbondante presenza di Vitamina C, il consumo regolare di peperoncino apporta benefici alla pelle e protegge il corpo dagli agenti infettivi, dai radicali liberi e da malattie come lo scorbuto. Benefici ai Capelli Anche i capelli traggono benefici dall\’uso del peperoncino rosso, infatti una migliore circolazione sanguigna avrebbe effetti positivi anche sulla vita dei bulbi piliferi. Trattamento del Dolore La capsaicina \è una sostanza riconosciuta per il trattamento del dolore derivante dall\’artrosi. Esistono diversi studi che descrivono i vantaggi ed i benefici nell\’utilizzo di questa sostanza nei confronti del dolore da artrosi. Uno studio in doppio cieco condotto su 200 pazienti con psoriasi, ad alcuni sono stati somministrati dei placebo mentre ad altri delle pomate con capsaicina. I pazienti che hanno ricevuto le pomate con estratto di peperoncino rosso hanno avuto dei miglioramenti tangibili. Espettorante La capsaicina non \è utile solo in caso di dolore, le sue propriet\à sono anche d\’aiuto nell\’eliminazione del muco dalle vie respiratorie. \È importante ricordare che, come per tutti gli alimenti, per trarre benefici dalle buone propriet\à del peperoncino, non \è necessario abusarne perch\é si rischia di tramutare un alimento salutare per la nostra salute in uno dannoso. Come Diminuire la Sensazione del Bruciore Generalmente quando si mangia qualcosa di particolarmente piccante e non si \è abituati, si ha come la sensazione che la bocca vada a fuoco e l\’istinto \è quello di bere acqua fresca. La sostanza del peperoncino che provoca bruciore, la capsaicina, non \è solubile in acqua e per questo, dopo aver bevuto, il bruciore resta. Ecco gli accorgimenti che si possono adottare per alleviare il bruciore del peperoncino: mangiare dello yogurt naturale o della mollica di pane, bere latte fresco, assumere olio o superalcolici (senza esagerare), tutti elementi in cui la sostanza piccante si scioglie e la sensazione di bruciore si attenua. L\’Unit\à di Misura per il Piccante Nel 1912 il chimico americano W. Scoville invent\ò un metodo per misurare il grado di piccantezza del peperoncino. La misurazione del grado di piccante viene espressa in SU (Scoville Units) che indicano il grado di diluizione in acqua necessario per rendere impercettibile la sensazione di piccante. In base ai risultati del test, ad ogni peperoncino \è stato attribuito, a grandi linee, un grado di piccantezza. Il valore pi\ù basso spetta al peperone o peperoncino dolce: 0-150 SU. Il pi\ù alto spetta invece al peperoncino Habanero Red Savina: 350.000 SU. Per fare un esempio 1 cc di Habanero dopo essere stato diluito in 300 litri d\’acqua d\à ancora la sensazione di piccante \…
Spicchiricchi tripadvisor: chiusura: menu: numero: email:
Offerta Spicchiricchi 21 settembre: - insalatona completa con aggiunta di cous cous con verdure al forno, farinata di ceci, borlotti e tortino di verdura - gazpacho - riso nero o cous cous verdure al forno o rag\ù di legumi - farinata di ceci o torta salata - burger vegan con insalata fai da te - rustica di frutta men\ù 100\% vegan e diverse offerte senza glutine saluti Gabriele Materia prima del giorno: il riso nero Il riso nero venere \è una variet\à di riso creata in Italia mediante incrocio. Pi\ù precisamente il riso venere \è stato ottenuto incrociando una variet\à di riso nero dell\’Asia con una della Pianura Padana. Questo cereale \è caratterizzato da chicchi a grana media con un colore nero scuro ed un sapore dolce. Rispetto al riso tradizionale necessita di un tempo di cottura un po\’ pi\ù lungo. Quando la cottura \è terminata il suo colore acquista sfumature violacee. Queste sono dovute alla presenza di pigmenti appartenenti alla famiglia dei flavonoidi e chiamati antociani. Il riso utilizzato per creare la variet\à Venere proviene dalla Cina dove, fino al 18\° secolo, \è stato utilizzato dall\’imperatore e dalla sua corte. La leggenda narra che questo cereale avesse forti propriet\à afrodisiache. A causa di questa sua propriet\à solo l\’imperatore ed il suo seguito potevano usarlo. Per questo motivo \è stato anche chiamato il riso proibito. Antiossidanti Secondo i ricercatori della Louisiana State University un cucchiaio di riso nero venere ha pi\ù antiossidanti rispetto alla stessa quantit\à di mirtilli. Allo stesso tempo contiene meno zuccheri, pi\ù fibra alimentare e pi\ù vitamina E. Radicali Liberi Gli antociani invece hanno propriet\à utili per combattere i tumori e le malattie cardiache. Il riso venere ne contiene altissime quantit\à che sono in grado di contrastare l\’attivit\à dei radicali liberi con benefici per la salute. Colesterolo Gli antiossidanti presenti nel riso nero venere sono anche utili per ridurre i livelli di colesterolo cattivo LDL. Uno studio pubblicato sul Journal of Nutrition sostiene questa propriet\à del cereale. Secondo lo studio i conigli alimentati con riso nero avevano il 50 \% in meno di placca aterosclerotica rispetto a quelli alimentati con riso bianco. Propriet\à Antinfiammatorie Il consumo di questo cereale \è stato abbinato ad una riduzione dei composti infiammatori e ad un aumento dei mediatori antinfiammatori. Depurativo Gli studi confermano che il consumo di questo cereale contribuisce a depurare il corpo ed a purificare il fegato dai residui tossici. Propriet\à digestive La buona quantit\à di fibra alimentare invece, aiuta a prevenire la stitichezza ed altri sintomi legati alla cattiva digestione. Oltre a questa propriet\à, la fibra alimentare aumenta il senso di saziet\à e la sensazione di saziet\à dura pi\ù a lungo. Curiosit\à Come le altre variet\à di riso anche questa non contiene glutine e pu\ò quindi essere consumata senza problema dai celiaci. Recenti studi hanno dimostrato che il riso nero venere rallenta l\’assorbimento di zucchero nel sangue. Questa propriet\à si rivela utile per la prevenzione del diabete e dell\’obesit\à. Il suo gusto richiama quello del pane fresco e delle nocciole.
Spicchiricchi prezzi: recensioni: chiusura: indirizzo: menu:
Offerta Spicchiricchi 20 settembre: * Novit\à da Spicchiricchi, l'abbiamo chiamata 'COMPLETA' un insalatona con cereali, legumi e farinata di ceci, un piatto veramente unico e completo - gazpacho (ho trovato altri pomodori......) - orzo o farro verdure al forno o melanzane al limone - farinata di ceci o torta salata - polpettine di verdura e insalata fai da te - crumble di frutta - macedonia Materia prima del giorno: l'orzo cereale poco conosciuto ma molto interessante..... L\’orzo, nome scientifico Hordeum vulgare, \è un cereale noto sin dall\’antichit\à per le sue propriet\à. \È una pianta erbacea annuale originaria dell\’Asia ed appartiene alla famiglia delle Graminacee. Pu\ò raggiungere l\’altezza di un metro e rispetto agli altri cereali, matura pi\ù velocemente. La pianta sopporta molto bene anche lunghi periodi di siccit\à. Grazie a queste propriet\à la pianta dell\’orzo pu\ò essere coltivata un po\’ ovunque. Si adatta bene sia alle alte temperature che alle basse, cos\ì come si adatta bene anche all\’altitudine. In Europa e soprattutto in Italia, troviamo quasi esclusivamente l\’orzo perlato, ossia quello privato della pellicina che ricopre il chicco. Purtroppo, a causa della lavorazione a cui viene sottoposto, perde per strada molte propriet\à organolettiche. Questo invece non s쳭e con orzo integrale. L\’Italia \è uno dei maggiori produttori di questo cereale. Orzo: Propriet\à e Benefici L\’orzo \è in possesso di propriet\à in grado di apportare benefici al nostro organismo ed \è un alimento troppo poco utilizzato nella nostra dieta. Sistema Cardiovascolare Questo cereale contiene una buona quantit\à di vitamina B, che apporta benefici al sistema cardiovascolare. Consumare regolarmente orzo abbassa il rischio di formazione di coaguli di sangue e di malattie cardiache. Propriet\à Digestive Essendo questo cereale molto ricco di proteine, sali minerali e fibre \è molto utile a ehi soffre di problemi legati alla digestione. L\’orzo infatti stimola la produzione di succhi digestivi, aiuta la regolarit\à prevenendo la stitichezza e protegge l\’intero apparato digestivo. Accelera il metabolismo ed \è particolarmente indicato per le persone che soffrono di gonfiore addominale. Intestino e Colon Sani Contiene una buona dose di fibre alimentari con cui si alimentano i batteri benefici ospitati nell\’intestino crasso e che facilita il movimento intestinale. In questo modo risulta molto efficace per mantenere colon ed intestino privi di tossine pericolose che possono provocare malattie anche gravi. Antitumorale Alcune ricerche mirate hanno evidenziato la presenza nell\’orzo di alcuni estrogeni di origine vegetale. Questi sembrano aver propriet\à benevole nei confronti del tumore al seno. Sistema Immunitario Probabilmente non tutti ne sono a conoscenza ma l\’orzo contiene quasi il doppio di vitamina C rispetto alle arance. Questa sua propriet\à \è in grado di agire positivamente sul sistema immunitario proteggendo l\’organismo dai malanni di stagione. Abbassa Il Colesterolo e i Trigliceridi Una ricerca condotta in America dal ministero dell\’agricoltura ha isolato una molecola chiamata tocotrienolo. Questo composto sembra avere la capacit\à di inibire la formazione del colesterolo cattivo LDL nel fegato. Anche la fibra insolubile presente nell\’orzo contribuisce a regolare i livelli di colesterolo cattivo. Consumare orzo aiuta inoltre ad abbassare i trigliceridi nel sangue. Previene i Calcoli Biliari Questo cereale \è inoltre ricco di fibra insolubile. Si ritiene che questa possa ridurre la secrezione di acido biliare, evitando cos\ì la formazione dei calcoli biliari. Benefici al Cervello \È un alimento molto nutriente e per questo particolarmente indicato nell\’alimentazione di anziani e bambini. \È un ottimo rimineralizzante delle ossa. Grazie al suo buon contenuto di fosforo, fa bene alla concentrazione ed alla memoria. Fa Bene alle Ossa Il fosforo ed il rame garantiscono la salute delle ossa e rappresentano un buon rimedio per le malattie delle ossa. Il succo estratto dalla pianta invece ha propriet\à utili in caso di osteoporosi. Infatti contiene circa 10 volte il quantitativo di calcio presente nel latte. Pelle e Capelli L\’acido silicico contenuto nell\’orzo apporta benefici alla pelle, ai capelli ed alle unghie. \È una buona fonte di selenio la cui attivit\à contribuisce a preservare l\’elasticit\à della pelle ritardando cos\ì l\’insorgere delle rughe. La carenza di questo minerale pu\ò portare all\’insorgere di alcuni tipi di tumore tra i quali anche quello alla pelle. Antinfiammatorio Fare gargarismi con il suo decotto aiuta in casi di infiammazione della cavit\à orale Diabete Uno studio pubblicato nel 2006 su Nutrition Research ha dimostrato che gli individui che avevano assunto fibra alimentare beta-glucano presente nell\’orzo avevano ridotto significativamente i livelli di zucchero nel sangue. Questo cereale contiene infatti fibra solubile, vitamine e minerali essenziali. Questi rallentano l\’assorbimento di zuccheri d parte dell\’organismo. I 3 Tipi di Orzo In commercio se ne trovano prevalentemente 3 tipi: Decorticato, detto anche orzo mondato, che va posto in ammollo per una notte e poi va cotto per circa 40\/45 minuti. Integrale che va invece messo in ammollo per un giorno intero e va cotto utilizzando l\’acqua dell\’ammollo per un\’ora e mezza. Perlato che non necessita di ammollo e va cotto per una mezz\’ora abbondante circa. Curiosit\à L\’unica controindicazione che si riscontra nel caso di un discreto consumo di orzo \è quella della probabilit\à di incappare in un fastidioso meteorismo intestinale. I tempi di cottura di questo cereale sono mediamente alti ma nel caso di cottura in pentola a pressione questi si riducono notevolmente. Negli uomini adulti, il consumo il suo regolare ridurrebbe il rischio di infarto al miocardio. Molti sono i suoi derivati eccone alcuni. La birra, che \è una vera e propria bevanda in cui l\’orzo \è l\’ingrediente principale. Il caff\è d\’orzo, la farina, il pane, i vari decotti e zuppe, i fiocchi, la polenta e le caramelle. Nell\’antichit\à fu molto utilizzato ed apprezzato da molte popolazioni per le sue propriet\à e per la facilit\à con cui si adattava ai vari tipi di clima e di terreno. Questo cereale era molto utilizzato dalla popolazione egizia che lo impiegava per la preparazione del pane azzimo. Plinio il Vecchio raccontava di come gli stessi gladiatori venivano appellati col nome di hordeani (dal nome latino del cereale che era appunto hordeum). Questo perch\é erano soliti cibarsi di una zuppa a base d\’orzo che era particolarmente energetica.
Spicchiricchi orari: chiusura: numero: aperto: email:
Offerta Spicchiricchi 19 settembre: * Novit\à da Spicchiricchi, l'abbiamo chiamata 'COMPLETA' un insalatona con cereali, legumi e farinata di ceci, un piatto veramente unico e completo - crema di verdure e ceci (veg, no glutine) - farro o cous cous int. verdure al forno o zucchine e pomodori (veg) - farinata di ceci con pomodoro e basilico (veg, no glutine) o torta salata cipolla e mela (veg) - medaglioni di verdura con insalata fai da te (veg) - crumble di frutta (veg) - mousse ricotta e pesche Saluti Gabriele Materia prima del giorno: le zucchine che trovate nella crema di verdura, nel condimento per il cereale e nell'insalata fai da te La pianta delle zucchine, nome scientifico Cucurbita Pepo, \è un\’erbacea rampicante appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa a cui appartengono i meloni. I suoi frutti sono generalmente di colore verde, nelle sue diverse tonalit\à. Le zucchine sono originarie del continente americano ed attualmente vengono coltivate un po\’ in tutto il mondo. Le variet\à di zucchine sono molto numerose e, in molto casi, prendono il nome dal luogo in cui vengono coltivate. Le pi\ù conosciute sono la nana verde di Milano, la zucchina bolognese, la tonda di Firenze e la grigia genovese. Come altri ortaggi provenienti da paesi particolarmente caldi, le zucchine prediligono climi temperati e soffrono particolarmente gli sbalzi di temperatura. Ipertensione La presenza in grande quantit\à di potassio rende le zucchine un alimento anti fatica. \È consigliato per i suoi benefici anche per chi ha problemi di ipertensione. Inoltre, sempre grazie al potassio, contribuiscono a regolare la quantit\à di acqua nell\’organismo. Utili per Dimagrire Sono un alimento molto povero di calorie ed \è per questo motivo che sono spesso alla base delle diete dimagranti. La presenza di fibre poi aumenta la sensazione di saziet\à ed impedisce l\’assunzione di altro cibo a breve termine. Abbassano il Colesterolo La presenza di fibra alimentare favorisce l\’espulsione del colesterolo cattivo in eccesso. Rappresenta quindi una buona prevenzione nei confronti della formazione di pericolose placche nelle arterie. Favoriscono il Sonno Il loro consumo, oltre che apportare benefici per il corpo, ha propriet\à benefiche anche nei confronti della mente sulla quale hanno effetti rilassanti e favoriscono il sonno. Antinfiammatorio Vitamina C e vitamina A hanno propriet\à antinfiammatorie che sono utili nel trattamento di alcune patologie come l\’asma, l\’artrosi e l\’artrite reumatoide. Altre Propriet\à Le zucchine hanno diverse propriet\à salutari nei confronti della salute tra le quali spiccano l\’azione diuretica, lassativa ed antinfiammatoria, ma non solo. Sono anche un ottimo alleato nel contrastare le infiammazioni delle vie urinarie ed i problemi a livello intestinale quali diarrea e stitichezza. Conservazione Le zucchine possono essere conservate in frigorifero dopo essere state lavate ed asciugate per circa una settimana. \È comunque preferibile consumarle nell\’arco di 2, 3 giorni. Al momento del consumo la pelle non va tolta, \è sufficiente tagliare via le due estremit\à. Per la conservazione nel congelatore occorre sempre lavarle ed asciugarle bene. Dopo vanno tagliate a fette spesse un centimetro e passate in acqua bollente per un minuto. Quando si sono raffreddate vanno riposte poi in congelatore, in un apposito contenitore. Calorie Le zucchine sono un alimento con pochissime calorie, 100 grammi di zucchine hanno una resa calorica pari a 21 calorie. Curiosit\à Per valutare la freschezza di una zucchina questa deve presentarsi dura al tatto e dall\’aspetto lucido. In caso avessero ancora il fiore, il loro aspetto pu\ò rivelarsi un\’ ottima spia di freschezza o meno. Molto spesso le zucchine, con i loro fiori, richiamano grandi quantit\à di api. Queste gradiscono molto il tipo di polline e ne favoriscono cos\ì l\’impollinazione. Grazie al loro sapore abbastanza neutro, le zucchine sono un ingrediente molto versatile, adatto per contorni di ogni genere. Sebbene le zucchine siano presenti sul mercato tutto l\’anno, conviene assaporarle nel periodo in cui sono disponibili in natura, durante la primavera. In questo periodo infatti, non solo sono pi\ù convenienti da un punto di vista economico, ma sono anche pi\ù integre da un punto di vista nutrizionale. Oltre alle variet\à tradizionali di zucchine esistono anche quelle atipiche. Queste esulano un po\’ da quelle che sono le forme ed i colori delle zucchine tradizionali. Tra queste c\’\è la zucchina centenaria, a forma di pera, che pu\ò avere anche un colore biancastro. Poi c\’\è la zucchina crooknet con forma strana e colore giallastro.

 


Pranzo veloce, farro con verdure al forno e hummus. Tutto molto buono. Consiglio per una pausa pranzo veloce. Ci ritornerò!

Spicchiricchi - Bologna
Il ristorante più sano in cui abbia mangiato a Bologna. Nel vero senso della parola. Ingredienti sempre freschissimi e saporti. Estratti migliori della città. Torte salate, riso, farro, cous cous, tutto buono. Consigliatissimo! Non sono vegano e non sono vegetariano quindi lo consiglio a tutti.

Spicchiricchi - Bologna
Piccolo locale con pochi posti a sedere, ideale per mangiare velocemente. Non c'è moltissima scelta ma il poco che c'è è di discreta qualità a prezzi tutto sommato interessanti

Spicchiricchi - Bologna
Questo delizioso locale (un po' casa e un po' osteria) è il posto giusto per chi vuole mangiare sano, mangiare bene e spendere il giusto! Bella l'idea, buoni i prodotti elaborati con passione e semplicità, il risultato? Perfetto. Consigliato per tutti, da zero a cento anni!

Spicchiricchi - Bologna
Il piccolo locale SPicchiricchi potete scovarlo in una via parallela alla rumorosa via Indipendenza,locale semplice con qualche posto a sedere, calda l'accoglienza! ottime le torte salate cosi come la paste di base e gli ingredienti rigorosamente di stagione. Non aspettatevi un ricco menu, ma tutto dipende dall'ortolano del giorno! Prezzi nella media e per essere un biologico non ti spenna... Altro 

Spicchiricchi - Bologna
Situato in una via parallela alla rumorosa via Indipendenza, mantiene la caratteristica della via che lo ospita... Via non particolarmente attraente ma con tesori nascosti...palazzi d'epoca ben occultati. Spicchiricchi non eccelle nell' artedamento, semplice e monacale... L'accoglienza semplice e poco espansiva... Ma le torte dolci e salate sono ottime nella loro semplicità! Ottima la paste di base è gli ingredienti... Altro 

Spicchiricchi - Bologna
Qualità eccellente, accoglienza cordiale attenta cura della cucina, pulizia compresa; giusto per non perder tempo e mangiar "bene", oltre che sano, gustoso, variato, adatto anche ai bambini; ambiente quieto, frequentazione educata ma non altezzosa, bella luce, ottime le bevande fredde o calde, a base di ingredienti freschi, stagionali. Il costo è giusto, basso per Bologna centro, la correttezza esemplare, rara... Altro 

Spicchiricchi - Bologna
Piccolo locale da asporto di prodotti vegetariani (e vegani) rigorosamente biologici. Non so se è possibile anche mangiare in loco, ma sicuramente l'aspetto abbastanza trasandato e poco luminoso dell'ambiente non invoglia alla sosta. Per quello che riguarda la qualità del cibo (che poi è quello che conta) ho provato una torta salata (abbastanza insignificante), una delicata vellutata con crostini e... Altro 

Spicchiricchi - Bologna

Spicchiricchi

Bologna

Via Galliera 22/B, 40121 Bologna, Italia





 


Home