Spicchiricchi

Bologna

Via Galliera 22/B, 40121 Bologna, Italia


 




Spicchiricchi indirizzo: telefono: tripadvisor: orari: numero:
Offerta Spicchiricchi 18 agosto: - riso int. o bulgur verdure al forno e condimento estivo (verd. crude) - farinata di ceci con verdure - burger vegetali con insalata fai da te - torta di frutta - granite e ghiaccioli - macedonia di frutta Men\ù 100\% vegan saluti Gabriele
Spicchiricchi orari: indirizzo: recensioni: telefono: email:
Offerta Spicchiricchi 17 agosto: - riso int. o farro verdure al forno o saltate in padella - farinata di ceci con verdure - burger vegetali con insalata fai da te - torta con crema di frutta - ghiaccioli di cocomero o rapa - sorbetti di frutta Men\ù 100\% vegan Saluti Gabriele Materia prima del giorno: rapa rossa che trovate nei ghiaccioli e negli estratti a scelta
Spicchiricchi prezzi: menu: recensioni: prezzi: numero:
Offerta Spicchiricchi 16 agosto: - boulgur di farro o riso int. verdure al forno o saltate in padella - farinata di ceci con verdure - burger vegetali con insalata fai da te - crostini di pane con hummus di ceci - macedonia di frutta con yogurt Men\ù 100\% vegan Saluti Gabriele Materia prima del giorno: insalata
Spicchiricchi prezzi: numero: email: telefono: orari:
Offerta Spicchiricchi 11 agosto: MENU' A SORPRESA Buon ferragosto a tutti Spicchiricchi vi da appuntamento a mercoled\ì 16 agosto Saluti Gabriele
Spicchiricchi prezzi: recensioni: tripadvisor: numero: prezzi:
Offerta Spicchiricchi 10 agosto: - crema di rape rosse (anche fredda) - boulgur di farro o riso int. verdure al forno o melanzane al limone - farinata di ceci con verdure, crostini di pizza - gazpacho - polpette di verdura con insalata fai da te - torta crema e pesche saluti Gabriele Materia prima del giorno: rapa rossa che trovate nella vellutata e a richiesta negli estratti N.B. Men\ù 100\% vegan
Spicchiricchi recensioni: prezzi: tripadvisor: email: menu:
Offerta Spicchiricchi 9 agosto: - Gazpacho - Riso int. o cous cous int. verdure al forno o pomodoro crudo e baslico - Farinata di ceci con verdure e torta salata cipolla e mela - Polpette di verdura con insalata fai da te - Crostini con salsa di legumi e insalata fai da te - Macedonia di frutta Men\ù 100\% vegan Saluti Gabriele Materia prima del giorno: la cipolla che trovate cotta nella torta salata
Spicchiricchi prezzi: tripadvisor: telefono: aperto: email:
Offerta Spicchiricchi 8 agosto: - riso int. o cous cous int. verdure al forno o gazpacho - farinata di ceci con verdure e torta salata cipolla e mela - polpette di verdura con insalata fai da te - torta dolce di farro con crema di mele e vaniglia e uva bianca Saluti Gabriele Materia prima del giorno: cous cous integrale
Spicchiricchi numero: recensioni: indirizzo: email: prezzi:
Offerta Spicchiricchi 7 agosto: - crema di pomodoro crudo - farro o cous cous verdure al forno o gazpacho - farinata di ceci con verdure - polpette di verdura con insalata fai da te - rustica di frutta saluti Gabriele Materia prima del giorno: la pesca che trovate nella rustica e nelle macedonie a richiesta
Spicchiricchi numero: aperto: recensioni: chiusura: indirizzo:
Offerta Spicchiricchi 5 agosto: - farro o cous cous verdure al forno o gazpacho (veg) - farinata o torta salata (veg) - spiedini di polpette con insalata fai da te (veg) - rustica di frutta (veg) saluti Gabriele N.B. Spicchiricchi vi da appuntamento a luned\ì 7 agosto
Spicchiricchi chiusura: menu: orari: prezzi: numero:
Offerta Spicchiricchi 4 agosto: - Riso int. o bulgur verdure al forno o gazpacho (veg) - Farinata di ceci con verdure o torta salata (veg) - Burger veg con insalata fai da te (veg) - Crostini con crema di lenticchie e insalata fai da te (veg) - Rustica di frutta (veg) - Sorbetti e ghiccioli (veg) Saluti Gabriele Materia prima del giorno: le lenticchie che trovate nei crostini Le lenticchie rappresentano uno dei pi\ù antichi legumi della storia.Grazie alle loro propriet\à nutritive, venivano coltivate gi\à nel 7.000 a.C. in Asia. La sua pianta appartiene alla famiglia delle Papilionacee e pu\ò raggiungere l\’altezza di 40 cm. Questo legume non pu\ò essere consumato crudo in quanto contiene sostanze non digeribili che vengono eliminate per\ò dall cottura. Le lenticchie hanno dimensioni, colori e sapori diversi a seconda della variet\à a cui appartengono e che possiamo dividere in 2 grandi gruppi. Le lenticchie a seme piccolo e quelle a seme grande. In Italia sono molto conosciute le variet\à di Altamura a seme grande e quella di Castelluccio a seme piccolo. Variet\à questa molto apprezzata in quanto particolarmente saporita. La pianta trae le sue origini in Mesopotamia in tempi antichissimi tanto che nella Bibbia, precisamente nella Genesi, vengono citate in riferimento a Giacobbe ed Esa\ù. Nel museo del Louvre sono esposte antichissime lenticchie provenienti dalle tombe dei faraoni egizi. Propriet\à e Benefici delle Lenticchie Idonee Per i Celiaci Al giorno d\’oggi questo tipo di legume \è consigliato dai dietologi. Oltre a contenere una buona percentuale di fosforo e potassio, \è molto digeribile e non contiene ne grassi ne colesterolo. Inoltre non contengono glutine e sono quindi da considerarsi un ottimo alimento per i celiaci. Antitumorali Le lenticchie sono considerate tra i legumi contenenti maggiori propriet\à antiossidanti. Insieme all\’alto contenuto di isoflavoni rappresentano un ottimo alleato nella prevenzione di alcune forme di tumore. Sostituiscono Carne e Pesce Come tutti i legumi le lenticchie sono ricche di proteine vegetali. Per questo motivo rappresentano una valida alternativa agli alimenti di origine animale che contengono invece colesterolo. Possono quindi essere consumate come secondo piatto in sostituzione della carne o del pesce. Abbassano il Colesterolo Il buon contenuto di fibre alimentari contribuisce a regolarizzare l\’attivit\à dell\’intestino e a tenere sotto controllo il tasso di colesterolo nel sangue. Grazie al fatto che contengono pochissimi grassi insaturi permettono di prevenire alcune patologie cardiovascolari. Zucchero nel Sangue L\’assunzione di lenticchie rallenta l\’assorbimento dei carboidrati da parte dell\’organismo venendo cos\ì in aiuto a chi soffre di diabete. Lo zucchero proveniente dalla digestione viene assorbito dall\’organismo molto lentamente cos\ì da evitare picchi di glicemia. Sistema Nervoso L\’equivalente di una tazza di lenticchie cotte fornisce quasi l\’intero fabbisogno di acido folico (vitamina B9) per una persona adulta. Questa vitamina \è utile per il buon funzionamento del sistema nervoso, nella produzione di energia ed \è necessaria per la sintesi del DNA. Anemia Sono anche ricche di ferro, un minerale utilizzato dal corpo per la produzione di globuli rossi. Una carenza di ferro pu\ò portare a sviluppare l\’anemia o anche problemi neurologici come il deficit dell\’attenzione. Senso di Saziet\à Vi sono alimenti che causano improvvisi picchi di zuccheri nel sangue costringendo l\’organismo a bruciare grandi quantit\à di zucchero in poco tempo. Le lenticchie invece possono mantenere i livelli di zucchero stabili per lungo tempo e di conseguenza anche il senso di saziet\à. Digestione Gli studi hanno dimostrato che la fibra insolubile non solo \è utile per la prevenzione della stitichezza. Favorisce anche il processo digestivo e previene la sindrome dell\’intestino irritabile. Malattie Cardiache Uno studio pubblicato su Archives of Internal Medicine ci suggerisce che una dieta ricca di fibra aiuta a prevenire le malattie cardiache. Lo studio ha preso in considerazione 10.000 persone per un periodo di 19 anni. I risultati hanno confermato che le persone che assumevano pi\ù fibra attraverso l\’alimentazione riducevano del 12 \% il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Non \è per\ò solo la fibra ad apportare benefici alla salute del cuore. Le lenticchie contengono anche buone quantit\à di folati e di magnesio che sono importanti per mantenere in salute le pareti dell arterie. Muscolatura I nostri organi ed i muscoli in particolare, necessitano di un costante rifornimento di proteine per funzionare correttamente. Le lenticchie sono un alimento ideale per il nostro organismo in quanto contengono molti dei costituenti di cui il nostro organismo ha bisogno per funzionare bene. In particolar modo le lenticchie contengono tutti gli aminoacidi essenziali. Arteriosclerosi Uno studio condotto dal Department of Cereal and Foods Sciences nel nord Dakota, ha dimostrato come gli antiossidanti presenti nelle lenticchie diminuiscono sensibilmente il rischio di sviluppare l\’arteriosclerosi. Donne in Gravidanza Sono ricche di acido folico la cui presenza nella giusta quantit\à previene i difetti della nascita. Uno studio condotto al Rowett Research Institute di Aberdeen, in Inghilterra, ha dimostrato come molto spesso una carenza di acido folico ha spesso come conseguenza un difetto al tubo neurale. Controindicazioni Le lenticchie non presentano particolari controindicazioni ma sono da utilizzare con moderazione nei soggetti che soffrono di colite, l\’abbondanza di fibre potrebbe infatti aumentare l\’irritazione delle mucose. Le lenticchie contengono purine, i soggetti con problemi di gotta devono astenersi dal consumare alimenti ricchi di purine in quanto queste potrebbero determinare un accumulo di acido urico nell\’organismo. Bisogna per\ò puntualizzare che recenti studi hanno dimostrato che sono le purine di origine animale (carne e pesce) ad aumentare il rischio gotta. Il nome deriva dalla parola latina lenticula che \è il diminutivo di lente. La parola prende spunto dalla forma caratteristica di questo legume. Le lenticchie, per tradizione, rappresentano un simbolo di fortuna e di ricchezza tipico delle feste natalizie e soprattutto del cenone di capodanno. Mangiarne un piatto dopo il brindisi all\’anno nuovo ha un significato di augurio in termine di ricchezza e prosperit\à. In alcuni luoghi la tradizione e la credenza popolare sostengono che le lenticchie andrebbero consumate senza olio per evitare che i soldi scivolino via. Attualmente le lenticchie vengono coltivate un po\’ in tutto il mondo, in Asia, in Africa, in America settentrionale ed in Turchia, ma quelle di maggior qualit\à risultano essere prodotte nel nostro paese che \è l\’Italia. Forse non Sapevi Che Le regioni maggior produttrici sono la Puglia, l\’Abruzzo, il Lazio e la Campania. Questo legume si trova principalmente in vendita sotto due forme: le lenticchie cotte, pronte per essere consumate e solitamente conservate in barattoli metallici o di vetro. Le lenticchie secche necessitano di essere cotte prima di essere consumate senza per\ò aver bisogno di essere messe in ammollo prima. Quando si intende acquistare lenticchie cotte \è meglio assicurarsi che il prodotto non contenga conservanti e coloranti. Per quelle secche \è bene verificare che non vi sia, all\’interno della confezione, la presenza di organismi parassiti. Alcuni semi di lenticchie vecchi di 8.000 anni sono stati ritrovato in siti archeologici in Medio Oriente.
Spicchiricchi prezzi: aperto: email: numero: prezzi:
Offerta Spicchiricchi 3 agosto: - farro o cous cous int. verdure al forno o gazpacho (finito anche ieri e io lo ripropongo...... veg) - farinata di ceci con verdure e pizza vegan (veg, non glutine la farinata) - tortini di verdura e riso (veg, no glutine) con insalata fai da te - crumble di albicocche e pesche (veg, no glutine) - sorbetti all'albicocca e ghiaccioli all'anguria (veg) saluti Gabriele Materia prima del giorno: il farro cereale molto diffuso Il farro ultimamente sta guadagnando popolarit\à, grazie alle sue propriet\à salutari: contiene fibre, vitamine e molti altri nutrienti buoni per la nostra salute. Il farro \è una pianta erbacea, il suo nome scientifico \è Triticum Dicoccum, ed appartiene alla famiglia delle graminacee. Si pu\ò trovare in commercio in 2 tipologie: il farro decorticato, che \è integrale ed ha bisogno di qualche ora in ammollo prima di essere sottoposto ad una lunga cottura. Il farro perlato che \è privato quasi completamente del rivestimento esterno in modo da evitare l\’ammollo, accorciando cos\ì i tempi di cottura. L\’aspetto della pianta \è molto simile a quella del grano e la sua coltivazione risale ad oltre 5.000 anni fa. Questo tipo di grano \è coltivato ormai in tutto il mondo ed uno dei suoi punti di forza \è il guscio esterno molto duro. Questo rappresenta infatti una valida protezione per il cereale che viene cos\ì preservato dall\’attacco dei parassiti, dalle sostanze chimiche e malattie varie. Perdita di Peso Grazie all\’alto contenuto di proteine e fibre, \è in grado di dare una sensazione di saziet\à subito dopo il suo consumo. \È per questo che apporta benefici alle persone che hanno problemi di linea. Diabete Ha un indice glicemico pi\ù basso rispetto al grano trattato che conosciamo e consumiamo regolarmente. Il fatto che il farro sia anche ricco di fibre, vitamina E e magnesio, apporta benefici per la secrezione del glucosio e dona a questo cereale la propriet\à di ridurre il rischio di diabete di tipo 2. Anallergico Contiene una maggior percentuale di proteine rispetto al grano e queste proteine sono oltretutto pi\ù digeribili ma non solo. Il farro contiene diverse sostanze anallergiche e molte persone che non possono tollerare il grano a causa di problemi allergici, possono tranquillamente sostituirlo con il farro. Questo cereale non pu\ò per\ò essere consumato da coloro che soffrono di celiachia perch\é contiene glutine. Riduce il Colesterolo Contiene una buona percentuale di niacina e di lignani, sostanze che hanno la propriet\à di prevenire molte malattie cardiovascolari. Grazie ai fitoestrogeni, il farro si rivela utile per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue ed aumentare l\’elasticit\à dei vasi sanguigni. \È stato dimostrato che mangiare farro regolarmente apporta benefici in caso di aterosclerosi dato che ne rallenta la progressione. Ormoni Sessuali Sempre la niacina svolge un ruolo chiave nella produzione di ormoni sessuali. Il buon funzionamento del sistema endocrino \è molto importante per la nostra salute. \È quindi saggio aggiungere il farro alla per assicurarsi le propriet\à benefiche della niacina sul nostro corpo. Benefici Cardiovascolari Gli alti livelli di ferro e rame aiutano significativamente la circolazione sanguigna. Il ferro ed il rame infatti, sono essenziali per la creazione dei globuli rossi. Quando la circolazione migliora, migliora l\’intera ossigenazione del corpo. Aumenta l\’energia, accelera il metabolismo e la capacit\à di recupero in caso di malanni. Mal di Testa Questo cereale contiene riboflavina che \è una sostanza in grado di ridurre gli attacchi di emicrania. Se soffrite di mal di testa cronici, avrete dei benefici consumando il farro. Calcoli Biliari Uno studio pubblicato sull\’American Journal of Gastroenterology ha dimostrato che i cibi con un alto contenuto di fibre insolubili come il farro hanno la propriet\à di prevenire i calcoli biliari. Questo accade perch\é la fibra insolubile riduce la secrezione degli acidi biliari che, in quantit\à eccessive, contribuiscono alla formazione dei calcoli. Digestivo La fibra contenuta nel farro aiuta ad accelerare il passaggio del cibo attraverso il tratto digestivo. Apporta quindi benefici in caso di costipazione, gonfiore, crampi, diarrea, e in presenza di problemi gastrointestinali pi\ù seri come l\’ ulcera. Benefici alle Ossa Il farro contiene una gamma impressionante di minerali essenziali che apportano benefici alle ossa. Zinco, magnesio, rame, fosforo ed selenio contribuiscono allo sviluppo del tessuto osseo. Grazie alle propriet\à di questi minerali, consumare regolarmente il farro aiuta a prevenire l\’osteoporosi ed altre malattie legate all\’et\à che indeboliscono o degradano le ossa. Altre Propriet\à Grazie all\’alta solubilit\à in acqua, il farro consente al nostro organismo di assorbire pi\ù facilmente le sostanze nutritive in esso contenute. Contiene dei carboidrati con la particolare propriet\à di favorire la coagulazione del sangue e di stimolare allo stesso tempo il sistema immunitario. La Coltivazione del Farro La pianta pu\ò raggiungere i 130 cm, presenta una grande spiga contenente chicchi ovali. Cresce senza particolari difficolt\à su terreni poveri di sostanze nutritive ad un\’altezza che va dai 200 ai 1000 metri sul livello del mare. Il farro si semina nel periodo autunnale e si raccoglie in estate con le stesse macchine utilizzate per la raccolta del grano. La pianta \è robusta e non necessita quindi ne di fertilizzanti ne di diserbanti, anche l\’impiego di concimi \è superfluo. Farro e Calorie Nonostante abbia ottime propriet\à nutrizionali il farro \è il cereale con il minor apporto calorico in assoluto: ogni 100 grammi di parte edibile si hanno 335 calorie rese. Farro e Curiosit\à Il farro ha avuto un notevole successo fin dai tempi antichi. Questo perch\é \è una pianta che cresce bene in terreni poveri di sostanze nutrienti ed allo stesso tempo \è molto resistente al freddo. Con la scoperta di altri cereali la sua coltivazione venne poi quasi abbandonata. La resa non era molto elevata e anche la raccolta era resa molto difficoltosa dal fatto che i chicchi, man mano che maturavano, tendevano a cadere al suolo. ATTENZIONE: il farro contiene glutine e pertanto non ne \è indicata l\’assunzione dalle persone interessate dal morbo celiaco. Il farro costituiva l\’alimento base nella dieta dei soldati romani, famosi per la loro forza e resistenza. Si trova menzione del farro addirittura nella Bibbia, nel libro di Ezechiele, a testimonianza delle sue antiche origini che paiono risalire alla Palestina, da dove poi si \è diffuso in Egitto. Il farro \è stato ritrovato perfino in alcune tombe egizie. Il farro contiene un aminoacido essenziale denominato metionina che \è assente in tutti gli altri tipi di cereali. Forse non Sapevi Che Con la farina di farro \è possibile ottenere un ottimo pane dal sapore simile a quello del classico pane bianco ma molto pi\ù aromatico. Il farro si conserva bene se tenuto al riparo dall\’umidit\à, possibilmente in un contenitore chiuso. In passato veniva utilizzato come merce di scambio ed era usato nel rito matrimoniale romano. Qui la sposa offriva al marito del pane fatto con la farina di farro, che veniva in seguito consumato insieme. Dato che la sua lavorazione \è pi\ù difficile rispetto al grano, il prezzo del farro \è leggermente superiore.
Spicchiricchi recensioni: telefono: tripadvisor: orari: prezzi:
Offerta Spicchiricchi 2 agosto: - gazpacho (veg, come crema o come condimento per i cereali) - riso int. o cous cous verdure al forno (veg) - farinata di ceci o torta salata cipolla e mela (veg) - medaglioni di verdura con insalata fai da te (veg) - crumble di frutta (veg) - ghiaccioli o sorbetti (veg) saluti Gabriele Materia prima del giorno: zucchine che trovate nelle verdure al forno La pianta delle zucchine, nome scientifico Cucurbita Pepo, \è un\’erbacea rampicante appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa a cui appartengono i meloni. I suoi frutti sono generalmente di colore verde, nelle sue diverse tonalit\à. Le zucchine sono originarie del continente americano ed attualmente vengono coltivate un po\’ in tutto il mondo. Le variet\à di zucchine sono molto numerose e, in molto casi, prendono il nome dal luogo in cui vengono coltivate. Le pi\ù conosciute sono la nana verde di Milano, la zucchina bolognese, la tonda di Firenze e la grigia genovese. Come altri ortaggi provenienti da paesi particolarmente caldi, le zucchine prediligono climi temperati e soffrono particolarmente gli sbalzi di temperatura. Il loro periodo di raccolta coincide con la primavera anche se attualmente, grazie alle serre e all\’importazione, sono presenti sul mercato tutto l\’anno. Ipertensione La presenza in grande quantit\à di potassio rende le zucchine un alimento anti fatica. \È consigliato per i suoi benefici anche per chi ha problemi di ipertensione. Inoltre, sempre grazie al potassio, contribuiscono a regolare la quantit\à di acqua nell\’organismo. Utili per Dimagrire Sono un alimento molto povero di calorie ed \è per questo motivo che sono spesso alla base delle diete dimagranti. La presenza di fibre poi aumenta la sensazione di saziet\à ed impedisce l\’assunzione di altro cibo a breve termine. Abbassano il Colesterolo La presenza di fibra alimentare favorisce l\’espulsione del colesterolo cattivo in eccesso. Rappresenta quindi una buona prevenzione nei confronti della formazione di pericolose placche nelle arterie. Favoriscono il Sonno Il loro consumo, oltre che apportare benefici per il corpo, ha propriet\à benefiche anche nei confronti della mente sulla quale hanno effetti rilassanti e favoriscono il sonno. Antinfiammatorio Vitamina C e vitamina A hanno propriet\à antinfiammatorie che sono utili nel trattamento di alcune patologie come l\’asma, l\’artrosi e l\’artrite reumatoide. Altre Propriet\à Le zucchine hanno diverse propriet\à salutari nei confronti della salute tra le quali spiccano l\’azione diuretica, lassativa ed antinfiammatoria, ma non solo. Sono anche un ottimo alleato nel contrastare le infiammazioni delle vie urinarie ed i problemi a livello intestinale quali diarrea e stitichezza. Conservazione Le zucchine possono essere conservate in frigorifero dopo essere state lavate ed asciugate per circa una settimana. \È comunque preferibile consumarle nell\’arco di 2, 3 giorni. Al momento del consumo la pelle non va tolta, \è sufficiente tagliare via le due estremit\à. Per la conservazione nel congelatore occorre sempre lavarle ed asciugarle bene. Dopo vanno tagliate a fette spesse un centimetro e passate in acqua bollente per un minuto. Quando si sono raffreddate vanno riposte poi in congelatore, in un apposito contenitore. Calorie Le zucchine sono un alimento con pochissime calorie, 100 grammi di zucchine hanno una resa calorica pari a 21 calorie. Curiosit\à Per valutare la freschezza di una zucchina questa deve presentarsi dura al tatto e dall\’aspetto lucido. In caso avessero ancora il fiore, il loro aspetto pu\ò rivelarsi un\’ ottima spia di freschezza o meno. Molto spesso le zucchine, con i loro fiori, richiamano grandi quantit\à di api. Queste gradiscono molto il tipo di polline e ne favoriscono cos\ì l\’impollinazione. Grazie al loro sapore abbastanza neutro, le zucchine sono un ingrediente molto versatile, adatto per contorni di ogni genere. Sebbene le zucchine siano presenti sul mercato tutto l\’anno, conviene assaporarle nel periodo in cui sono disponibili in natura, durante la primavera. In questo periodo infatti, non solo sono pi\ù convenienti da un punto di vista economico, ma sono anche pi\ù integre da un punto di vista nutrizionale. Oltre alle variet\à tradizionali di zucchine esistono anche quelle atipiche. Queste esulano un po\’ da quelle che sono le forme ed i colori delle zucchine tradizionali. Tra queste c\’\è la zucchina centenaria, a forma di pera, che pu\ò avere anche un colore biancastro. Poi c\’\è la zucchina crooknet con forma strana e colore giallastro.
Spicchiricchi orari: menu: numero: prezzi: recensioni:
Offerta Spicchiricchi 1 agosto: - gazpacho (veg, sono costretto a rifarlo me lo chiedono sempre......) - riso o bulgur, verdure al forno o spaghetti di zucchine (veg) - farinata di ceci o pizza vegan (veg) - nidi di patate con verdure e insalata fai da te (veg) - polpettine di verdura con insalata fai da te (veg) - crumble di frutta (veg, no glutine) saluti Gabriele Materia prima del giorno: pomodoro tanto usato in questa stagione, lo trovate nel gazpacho (naturalmente), negli spaghetti di zucchine, nella pizza e a richiesta nell'insalata fai da te Il pomodoro, ortaggio dalle molteplici propriet\à, \è il frutto della Solanum lycopersicum. La pianta \è un\’ erbacea a carattere annuale che appartiene alla famiglia delle Solanacee, ordine Tubiflore. Il pomodoro \è originario del Sud America e viene ormai coltivato un po\’ dappertutto da lungo tempo. Lo si trova in vendita con numerose variet\à orticole. Dopo la patata \è l\’ortaggio pi\ù coltivato sul pianeta. Il pomodoro, grazie al suo largo consumo ed alle sue propriet\à, d\à il maggior contributo al raggiungimento della dose giornaliera consigliata di minerali e vitamine. Questo anche se vi sono molti altri ortaggi che contengono pi\ù minerali e vitamine. Pomodoro: Propriet\à e Benefici Antitumorale Una dieta ricca di pomodori pu\ò contribuire a ridurre il rischio di tumore al pancreas di ben il 31 \%. \È quanto sostiene una ricerca condotta all\’Universit\à di Montreal. Questa propriet\à del pomodoro, secondo gli studiosi, \è da ricondursi all\’attivit\à del licopene. Il licopene possiede propriet\à antiossidanti e da studi recenti si \è scoperto che \è in grado di rallentare la proliferazione di cellule tumorali. Consumare regolarmente pomodori, diminuirebbe drasticamente il rischio di cancro alle ovaie per la donna e alla prostata per l\’uomo. Questo \è quanto emerge da una ricerca condotta negli Stati Uniti. Riduce il Tasso di Mortalit\à Come sappiamo la dieta mediterranea fa largo uso dei pomodori e dei loro derivati. Le persone che da anni seguono la dieta mediterranea, hanno un tasso di mortalit\à pi\ù basso rispetto alla media. Questo almeno per quanto riguarda le malattie del cuore ed i tumori. A rivelarlo \è uno studio mirato condotto dai ricercatori della Scuola Medica dell\’Universit\à di Atene. Riduce il Colesterolo Grazie alla Vitamina B, al licopene ed al potassio, il pomodoro aiuta a ridurre il colesterolo a ad abbassare la pressione sanguigna. Questo significa che mangiare regolarmente pomodori riduce il rischio di attacchi cardiaci, ictus, arteriosclerosi ed altri problema legati al sistema cardiocircolatorio. Donne in Gravidanza Anche le neo mamme che includono il pomodoro nella loro dieta traggono benefici per i loro figli. Durante la gravidanza l\’acido folico si rivela utile contro le malformazioni neurali del neonato. Durante l\’allattamento il latte materno diventa pi\ù ricco di licopene rispetto a quello di chi non mangia pomodori. Depressione Sempre grazie all\’acido folico, i pomodori apportano benefici alle persone che soffrono di depressione. Radicali Liberi I pomodori contengono 3 sostanze con propriet\à antiossidanti molto potenti. Il Beta-carotene, la Vitamina E e la Vitamina C. Questi composti hanno propriet\à utili a tutto l\’organismo e sono in grado di rallentare l\’invecchiamento. Questi composti, insieme alla fibra alimentare, contrastano l\’attivit\à dei radicali liberi. Prevengono cos\ì l\’insorgere di alcuni tipi di tumore e delle malattie cardiovascolari. Il pomodoro contiene un altro composto antiossidante con propriet\à utili a contrastare i radicali liberi, il glutatione. Metalli Pesanti Un\’altra caratteristica del glutatione \è quella disintossicante. Il composto facilita l\’espulsione dei metalli pesanti dall\’organismo, in particolar modo \è molto efficace nell\’eliminazione del piombo. Ipertensione L\’abbondanza di potassio, un elettrolita vasodilatatore, rilassa le pareti dei vasi sanguigni permettendo un maggior afflusso di sangue. Si ottiene di conseguenza un abbassamento dei valori della pressione in caso di ipertensione. Protegge gli Occhi Il pomodoro contiene zeaxantina, una sostanza con propriet\à antiossidanti in grado di apportare benefici alla salute degli occhi, soprattutto nelle persone anziane. Pare infatti che questa sostanza abbia la capacit\à di filtrare i raggi ultravioletti nocivi e di prevenire la degenerazione maculare. Fanno Bene alle Ossa I pomodori contengono una buona percentuale di vitamina K e di calcio. Queste 2 sostanze sono importanti per il rafforzamento delle ossa e per la loro capacit\à di autoriparazione. Recenti studi hanno inoltre dimostrato che il licopene stimola la formazione ossea. \È quindi raccomandato a chi soffre di osteoporosi, alle donne in menopausa e per irrobustire le ossa. Possiamo dire, per essere un po\’ spiritosi, che il pomodoro va bene in tutte le salse. Il perino, il ramato, a ciliegia\… non c\’\è che l\’imbarazzo della scelta, il pomodoro \è uno degli ortaggi pi\ù versatili, sia nella versione salata, che in quella dolce. Il momento migliore per il pomodoro \è, logicamente, l\’estate. Ben maturo, aggiunto ad un\’insalata mista o ad una caprese, ne fa un piatto estremamente leggero. L\’ ideale per una giornata in cui il caldo si fa sentire, garantendoci un pasto completo e ricco di benefici. Grazie alle conserve, il pomodoro pu\ò essere consumato anche nel periodo invernale in tutti modi che ci vengono in mente, dal sugo per la pasta al condimento per la pizza. Altre Propriet\à Le risorse e le applicazioni del pomodoro sono veramente molte. Ad esempio nell\’industria della cosmesi la sua polpa viene utilizzata come ingrediente principale di maschere tonificanti e nutrienti per la pelle. Per ammorbidire la pelle \è utile frullare un pomodoro con un po\’ di olio di oliva ed applicarlo sulla pelle. Il composto che si rivela un toccasana anche in caso di bruciore dovuto alla troppa esposizione della pelle ai raggi del sole. Il pomodoro fresco \è molto ricco di potassio, ne contiene 237 mg ogni 100 grammi. Il potassio \è una componente molto importante per il buon funzionamento delle cellule del nostro organismo. \È presente nei fluidi corporei \è contribuisce al controllo della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. Ottimo anche per le piccole scottature domestiche. Una fettina di pomodoro sulla parte ustionata \è un buon rimedio. Il contenuto di acido cumarico e acido clorogenico invece, sembrerebbe proteggere dalle sostanze cancerogene prodotte dal fumo di sigaretta. Eccellenti le sue propriet\à in termini di smacchiatore. Provate a strofinare la polpa di un pomodoro maturo su di una pentola con macchie dure a sciogliersi o su prodotti di ottone particolarmente sporchi e vedrete gli effetti. Calorie 100 grammi di parte edibile hanno una resa calorica pari a 20 calorie. Curiosit\à Gran parte dei carotenoidi sono presenti nella buccia. Quando mangiate un pomodoro, se potete, lavatelo bene e mangiate anche la buccia. La vitamina A, con le sue propriet\à, apporta benefici agli occhi, ai capelli, alle ossa ed ai denti. Il cromo invece, rappresenta un valido aiuto per mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, a tutto vantaggio per i diabetici. La passata di pomodoro nasce in Italia verso la fine del XIII secolo. Se quando mangiate i pomodori li abbinate al basilico, oltre ad ottenere una buona sinergia di gusti, avrete anche una maggior digeribilit\à.
Spicchiricchi chiusura: prezzi: tripadvisor: prezzi: menu:
Offerta Spicchiricchi 31 luglio: - gazpacho (veg) - riso int. o cous cous int. verdure al forno o rag\ù di legumi (veg) - farinata di ceci con verdure o torta salata (veg) - medaglioni di verdura con insalata fai da te (veg) - rustica di frutta (veg) - macedonia di frutta (veg) saluti Gabriele Materia prima del giorno: peperone rosso che trovate nel gazpacho La pianta dei peperoni, nome scientifico Capsicum annum, appartiene alla famiglia delle Solanaceae. \È una pianta che nei paesi con clima mediterraneo ha carattere annuale mentre, in quelli con clima caldo, \è perenne. La pianta \è originaria dell\’America meridionale. Quella dei peperoni \è una pianta che produce moltissime variet\à di frutti con caratteristiche, propriet\à e colori diversi tra loro. Tutte le diverse specie di peperoni possono essere coltivate nel nostro paese e, a seconda della zona, i frutti si possono raccogliere a partire dall\’estate fino in autunno. I peperoni si possono distinguere fra dolci e piccanti, grandi e piccoli, forma allungata, forma tronca e di forma quadrangolare. Radicali Liberi La presenza di fibre in aggiunta all\’abbondanza di composti antiossidanti aiuta a contrastare gli effetti nocivi dei radicali liberi. Come \è risaputo i radicali liberi sono la causa di di diverse malattie anche gravi. Utili per Dimagrire La presenza di fibra alimentare rende i peperoni un alimento particolarmente indicato per le diete dimagranti. La loro assunzione infatti aumenta la sensazione di saziet\à. Diuretici Potassio e carotene invece, conferiscono ai peperoni propriet\à diuretiche. Fanno Bene alla Memoria Uno studio condotto presso l\’Universit\à dell\’Illinois approfondisce le propriet\à della luteolina, sostanza contenuta in questo ortaggio. Il composto \è presente anche nei finocchi e nel sedano. Il risultato suggerisce che la luteolina rallenta l\’invecchiamento delle cellule del cervello. Come conseguenza si ha una migliorata condizione della memoria. Antitumorali Sono stati pubblicati i risultati di alcuni studi che sostengono le propriet\à antitumorali di alcune sostanze presenti nei peperoni. La notizia non sorprende vista l\’alta percentuale di vitamina C contenuta in questi ortaggi. Uno studio pubblicato nel 2009 sul Journal of Cancer, sostiene che una dieta a base di carotenoidi riduce del 17 \% il rischio di tumore al seno. Fanno Bene alla Vista Contengono vitamina E, beta-carotene e luteina che sono composti antiossidanti con effetti benefici sugli occhi. Migliorano la vista al crepuscolo e prevengono patologie come la cataratta e la degenerazione maculare. Artrite Le persone con un pi\ù basso apporto di vitamina C hanno un rischio pi\ù alto di sviluppare l\’artrite rispetto a chi ne assume di pi\ù. Questo \è quanto hanno scoperto i ricercatori dell\’Universit\à di Manchester, in Inghilterra. I peperoni hanno un alto contenuto di vitamina C e sono consigliati per la prevenzione di molte altre patologie. Alcune Variet\à di Peperoni Come abbiamo visto le variet\à di peperoni sono molte. Qui di seguito ne elenchiamo qualcuna di quelle attualmente coltivate in Italia: Lungo di Nocera: con forma allungata e verde. Peperone di Cuneo: con tipica forma quadrangolare. Peperone di Capriglio: di colore rosso o giallo e con forma di cuore. Corno di bue: dal sapore dolce e dalla forma allungata. Peperone di Senise: dolce, dalla forma anch\’esso allungata, colore rosso. Peperone di Pontecorvo: dolce, dalla polpa tenera e molto digeribile. Anche se negli ultimi tempi la produzione \è sensibilmente diminuita, l\’Italia resta sempre uno dei maggiori produttori al mondo di peperoni. Le principali regioni produttrici sono il Piemonte, la Sicilia, la Puglia e la Basilicata. A quest\’ultima, per quanto riguarda la variet\à di Carmagnola \è stato assegnato il marchio Igp Indicazione Geografica Protetta. Calorie del Peperone 100 grammi di peperone hanno 22 calorie. Se si vuole beneficiare al massimo delle loro propriet\à bisogna consumarli quando sono completamente maturi. Recenti studi hanno infatti evidenziato che il contenuto di carotenoidi e di vitamina C aumenta quando i peperoni giungono a maturazione. Uno studio condotto in Turchia ha dimostrato che le alte temperature riducono la quantit\à della luteina presente nei peperoni. I ricercatori hanno scoperto che se cotti alla griglia, ad una temperatura di 150\° per circa 7 minuti, perdono circa il 40 \% del contenuto di luteolina. Meglio quindi utilizzare altri metodi di cottura che prevedono tempi di cottura minori e ad una temperatura pi\ù bassa. La pianta del peperone segnala la mancanza d\’acqua inclinando verso il basso le sue foglie. I peperoni sono i vegetali che contengono in assoluto la pi\ù alta percentuale di vitamina C, molto di pi\ù che agrumi e mirtilli. Forse non Sapevi Che Il nome latino del peperone capsicum deriva dalla parola capsa. Tradotta letteralmente significa scatola. Probabilmente questo si deve al fatto che la forma quadrangolare dei peperoni ricorda quella di una scatola. La pianta dei peperoni pu\ò essere attaccata dai funghi o dagli afidi. Nel primo caso si interviene con prodotti a base di rame, mentre nel secondo si pu\ò utilizzare una soluzione con sapone di Marsiglia. La coltivazione dei peperoni richiede molta acqua ma bisogna fare attenzione che questa non ristagni. Infatti potrebbe provocare la formazione di funghi che sono in grado di aggredire la pianta. La pianta dei peperoni pu\ò raggiungere un\’altezza di 80 cm, ha foglie verdi e chiare con fiori di color bianco. I suoi frutti sono inizialmente verdi e cambiano poi colore in base al grado di maturazione.
Spicchiricchi telefono: chiusura: prezzi: menu: recensioni:
Offerta Spicchiricchi sabato 29 e domenica 30 luglio: - crema di verdure e zenzero (veg) - cous cous int. o farro con verdure al forno o gazpacho (veg) - burger di riso e verdure con insalata o crema di legumi e pomodoro (veg) - farinata di ceci con verdure, torta salata, crostini con mousse di borlotti (veg) - torta con pesche e albicocche, torta con crema di mela e fragoline, mousse di ricotta e pesche - granite e sorbetti (veg) saluti Gabriele
Spicchiricchi indirizzo: menu: aperto: numero: recensioni:
Anche quest'anno Spicchiricchi non vi abbandona. Saremo infatti aperti tutto il mese di agosto.
Spicchiricchi tripadvisor: menu: aperto: email: orari:
Offerta Spicchiricchi 28 luglio: - gazpacho (veg; a richiesta settimana del gazpacho) - farro o cous cous int. verdure al forno o sugo di legumi (veg) - farinata di ceci e verdure torta salata zucchine e pomodori (veg) - medaglioni riso e verdure (veg) - torta di frutta (veg) - mousse ricotta e pesche - sorbetti e ghiaccioli (veg) saluti Gabriele Materia prima del giorno: il basilico che trovate nel gazpacho La pianta del basilico, nome scientifico Ocimum basilicum, \è una pianta erbacea con propriet\à aromatiche. \È a carattere annuale ed appartiene alla famiglia delle Lamiaceae. La pianta, per crescere, predilige il clima mediterraneo, con temperature che oscillano dai 21\° ai 26\° e non sopporta temperature inferiori ai 10\°. Fiorisce nel periodo estivo. Grazie al suo aroma intenso e piacevole il basilico viene molto utilizzato in cucina, soprattutto in Italia. Per mantenere intatte le sue propriet\à aromatiche ed organolettiche il basilico va utilizzato fresco ed aggiunto ai piatti all\’ultimo momento. La cottura riduce di molto il suo aroma mentre l\’essiccazione lo elimina del tutto. Propriet\à e Benefici del Basilico Il basilico \è un\’ottima pianta aromatica in grado di dare pi\ù gusto ad una grande variet\à di piatti della cucina mediterranea. Grazie alle sue propriet\à, rappresenta un valido aiuto naturale per la cura di diverse patologie. Apparato Intestinale Viene anche impiegato come sostanza stimolante dell\’apparato intestinale. Le sue propriet\à facilitano la digestione e favoriscono l\’appetito, non solo. Rafforza il sistema nervoso, allevia gli stati d\’ansia e di nervosismo. \È utile nei casi di insonnia ed utilizzabile anche in caso di asma, bronchiti e tosse. Apparato Cardiocircolatorio \È una buona fonte di magnesio, un minerale che rilassa la muscolatura ed i vasi sanguigni. Cos\ì migliora il flusso sanguigno e diminuisce il rischio di irregolarit\à del battito cardiaco. Il magnesio ed il beta-carotene apportano benefici alle arterie ed ai vasi sanguigni, contribuendo cos\ì a mantenere in salute il nostro apparato cardiocircolatorio. Antinfiammatorio Si \è scoperto che l\’assunzione di basilico crudo serve a contrastare e combattere diversi tipi di infiammazione come raffreddori e malattie della pelle. Questa particolare propriet\à della pianta sembra sia da ricondursi alla sostanza che conferisce il caratteristico aroma al basilico, l\’eugenolo. Il basilico ha propriet\à antinfiammatorie per cui, se ingerito, pu\ò apportare benefici all\’intestino. Utile in caso di infiammazioni, di presenza di gas e di dolori localizzati. Artrite Secondo uno studio condotto in India, il basilico si \è rivelato un\’arma efficace nell\’alleviare i dolori derivanti dall\’artrite, che come sappiamo \è una fastidiosissima patologia che colpisce le articolazioni. \È stato dimostrato che l\’assunzione di succo di basilico concentrato in pastiglie, pu\ò ridurre notevolmente le dimensioni delle articolazioni ingrossate e doloranti a causa dell\’artrite. Punture di Insetti In caso di punture di insetti pu\ò rappresentare un buon rimedio di emergenza (in mancanza d\’altro). Si mastica qualche foglia fresca e poi si applica nella zona interessata dalla puntura. In questo modo il basilico lenisce il dolore ed aiuta ad estrarre il veleno. Antibatterico Ha anche propriet\à antibatteriche ed \è questo un motivo in pi\ù per includerlo nella nostra dieta a tutto beneficio del nostro intestino. Studi in laboratorio ne hanno dimostrato l\’efficacia. Alcune sostanze contenute nel suo olio essenziale, come ad esempio il limonene, il linalolo, l\’eugenolo, l\’estragolo, il cineolo, il sabinene ed il mircene, hanno propriet\à in grado di contrastare la crescita di numerosi tipi di batteri. Le propriet\à antibatteriche dell\’olio essenziale sono utili anche per curare le infezioni all\’orecchio. Mal di Testa Il suo impiego \è utile anche per far passare il mal di testa. A tale scopo si mettono un paio di cucchiai di basilico essiccato in una pentola di acqua bollente. Si avvicina con il viso con un asciugamano in testa e se ne respirano i vapori. L\’asciugamano va fatto scendere tutto attorno alla testa e deve lambire i bordi della pentola. Questo serve ad incanalare il vapore verso le vie respiratorie. Antiossidanti Le sue foglie contengono una serie di fitonutrienti ed antiossidanti la cui attivit\à sembra essere utili per contrastare l\’attivit\à dei radicali liberi. I principali costituenti ad attivit\à antiossidante sono le vitamine A, C ed E, la zeaxantina, la luteina ed il beta-carotene. Ossa La vitamina K \è essenziale per garantire la coagulazione del sangue in caso di necessit\à. Ha un ruolo fondamentale nel rafforzamento e nella mineralizzazione delle ossa. Galattogeno La sua assunzione aumenta la produzione di latte materno durante l\’allattamento. In caso di nausea un buon rimedio \è costituito da un t\è preparato con foglie secche di basilico. Cosa volere di pi\ù da questa pianta? Come tutti sanno il pesto \è un condimento tipico della Liguria il cui alimento di base \è costituito dal basilico (ligure naturalmente). Recentemente il pesto prodotto in Liguria con il basilico di determinate zone ha acquisito la denominazione di origine protetta (D.o.p.). Gli ingredienti ufficiali del pesto sono costituiti dal basilico ligure, olio extravergine ligure, pinoli, parmigiano reggiano, pecorino, aglio e sale marino grosso. Non tutta la zona ligure \è adatta per la sua coltivazione atta alla realizzazione del pesto. La zona considerata idonea a questo scopo \è quella compresa tra Genova Pr\à a Genova Pegli. Si considera ideale quello che cresce in queste zone perch\é tutti gli altri paiono avere un leggero sentore di menta. Se volete provare a preparare il pesto a casa vostra, in questa pagina troverete la ricetta ed il procedimento da seguire. Infuso Contro l\’Ansia Per contrastare gli stati d\’ansia ma anche di stress, mettere in infusione per 10 minuti un cucchiaio di basilico in 4 dl. di acqua bollente. Trascorso tale tempo filtrare e berne una tazza dopo pranzo. Calorie Ogni 100 grammi di foglie di basilico si ha una resa calorica pari a 23 calorie. Attenzione Pare che nelle piantine nate da poco, quelle al di sotto dei 10 cm. di altezza, potrebbe esservi una sostanza cancerogena che scompare una volta che la piantina \è cresciuta. Il nome di questa sostanza considerata potenzialmente cancerogena \è metileugenolo. Olio Essenziale L\’olio essenziale di basilico ha le stesse propriet\à della foglie fresche. L\’olio essenziale \è utile in caso di problemi alle vie respiratorie come asma, pertosse etc. Ha la capacit\à di allontanare gli insetti alleviando allo stesso tempo il prurito derivante dalle punture delle zanzare. \È sufficiente massaggiare la zona interessata con una goccia di olio essenziale. Buone anche le propriet\à antidepressive dell\’olio essenziale. Curiosit\à Il basilico cresce in molte regioni di tutto il mondo ma la sua origine si fa risalire all\’India, all\’Asia ed all\’Africa. Il nome latino del basilico Basilikon significa letteralmente erba regale. Immaginate la grande importanza che questa erba aromatica rivestiva nell\’antichit\à.
Spicchiricchi prezzi: email: numero: chiusura: telefono:
Offerta Spicchiricchi 27 luglio: - crema di verdura e legumi (veg) - riso int. o cous cous int. verdure al forno o gazpacho (a richiesta....) (veg) - farinata di ceci con verdure o pizza vegan (veg) - burger vegan con insalata fai da te (veg) - hummus di ceci con crostini di pane e insalata fai da te (veg) - torta pesche e albicocche (veg) - mousse ricotta e pesche - sorbetti e ghiaccioli (veg) saluti Gabriele Materia prima del giorno: le albicocche che trovate nella torta dolce, nei sorbetti e nella macedonia di frutta L\’albicocca, nome botanico Prunus Armeniaca, \è un frutto appartenente alla famiglia delle Rosacee. La pianta dell\‘albicocco \è originaria della Cina dove era gi\à conosciuta nel 3.000 avanti Cristo. Fu diffusa in tutta Europa dai romani dopo la conquista dell\’Armenia. Da questa regione, dove era chiamata mela d\’Armenia, (Armeniacum malum) prese anche il nome. La pianta delle albicocche, allo stato selvatico, pu\ò superare i 10 metri di altezza. Fiorisce in primavera ed i suoi frutti, a seconda della specie, maturano da giugno fino a fine luglio. Stati Uniti, Spagna, Italia, Francia e Grecia sono i maggiori stati produttori di albicocche a livello mondiale. Le variet\à di albicocca sono molte e, anche se i gusti sono simili, le dimensioni ed i colori variano a seconda della specie. L\’albicocca \è senza dubbio un frutto con buone propriet\à dal punto di vista nutrizionale. Questo grazie all\’alto contenuto di vitamina A, vitamina C, potassio e fibre alimentari, Combatte l\’Anemia La sua assunzione \è particolarmente indicata per chi ha problemi di anemia. Come tutta la frutta anche le albicocche contengono ferro non-eme. Questo tipo di ferro, a differenza di quello presente negli alimenti di origine animale, viene assorbito pi\ù lentamente e con pi\ù difficolt\à. Il problema si risolve consumando altri alimenti ricchi di vitamina C. In questo modo si aumenta l\’assorbimento del ferro. Alla luce di questo fatto ci si aspetterebbe che le persone vegetariane siano facilmente soggette all\’anemia. Gli studi per\ò smentiscono questa condizione. La spiegazione \è appunto nella vitamina C che i vegetariani, non consumando carne, assumono in buona quantit\à. Anche il fatto che il ferro non-eme venga assorbito pi\ù lentamente dall\’organismo aiuta a prevenire l\’anemia. Motivi questi per consumare regolarmente albicocche ed altri alimenti vegetali ricchi di ferro. Stanchezza L\’albicocca \è utile in caso di spossatezza cronica, per le persone convalescenti, per gli anziani e per i bambini nell\’et\à della crescita. Aiuta lo Sviluppo delle Ossa La vitamina A \è anche utile per lo sviluppo delle ossa e per il corretto funzionamento di tutti i tessuti del nostro organismo, pelle e mucose in particolare. L\’alta percentuale di potassio \è in grado di prevenire vari disturbi a livello nervoso e muscolare. Perdita di Peso Il buon contenuto di fibre, oltre ad aiutare il processo digestivo, migliora anche il metabolismo. Oltre a questo le albicocche sono in grado di fornire un buon senso di saziet\à con un basso apporto calorico. Tutto questo evita di assumere ulteriore cibo durante la giornata e mantiene il corpo leggero. Infiammazione Le albicocche hanno un alto contenuto di catechine, una famiglia di fitonutrienti flavonoidi. Questi composti sono stati studiati a fondo dai ricercatori. Gli studi hanno rivelato che le catechine inibiscono l\’attivit\à di un enzima che \è coinvolto in una delle fasi critiche dell\’infiammazione. Sempre la ricerca testimonia che altri alimenti ricchi di catechine come ad esempio il t\è verde ed il cacao, apportano benefici alla salute. \È stato dimostrato che gli alimenti ricchi di catechine proteggono i vasi sanguigni dai danni causati dall\’infiammazione. Protegge la Pelle Sempre a proposito della vitamina A ricordiamo che essa \è in grado di stimolare la produzione di melanina. La melanina \è la sostanza responsabile dell\’abbronzatura e della protezione della pelle. Il sorbitolo invece conferisce all\’albicocca leggere propriet\à lassative. Propriet\à Antiossidanti Le albicocche fresche contengono vitamina C che sappiamo avere propriet\à antiossidanti ed aiuta il nostro organismo a sviluppare una resistenza contro gli agenti infettivi e contro gli effetti nocivi dei radicali liberi. Sempre per quanto riguarda la lotta ai radicali liberi l\’albicocca contiene altre sostanze con propriet\à antiossidanti che si rivelano utili a questo scopo. Luteina, zeaxantina, beta-criptoxantina, quercetina, catechine, acido gallico, acido caffeico, acido cumarico ed acido ferulico. Consumare frutta che contiene antiossidanti previene anche l\’insorgere della malattia maculare degenerativa tipica dell\’et\à avanzata. Questo beneficio \è dato da un nutriente, la luteina, che \è in grado di proteggere la retina dai danni causati dai raggi ultravioletti. Regola il Battito Cardiaco L\’albicocca, come abbiamo visto, rappresenta una fonte significativa di potassio. Grazie a questa sua caratteristica apporta benefici a diverse parti del corpo. Aiuta a mantenere l\’equilibrio dei fluidi corretto, collabora al controllo della funzione muscolare ed aiuta a regolare il battito cardiaco. Regola il Colesterolo Le albicocche contengono sia fibra insolubile che solubile ma \è di quest\’ultima che sono particolarmente ricche. In questo modo il loro consumo contribuisce a tenere sotto controllo il colesterolo cattivo HDL ed il livello di glucosio nel sangue. Cuore L\’elevata quantit\à di fibre solubili in questo frutto rappresenta un beneficio anche per il cuore. Infatti la sua assunzione non \è solo utile a ridurre il colesterolo cattivo ma aiuta anche ad aumentare i livelli di colesterolo HDL o colesterolo buono. Tutto questo va a tutto vantaggio della salute del cuore. In stagione quindi \è utile alla salute consumare qualche albicocca tutti i giorni. Antitumorale L\’albicocca contiene caroteni, sostanze con propriet\à antiossidanti utili a proteggere il corpo dal tumore ai polmoni ed alla cavit\à orale. Protegge l\’Apparato Digerente La fibra presente nell\’albicocca inoltre contribuisce alla salute ed al buon funzionamento dell\’apparato digerente. Albicocche Secche Una delle caratteristiche delle albicocche secche \è quella di mantenere intatti i sali minerali che si trovano normalmente nel frutto fresco e, cosa pi\ù importante, \è l\’alto contenuto di fibra alimentare, che, grazie alle sue propriet\à \è in grado di apportare benefici alle funzionalit\à dell\’intestino e di ridurre il tasso di colesterolo e di zucchero presenti nel sangue. Albicocche Secche e Solfiti I solfiti, composti contenenti zolfo, vengono spesso aggiunti alla frutta secca come l\’albicocca in qualit\à di conservanti per prevenire l\’ossidazione e lo sbiancamento dei colori della frutta. Queste sostanze possono provocare degli effetti indesiderati nella persone particolarmente sensibili ai solfiti. Queste reazioni possono essere particolarmente forti nelle persone che soffrono d\’asma e si stima che circa il 5 \% delle persone sofferenti d\’asma possono avere problemi con i solfiti. L\’albicocca \è sconsigliata anche a chi soffre di calcoli renali. In questi casi sempre meglio acquistare frutta biologica in quanto per legge la frutta biologica non pu\ò contenere solfiti. Laetrile o Vitamina B17 e Semi di Albicocca I semi contenuti nel nocciolo dell\’albicocca contengono la vitamina B17 ( laetrile ). Questa sostanza fu scoperta nel 1950 da Ernest Krebs jr e sembra in grado di aggredire ed annientare le cellule malate dell\’organismo. In particolare sembra efficace nei confronti di alcuni tipi di tumore. Krebs sosteneva che il cancro \è una malattia causata da una carenza di vitamina B17. Secondo Edwar Griffin, autore dei libri A World Without Cancer e Alive and in Good Health, questa carenza si risolve con la somministrazione di laetrile. Sempre secondo l\’autore, questo farmaco \è stato boicottato per motivi economici. Infatti \è troppo economico e non brevettabile in quanto si ricava dai semi di vegetali diffusi in natura. Secondo una ricerca condotta dal Dott. Dean Burk del National Cancer Institute, pare che la vitamina B17 reagisca con l\’enzima glucosidase che \è presente solo nelle cellule malate. In presenza di questo enzima la vitamina B17 reagisce sprigionando cianuro che annienta le cellule cancerose. Le cellule sane invece non vengono attaccate in quanto non contengono l\’enzima glucosidase. Questo infatti \è l\’unico in grado di attivare la vitamina B17 a produrre cianuro. Motivo questo che dovrebbe indurci a consumare ogni tanto qualche seme di albicocca, anche a scopo precauzionale. Per approfondire l\’argomento: Semi di Albicocca: Trattamento per i Tumori o Pericolo per la Salute? Curiosit\à Le albicocche mature possono essere conservate in frigorifero per un periodo massimo di 6\/7 giorni. Nell\’albicocca \è presente un seme che una volta privato della sua dura \“corazza\” pu\ò essere consumato come fosse una nocciola. Attenzione per\ò, non tutti i semi delle albicocche sono commestibili, \è facile accorgersene dal loro gusto amarissimo ed immangiabile nel caso di quelli non commestibili. Pare che il suo nome derivi dal termine arabo Al-barquq ed in precedenza da quello latino Praecoquus che in entrambi i casi significano precoce. Questa terminologia dipende dal fatto che l\’albicocco \è una pianta precoce. Infatti comincia a fruttificare gi\à dal secondo anno dopo essere stato piantato. La pianta appartiene alla famiglia delle Rosacee, la stessa a cui appartengono prugne, pesche e ciliegie. L\’albicocca \è un frutto lievemente difficile da gestire, commercialmente parlando. Una volta staccata dalla pianta la sua maturazione si ferma inesorabilmente. Per questo motivo \è difficile trovare sul mercato albicocche mature al punto giusto. Forse non Sapevi Che Una soluzione per poter avere questo frutto maturo al punto giusto potrebbe essere quella di chiedere esplicitamente al commerciante albicocche da marmellata (generalmente considerate scarto e per questo meno costose). In cosmetica l\’albicocca \è utilizzata per la preparazione di maschere per la cura della pelle. Questo grazie all\’abbondante vitamina A ed ai minerali.
Spicchiricchi aperto: recensioni: prezzi: tripadvisor: telefono:
Offerta Spicchiricchi 26 luglio: - crema rapa rossa e verdure (veg) - farro o cous cous verdure al forno o gazpacho (veg) - farinata di ceci con verdure o pizza vegan - polpettine di verdura con insalata fai da te (veg) - rustica di frutta (veg) - macedonia (veg) - sorbetti albicocca e ghiaccioli (veg) saluti Gabriele Materia prima del giorno: la rapa rossa che trovate nelle crema di verdura e, a richiesta, negli estratti di frutta e verdura La barbabietola rossa, anche detta barbabietola da orto, \è una pianta erbacea annuale caratterizzata da interessanti propriet\à. Appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae ed il suo nome scientifico \è Beta vulgaris. L\’utilizzo a scopo alimentare di questo tipo di barbabietola risale a tempi antichissimi, tanto che se ne hanno notizie addirittura in un papiro babilonese. I fusti di questa pianta possono raggiungere l\’altezza di pi\ù di un metro. Le sue foglie hanno la forma di cuore, mentre i fiori sono di colore rosso o verde con cinque petali. Esistono diversi tipi di barbabietola: troviamo quella da orto, da zucchero e da foraggio, destinate cio\è all\’alimentazione del bestiame. Per quanto riguarda le variet\à citiamo solo alcuni nomi come la barbabietola tonda di Bassano, quella nera piatta d\’Egitto, la rossa di Chioggia, la lunga liscia, la barbabietola indiana e l\’albina vereduna. Antitumorale Anni fa la barbabietola rossa \è balzata agli onori della cronaca perch\é alcuni studi condotti in Grecia nel 1983, pubblicati sull\’ International Journal of Cancer, descrissero le propriet\à e gli effetti benefici che questo ortaggio poteva avere nel contrastare il tumore al colon. Sono comunque ancora in atto degli approfondimenti sulle propriet\à antitumorali di questo ortaggio. Al momento sono in corso delle ricerche sui benefici che l\’estratto di barbabietola rossa potrebbe portare nel trattamento del tumore al pancreas, al seno ed alla prostata. Rimineralizzante La barbabietola rossa \è innanzitutto un vegetale con ottime propriet\à rinfrescanti e rimineralizzanti. La sua assunzione, grazie all\’abbondanza di saponine e sali minerali \è molto indicata per i bambini deboli, i convalescenti e gli anemici. Depurativa Sempre grazie alla presenza di saponine che facilitano l\’eliminazione dei grassi, la barbabietola rossa ha anche propriet\à depurative dell\’organismo. Sistema Cardiocircolatorio La presenza di vitamina C apporta invece benefici al nostro sistema immunitario rafforzandolo e l\’acido folico, in unione con la betaina, rinforza i vasi capillari contribuendo a mantenere in salute il sistema cardiocircolatorio. Antiossidanti Gli antociani, i pigmenti idrosolubili presenti in abbondanza in questo vegetale, appartengono alla famiglia dei flavonoidi ed hanno forti propriet\à antiossidanti in grado di apportare benefici al micro circolo ed al cuore in particolare. Disintossicante Possiede anche ottime propriet\à disintossicanti. Pare che le barbabietole aiutino a purificare il sangue ed il fegato. Per questo mangiare la barbabietola rossa \è un ottimo aiuto nel contrastare le malattie del fegato. Contrasta la Depressione Le barbabietole rosse contengono la betaina, una sostanza che apporta benefici nel combattere la depressione, ed il triptofano che ha la propriet\à di stimolare il cervello a produrre serotonina, una sostanza che ci dona immediatamente una sensazione di generale benessere e tranquillit\à. Energetica Anche per chi pratica sport \è consigliato mangiare regolarmente la barbabietola rossa. Questo ortaggio infatti, anche se \è a basso contenuto calorico, contiene molto zucchero che viene rilasciato gradualmente nel corpo, fornendo cos\ì molta energia nelle prestazioni sportive e per un tempo prolungato. Apparato digerente In ultimo, la barbabietola rossa \è in grado di attenuare le infiammazioni che riguardano l\’apparato digerente. Altre Propriet\à Non solo le radici di barbabietola rossa sono utili alla nostra alimentazione ma anche le foglie hanno buone propriet\à in quanto ricche di importanti nutrienti quali il fosforo, lo zinco, la vitamina B6, la vitamina C ed il potassio. Inoltre le foglie della barbabietola contengono pi\ù ferro degli spinaci. Succo di Barbabietola Rossa Il succo centrifugato di barbabietola rossa ha propriet\à molto interessanti. Ecco quali: Abbassa la Pressione \È stato dimostrato da studi condotti in Inghilterra al The London school of Medicine che bere quotidianamente circa mezzo litro di succo di bietola rossa diminuisce la pressione alta e l\’ipertensione. I risultati sarebbero visibili gi\à dopo pochi giorni, con un evidente calo dell\’ipertensione. Anemia Il succo crudo di barbabietola \è particolarmente idoneo per tutte le persone che soffrono di anemia, in quanto favorisce la formazione di globuli rossi nel sangue. Altre Propriet\à Favorisce il drenaggio del sangue, ha propriet\à diuretiche e porta benefici alla digestione. Curiosit\à Mangiare la barbabietola rossa pu\ò rendere la colorazione dell\’urina rosa o rossa: questo \è assolutamente normale e non comporta nessun problema anche se, in alcuni casi, potrebbe indicare una carenza o un eccesso di ferro nell\’organismo. La barbabietola rossa si pu\ò consumare cruda, cotta al forno, bollita, frullata o estraendone il succo. La barbabietola fa la sua prima comparsa con il nome di beta in alcuni scritti grechi risalenti al 420 a.C. Lo sviluppo della coltivazione delle barbabietole \è una conseguenza diretta della scoperta che da esse poteva venire estratto lo zucchero. In Europa la sua coltivazione era gi\à diffusa nel XV secolo, inizialmente per l\’utilizzo delle sue foglie ma in seguito si diffuse anche l\’utilizzo delle sue radici, soprattutto per la barbabietola rossa. Nella zona di Chioggia, a differenza degli altri luoghi, la barbabietola rossa ha una particolare precocit\à e pu\ò raggiungere due produzioni annuali, una primaverile ed una autunnale; negli altri luoghi la produzione \è solo estiva. Forse non sapevi che Gli antichi romani pensavano che la barbabietola rossa fosse afrodisiaca. La credenza \è oggi supportata dalla scienza che ha dimostrato che mangiare barbabietole stimola la produzione di ormoni sessuali. Le foglie della barbabietola rossa si possono mangiare e cucinare come qualsiasi altra verdura del genere, sia da sole che in unione con altre. Gli effetti benefici delle barbabietole rosse sono dati da una reazione chimica molto complessa durante la quale i nitrati in esse contenuti vengono convertiti dai batteri della nostra bocca in nitriti e, una volta nel nostro organismo, si trasformano in molecole fondamentali per il controllo della pressione sanguigna.
Spicchiricchi menu: indirizzo: orari: numero: prezzi:
Offerta Spicchiricchi 25 luglio: - Gazpacho (veg) - Farro o cous cous verdure al forno o condimento di zucchine (veg) - Farinata di ceci con verdure o crostini con salsine (veg) - Medaglioni di verdura con insalata fai da te (veg) - Torta di frutta (veg) - Macedonia di frutta (veg) Saluti Gabriele
Spicchiricchi numero: tripadvisor: aperto: prezzi: telefono:
Offerta Spicchiricchi per sabato 22 e domenica 23 luglio: - crema zucchine e menta (veg) - farro o riso int. verdure al forno o pomodoro crudo e basilico (veg) - farinata di ceci con verdure (veg) - polpettine vegetali con insalata fai da te (veg) - crostini di verdura con insalata (veg) - crumble di frutta (veg) saluti e buon WE Gabriele
Spicchiricchi telefono: aperto: prezzi: menu: recensioni:
Offerta Spicchiricchi 21 luglio: - crema di zucchine e menta (veg) - farro o cous cous verdure al forno o zucchine e porri (veg) - farinata di ceci con verdure o torta salata (veg) - tortini di verdura con insalta fai da te (veg) - crostini di pane con salsine e insalata fai da te (veg) - crumble di frutta (veg) - macedonie di frutta con lo yogurt a richiesta - ghiaccioli all'anguria e sorbetti (veg) saluti Gabriele Materia prima del giorno: l'anguria che trovate nei ghiaccioli e nella macedonia La pianta dell\’anguria, o cocomero, il cui nome scientifico \è Citrullus Vulgaris, appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae. Il suo frutto \è molto voluminoso ed ha una forma sia rotonda che ovale. Pu\ò superare il peso di 20 chilogrammi ed \è in possesso di diverse propriet\à terapeutiche. La pianta, un\’erbacea annuale dal fusto strisciante e peloso, \è molto prolifica ed un singolo esemplare pu\ò arrivare a produrre anche cento angurie. Le prime notizie riguardanti la coltivazione dell\’anguria risalgono a circa 5.000 anni fa, precisamente in Egitto, dove, a tal proposito, sono stati rinvenuti preziosi geroglifici che testimoniano la veridicit\à di tale notizia. Combatte la Stanchezza La discreta quantit\à di sali minerali \è innanzitutto utile per contrastare il senso di stanchezza e spossatezza che frequentemente si presentano nei periodi estivi particolarmente caldi. Diuretica Grazie all\’alto contenuto di acqua, l\’anguria \è sicuramente un frutto dissetante con propriet\à diuretiche e depurative dell\’organismo. Per queste propriet\à diuretiche, depurative e disintossicanti dell\’organismo, la sua assunzione pu\ò apportare benefici in caso di gonfiore dovuto a ritenzione idrica. Basso Apporto Calorico Sebbene la sua polpa sia particolarmente dolce, l\’anguria presenta un apporto calorico particolarmente basso ed \è quindi indicata nelle diete dimagranti proprio per il suo effetto saziante e non ingrassante. Sistema Immunitario Le sue propriet\à pi\ù interessanti vanno per\ò ricercate nella presenza di sostanze carotenoidi, prima fra tutti il licopene. Oltre a comprovate propriet\à antitumorali, \è anche in grado di combattere i tanto temuti radicali liberi e utili nel rafforzare il sistema immunitario. Propriet\à Antinfiammatorie Il licopene \è una sostanza antiossidante e come tale ha propriet\à antinfiammatorie utili nella prevenzione dei tumori. Alla prostata per gli uomini e al seno per le donne. La sua attivit\à \è stata collegata anche alla salute del cuore e delle ossa. Cellulite Grazie alle sue propriet\à, tra cui la totale assenza di grassi, l\’anguria, insieme all\’ananas, \è uno degli alimenti pi\ù efficaci per contrastare e combattere gli inestetismi della cellulite. Regola la Pressione Un recente studio effettuato negli Stati Uniti sostiene che l\’anguria ha propriet\à utili in caso di ipertensione. La sua assunzione equilibra la pressione sanguigna evitando cos\ì danni al sistema cardiocircolatorio. Questi benefici sono da imputare ad un amminoacido non essenziale che prende il nome di citrullina. Circolazione Sanguigna L\’abbondanza di acqua e fibre invece si rivela utile per migliorare la circolazione sanguigna. Previene anche la formazione di depositi di grasso nelle vene e nelle arterie. I ricercatori sostengono che questa capacit\à del frutto di migliorare la circolazione sanguigna pu\ò estendere i suoi benefici anche sulla sfera sessuale \è pu\ò venire quindi in aiuto per contrastare la disfunzione erettile. Pelle e Capelli Grazie alle propriet\à di vitamina A e del beta-carotene, l\’anguria apporta benefici alla pelle ritardandone l\’invecchiamento e mantenendola elastica pi\ù a lungo. La vitamina A inoltre contribuisce alla salute dei nostri capelli e, insieme alla vitamina C, favorisce la produzione di collagene, una sostanza base della struttura dei nostri tessuti connettivi. Dolori Muscolari Uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry nel 2013, sostiene che bere succo di anguria prima di un\’attivit\à fisica intensa, aiuta a ridurre il dolore muscolare del giorno successivo. I ricercatori sostengono che la causa di questi benefici \è da ricondursi alla citrullina ed all\’arginina che migliorano la circolazione sanguigna. Altre Propriet\à L\’anguria protegge il fegato e le vie respiratorie. Le fibre in essa contenute favoriscono il processo digestivo. Le Variet\à di Anguria Le angurie possono essere divise in due variet\à principali: la prima, quella pi\ù nota e coltivata soprattutto in Italia, si chiama Anguria Crimson Sweet ed \è originaria dell\’America. \È l\’anguria classica a cui siamo abituati, dalla forma sferica ed ovale, buccia verde scuro con striature verde chiaro e la polpa di un bel colore rosso acceso. La seconda, chiamata Anguria Sugar Baby, ha forma pi\ù piccola e rotonda con una buccia dal colore verde uniforme. Controindicazioni \È sconsigliata, a chi ha un intestino piuttosto \“vivace\”, l\’assunzione dei semi di anguria in quanto hanno marcate propriet\à lassative. L\’anguria contiene dei salicilati naturali, sostanze impiegate in ambito farmaceutico per la preparazione di medicine, prima fra tutte l\’aspirina. Esistono persone che sono allergiche o hanno sviluppato una intolleranza a queste sostanze, per cui, in questi casi, \è d\’obbligo la consultazione di un medico prima di consumare questo tipo di frutto. Nei bambini con et\à inferiore ai tre anni le sostanze aromatiche presenti nella polpa dell\’anguria potrebbero risultare poco digeribili. Secondo l\’American Cancer Society il consumo di pi\ù di 30 mg di licopene al giorno pu\ò causare nausea e diarrea. Non bisogna quindi eccedere nel consumo di frutta contenente questa sostanza. Anguria e Curiosit\à Le origini della pianta, stando alla testimonianza di un esploratore di nome Livingstone, paiono per\ò essere africane. Il periodo in cui giunge a maturazione va da giugno a settembre. Per massimizzare l\’assunzione di licopene e di beta-carotene si consiglia di consumare l\‘anguria quando \è ben matura e rossa. Tutte le parti di questo frutto sono ricche di sostanze utili alla nostra salute, anche la parte interna e bianca della buccia. Se possibile, si consiglia di inserire un po\’ di buccia di anguria in qualche frullato in quanto ha un buon contenuto di clorofilla, sostanza utile nella produzione di sangue. Il mese di Luglio in America, periodo in cui si raggiunge il picco di raccolta di questo frutto, \è il mese nazionale dell\’anguria. Alcune persone preferiscono l\’anguria senza semi ma in realt\à i semi sono commestibili ed hanno propriet\à benefiche per la salute. Se pensate che quella senza semi sia il risultato di una manipolazione genetica vi sbagliate, \è solo un frutto ibrido. Forse non Sapevi Che Il licopene presente nell\’anguria sembra essere una sostanza abbastanza stabile. Anche dopo 3 giorni che il frutto \è stato tagliato e riposto in frigorifero, il licopene subisce un minimo deterioramento per quanto riguarda le sue propriet\à organolettiche. Dopo 7 giorni di conservazione questo costituente subisce un deterioramento che va dal 7\% all\’11\%.
Spicchiricchi orari: tripadvisor: prezzi: menu: chiusura:
Offerta Spicchiricchi 20 luglio: - Crema di verdura e legumi (veg) - Riso int. o cous cous verdure al forno o Gazpacho (veg) - Farinata di ceci con verdure, pizza veg o torta salata (veg) - Burger vegan con insalata fai da te a scelta (veg) - Tortini di verdura con insalata fai da te (veg) - Rustica di frutta (veg) - Macedonia con yogurt a richiesta - Ghiaccioli all'anguria o sorbetti all'albicocca (veg) Saluti Gabriele Materia prima del giorno: la pesca che trovate nella rustica di frutta e nella macedonia La pianta della pesca, nome scientifico Prunus persica, trae le sue origini dalla Cina. In Cina infatti il pesco \è coltivato da circa 5.000 anni ed rappresenta un simbolo di lunga vita ed immortalit\à. L\’albero \è molto resistente ed \è in grado di sopportare temperature che possono variare dai -18\° ad oltre i 40\°. La maturazione delle pesche, a seconda della zona di produzione, avviene da met\à maggio fino a settembre. Le principali nazioni produttrici di pesche sono Cina, Grecia, Turchia, Spagna e Italia. Tutte insieme rappresentano pi\ù del 70\% della produzione mondiale. Per quanto riguarda l\’Italia le principali regioni produttrici di pesche sono l\’Emilia Romagna, la Liguria, il Veneto, il Piemonte e la Campania. Il consumo stimato in Italia corrisponde a circa 6,5 Kg per abitante. Ricostituente e Depurativa La polpa della pesca ha propriet\à rinfrescanti e disintossicanti. Queste si devono alla presenza di calcio e potassio e l\’abbondanza di zuccheri la pesca \è anche un frutto rimineralizzante, tonificante e ricostituente. Radicali Liberi La polpa e la buccia della pesca hanno un buon contenuto di composti antiossidanti. Le vitamine, il beta-carotene, la criptoxantina, luteina e zeaxantina funzionano come spazzini nei confronti dei radicali liberi. Le loro propriet\à aiutano cos\ì l\’organismo a prevenire diverse patologie come le malattie cardiovascolari ed alcuni tipi di tumore. Antitumorale La pesca contiene composti fenolici e carotenoidi che possiedono propriet\à antitumorali. Queste possono essere d\’aiuto nella lotta a vari tipi di tumore come quello al seno, ai polmoni ed al colon. Recenti studi suggeriscono che l\’acido clorogenico presente nella pesca sia in grado di inibire la crescita di cellule tumorali. Il beta-carotene invece sembra avere un effetto protettivo nei confronti del tumore ai polmoni. Sistema Immunitario Mangiare una pesca al giorno significa fornire all\’organismo circa il 15 \% del fabbisogno giornaliero di vitamina C. Questa vitamina ha un ruolo molto importante nel difenderci dalle infezioni. \È indispensabile per la fortificazione delle ossa ed \è altrettanto importante per il trasporto e l\’assorbimento del ferro nel sangue. Altra vitamina presente nella pesca e non meno importante \è il beta-carotene. Questo, una volta giunto nel nostro organismo si trasforma in vitamina A. Sotto questa forma apporta benefici alle ossa, ai denti ed alla pelle. Svolge inoltre un\’azione protettiva nei confronti degli attacchi imputabili ad agenti inquinanti. Pressione Sanguigna Molto utile anche l\’abbondante presenza di potassio in grado di apportare, grazie alle sue propriet\à, benefici all\’equilibrio dei fluidi corporei. Inoltre aiuta a reintegrare l\’eventuale perdita di sali minerali dovuta all\’eccessiva sudorazione tipica del periodo estivo. Il potassio ha propriet\à vasodilatatrici in grado di rilassare le pareti dei vasi sanguigni. Permette cos\ì un maggior afflusso di sangue. I suoi effetti riducono lo stress del sistema cardiocircolatorio con effetti positivi sull\’ipertensione. Proteggono gli Occhi Le pesche contengono diversi composti con propriet\à utili alla salute degli occhi. Alcuni studi hanno dimostrato che luteina e zeaxantina offrono protezione nei confronti della cataratta. Allo stesso tempo proteggono gli occhi dalla degenerazione maculare, una patologia che si manifesta in et\à avanzata. La vitamina A ed il beta-carotene prevengono patologie legate agli occhi come la xeroftalmia e la cecit\à al crepuscolo. Propriet\à Digestive La pesca \è una buona fonte di fibra alimentare che \è in grado di assorbire l\’acqua e prevenire vari disturbi come stitichezza, emorroidi e gastrite. La fibra \è d\’aiuto nella pulizia dell\’intestino e nell\’aumentare la motilit\à intestinale con benefici per il processo digestivo. Colesterolo Gli studi hanno dimostrato che i composti fenolici presenti nella buccia, insieme all\’attivit\à della fibra, riducono i livelli di colesterolo cattivo LDL. Aumentano inoltre la quantit\à di colesterolo buono HDL. Le Variet\à di Pesca Possiamo dividere le pesche in 3 categorie principali. La pesca comune, caratterizzata da una buccia sottile e vellutata, fornita di sottilissima peluria e che pu\ò avere la polpa bianca o gialla. La pesca noce o netarina \è caratterizzata invece da una buccia liscia e la polpa \è generalmente gialla e pi\ù soda. Esiste infine una categoria di pesche che non viene commercializzata al dettaglio. Questa si presta molto ad essere trasformata in succhi di frutta. Il suo nome \è pesca percoche ed ha una polpa molto consistente che si mantiene tale per lungo tempo. \È quindi l\’ideale per l\’industria conserviera. Calorie 100 grammi di polpa di pesca hanno una resa calorica pari a 39 calorie. Controindicazioni La pesca non presenta particolari controindicazioni, l\’unica attenzione che pu\ò essere menzionata \è quella di non esagerare con il consumo. Essendo le pesche molto ricche di acqua tendono a gonfiare lo stomaco. \È quindi sconsigliabile bere molta acqua dopo il loro consumo poich\é si potrebbe andare incontro ad una indigestione. In Italia la coltivazione della pesca cominci\ò nel I\° secolo avanti Cristo. Proveniva dalla Persia dove era gi\à conosciuta nel IV\° secolo a. C. e da cui prese il nome Prunus persica. Ancora oggi in molti dialetti si fa appunto riferimento a questo nome che ne richiama la provenienza. In dialetto romagnolo troviamo persag, in quello piemontese abbiamo p\èrsi. In alcune zone della bassa lombarda non \è difficile sentire chiamare le pesche col nome p\èrsig. Come scritto in precedenza in Cina la pesca \è simbolo di vita eterna. In alcune tombe cinesi infatti, troviamo ciotole contenenti pesche poste in prossimit\à del defunto come segno di buon auspicio. Ad una temperature che si aggira attorno a zero gradi \è possibile conservare le pesche per un paio di settimane circa. Forse Non Sapevi Che In caso si acquistassero pesche ancora acerbe \è possibile farle maturare in ambiente casalingo. Vanno riposte in un sacchetto di carta e lasciate per un paio di giorni, massimo 3, a temperatura ambiente. La carta, a differenza della plastica, \è in grado di mantenere il giusto tasso di umidit\à idoneo alla loro maturazione. Essendo la pesca un frutto facilmente digeribile la sua assunzione \è particolarmente indicata alle donne in gravidanza. Anche a tutte le persone interessate da patologie intestinali. La pesca \è molto utilizzata anche in campo cosmetico. Si usa per la preparazione di maschere di bellezza e per lozioni per la cura della pelle.
Spicchiricchi aperto: recensioni: chiusura: prezzi: telefono:
Offerta Spicchiricchi 19 luglio: - crema di rape rosse (veg) - farro o cous cous int. verdure al forno o melanzane al limone (veg) - farinata di ceci con verdure, torta salata, pizza vegan (veg) - spiedini di polpette con insalata fai da te (veg) - hummus di piselli con insalata fai da te (veg) - schiacciata di frutta e uvetta (veg, no glutine, no zucchero aggiunto) Saluti Gabriele Materia prima del giorno: uvetta, la trovate nel dolce ed \è l'unico elemento dolcificante della torta....... Uva sultanina, buona e utile, anche se non ottimale per chi vuole perdere peso. Se gustata in giusta misura ha molte propriet\à importanti per la nostra salute oltre ad un sapore che da carattere a piatti sia dolci sia salati. E\’ una variet\à d\’uva di origine greca, turca o iraniana e noi la conosciamo quasi esclusivamente nella versione essiccata che ci arriva come \“uva passa\”. L\’uva sultanina prende il nome dalla citt\à di Sultania, situata nella penisola della Crimea, ma oggi le zone in cui \è prodotta in maggiore quantit\à sono la Turchia e l\’Australia. E\’ consumata in ogni parte del mondo uguale, la possiamo trovare nelle ricette pi\ù svariate e anche con alias improbabili, ad esempio negli States spesso \è chiamata Thompson Seedless, dal nome di William Thompson, il primo viticoltore a coltivarla in California, altri suoi nomi sono Kish Mish (IR), Sultana (ZA, P, AUS) e il pi\ù orecchiabile per noi Uva de Pasa (ROU). Uva sultanina: propriet\à L\’Uva sultanina ha degli acini piccoli, a forma di ellisse, gialli o dorati e senza semi ma ricchi di glucidi. Di aspetto sono color verde chiaro anche se quando diventano maturi, pronti per essere colti ed essiccati, possono abbronzarsi mostrando sfumature ambrate. Uva sultanina: benefici Uno dei pi\ù importanti e meno noti benefici che l\’Uva sultanina comporta \è legato alla elevata concentrazione di sostanze fenoliche che la caratterizza, esse hanno una azione anti ossidante intensa, oltre che antitumorale, ipocolesterolemizzante e positiva sul metabolismo glucidico. Entusiasti per questa scoperta, non cominciamo a mangiare chili di Uva sultanina perch\é esagerando, facciamo il pieno anche di zuccheri. Altri benefici dell\’Uva sultanina derivano dall\’abbondanza di fibre, ottime per chi soffre di stitichezza, e di potassio, utile per regolare la pressione. Pi\ù avanti vedremo meglio come quest\’uva gustosa ci pu\ò aiutare a stare bene. Uva sultanina: coltivazione E\’ da secoli che si coltiva l\’Uva sultanina, ma \è una pianta che resiste, \è nota infatti per essere vitigno vigoroso, con poca fertilit\à delle gemme basali, e che richiede potature lunghe, preferisce terreni freschi e profondi. Le condizioni climatiche ottimali per questa pianta sono quelle delle zone in cui ha origine: vuole il caldo. Uva sultanina: calorie Un etto di Uva sultanina contiene 280 Kcal, non \è quindi da intendere al pari di una \“normale\” uva o di altra frutta. Questo soprattutto per il fatto che la consumiamo essiccata quindi risulta un concentrato di sostanze, privo o quasi di acqua. Non pensiamo \“mangio un po\’ di uva\”, quindi, quando gustiamo l\’Uva sultanina. Detto ci\ò non \è affatto da bandire dalle nostre tavole, anzi, ora consultando le sostanze che contiene vedremo che sarebbe un grande errore, una inutile rinuncia. Uva sultanina: valori nutrizionali Croccante di polpa, dolce di sapore, facile da masticare grazie alla buccia sottile, l\’Uva sultanina contiene poca acqua: in 100g ce ne sono solo 17.1. Sempre nella stessa quantit\à troviamo 1,9 grammi di proteine, 0,6 di lipidi, 72 di carboidrati e 5,2 di fibre. Non scordiamo tra i sali minerali il potassio (864.0mg), il ferro (3.3mg) e il calcio (78.0mg). Mi soffermo sull\’abbondanza di fibre di cui ho gi\à fatto cenno prima: \è molto importante soprattutto per chi soffre di stitichezza a patto che la mangi solo dopo averla reidratata con l\’acqua. Anche l\’elevato contenuto di potassio \è un punto a favore dell\’Uva sultanina che si rivela cos\ì utile per la regolazione della pressione sanguigna. Anche la presenza non indifferente di calcio e ferro \è apprezzabile.
Spicchiricchi prezzi: tripadvisor: chiusura: menu: numero:
Offerta Spicchiricchi 18 luglio: - gazpacho (veg) mi viene richiesto e io lo faccio...... - riso o bulgur verdure al forno o pomodoro crudo e basilico (veg) - farinata con verdure o torta salata (veg) - medaglioni di verdura con insalata fai da te (veg) - nidi di patate con insalata fai da te (veg) - mousse di ricotta e melone saluti Gabriele Materia prima del giorno: il melone che potete trovare nella mousse, unica offerta non vegan del giorno...... Il melone, frutto dalle propriet\à diuretiche, \è il prodotto della pianta Cucumis melo, appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. Le sue origini non sono del tutto certe ma si presume che sia originario dell\’Asia. L\’Asia \è attualmente il paese maggior produttore di meloni al mondo. La pianta del melone non si sviluppa in modo verticale ma \è caratterizzata da un fusto strisciante che richiama un po\’ quello della zucca. Per quanto riguarda l\’introduzione del melone in Italia, essa risale quasi sicuramente all\’era cristiana. A tal proposito vi sono testimonianze di alcuni dipinti ritrovati ad Ercolano. L\’Europa rappresenta il secondo produttore a livello mondiale dopo l\’Asia. L\’Italia, insieme a Spagna e Francia, \è uno dei principali paesi europei nella produzione di questo prelibato frutto. Radicali Liberi La presenza di vitamina A, vitamina C ed altri composti antiossidanti \è in grado di contrastare l\’attivit\à nociva dei radicali liberi. Circolazione Sanguigna La buona percentuale di potassio presente nella sua polpa ha effetti benefici sulla circolazione e sulla pressione arteriosa. La circolazione sanguigna trae benefici anche da un\’altra sostanza contenuta nel melone, l\’adenosina. Questo composto sembra impedire la formazione di coaguli nel sangue. Svolge cos\ì un\’azione preventiva nei confronti di ictus, angina pectoris, infarto. Protegge la Vista Grazie alla presenza di vitamina A ed alle sue propriet\à, l\’assunzione di melone contribuisce a mantenere gli occhi in salute. La vitamina A ha una funzione preventiva nei confronti della degenerazione maculare, una patologia tipica dell\’et\à avanzata. Aiuto per Dimagrire Il melone pu\ò essere un valido aiuto per dimagrire. L\’alta percentuale d\’acqua unita alla presenza di fibre alimentari, fa si che dopo aver mangiato il melone, si manifesti un senso di saziet\à. Questo fa diminuire l\’appetito in modo significativo. Depurativo Fornisce all\’organismo vitamine e minerali, grazie a questi composti contribuisce alla sua depurazione eliminando le impurit\à. Vermi Intestinali I semi dei meloni frantumati e mangiati crudi, sono utili per eliminare i vermi intestinali. Sistema Nervoso La presenza di vitamina B6 conferisce al melone propriet\à utili al funzionamento del sistema nervoso. \È utile in particolar modo per quanto riguarda i disturbi del sonno. Pelle Secca In caso di pelle secca con la polpa del melone maturo si pu\ò preparare una maschera di bellezza. Questa aiuta ad idratare la pelle in modo da prevenirne la secchezza e le rughe. Altre Propriet\à La presenza di betacarotene nel melone stimola l\’organismo alla produzione di melanina, il pigmento principale della nostra pelle. La vitamina B svolge un ruolo attivo nei confronti degli stati depressivi. Anche le ossa traggono benefici dall\’assunzione del melone. L\’abbondanza di fosforo e di calcio infatti svolgono un\’attivit\à protettiva nei confronti dell\’osteoporosi. Le variet\à di Melone Frutto tipico dei periodi estivi, lo si pu\ò trovare in vendita in modo naturale nel periodo che va da maggio a settembre. Il melone estivo si divide in 2 categorie: il retato, caratterizzato appunto da una buccia pervasa da un intreccio di linee in rilievo e da una polpa giallo intenso e particolarmente profumata e gustosa. il cantalupo che, a differenza del retato, ha la buccia liscia e la polpa leggermente pi\ù chiara. In contrapposizione al melone estivo troviamo quello invernale che deve appunto il suo nome al periodo in cui giunge a maturazione, Dicembre. La polpa di questa variet\à \è piuttosto biancastra. \È un alimento che, grazie alla presenza di beta-carotene, si rivela utile per l\’abbronzatura. Il beta-carotene infatti stimola la produzione di melanina, la sostanza che conferisce alla pelle il tipico colore scuro dell\’abbronzatura. Il melone pi\ù profumato e gustoso \è l\’esemplare maschio. Questo solitamente si contraddistingue per un punto nero visibile nella parte opposta rispetto al suo picciolo. Il melone pu\ò essere conservato in frigorifero per 3\/4 giorni. Bisogna fare attenzione a separarlo dagli altri alimenti in quanto il suo forte profumo potrebbe essere assorbito da quest\’ultimi. Due o tre fette di melone sono in grado di fornire il completo fabbisogno giornaliero di vitamina A e C per il nostro organismo. Grazie al suo contenuto di fibre alimentari, vitamine ed al suo basso apporto calorico, il melone riempe lo stomaco senza appesantirlo I meloni cantalupo devono il loro nome all\’omonimo paese del Lazio in cui sembra esso fu introdotto nel XV secolo da missionari provenienti dall\’Asia. Forse non sapevi che Il meloni invernali, se colti non ancora maturi, possono essere conservati per 4 o 5 mesi fino alla loro maturazione. La formazione della maggior parte degli zuccheri si ha pochi giorni prima della maturazione. Nel caso il melone venga raccolto prima di tale periodo si avr\à sulla tavola un frutto dal gusto insipido e poco dolce. Il melone viene utilizzato anche in campo cosmetico per la preparazione di maschere di bellezza in grado di tonificare la pelle e renderla cos\ì pi\ù morbida. Probabilmente a causa della presenza di numerosi semi, questo frutto, nell\’antichit\à, era considerato un simbolo di fecondit\à e prosperit\à. Stando agli scritti di Plinio pare che l\’imperatore romano Tiberio fosse particolarmente goloso di questo succulento frutto.

 


Pranzo veloce, farro con verdure al forno e hummus. Tutto molto buono. Consiglio per una pausa pranzo veloce. Ci ritornerò!

Spicchiricchi - Bologna
Il ristorante più sano in cui abbia mangiato a Bologna. Nel vero senso della parola. Ingredienti sempre freschissimi e saporti. Estratti migliori della città. Torte salate, riso, farro, cous cous, tutto buono. Consigliatissimo! Non sono vegano e non sono vegetariano quindi lo consiglio a tutti.

Spicchiricchi - Bologna
Piccolo locale con pochi posti a sedere, ideale per mangiare velocemente. Non c'è moltissima scelta ma il poco che c'è è di discreta qualità a prezzi tutto sommato interessanti

Spicchiricchi - Bologna
Questo delizioso locale (un po' casa e un po' osteria) è il posto giusto per chi vuole mangiare sano, mangiare bene e spendere il giusto! Bella l'idea, buoni i prodotti elaborati con passione e semplicità, il risultato? Perfetto. Consigliato per tutti, da zero a cento anni!

Spicchiricchi - Bologna
Il piccolo locale SPicchiricchi potete scovarlo in una via parallela alla rumorosa via Indipendenza,locale semplice con qualche posto a sedere, calda l'accoglienza! ottime le torte salate cosi come la paste di base e gli ingredienti rigorosamente di stagione. Non aspettatevi un ricco menu, ma tutto dipende dall'ortolano del giorno! Prezzi nella media e per essere un biologico non ti spenna... Altro 

Spicchiricchi - Bologna
Situato in una via parallela alla rumorosa via Indipendenza, mantiene la caratteristica della via che lo ospita... Via non particolarmente attraente ma con tesori nascosti...palazzi d'epoca ben occultati. Spicchiricchi non eccelle nell' artedamento, semplice e monacale... L'accoglienza semplice e poco espansiva... Ma le torte dolci e salate sono ottime nella loro semplicità! Ottima la paste di base è gli ingredienti... Altro 

Spicchiricchi - Bologna
Qualità eccellente, accoglienza cordiale attenta cura della cucina, pulizia compresa; giusto per non perder tempo e mangiar "bene", oltre che sano, gustoso, variato, adatto anche ai bambini; ambiente quieto, frequentazione educata ma non altezzosa, bella luce, ottime le bevande fredde o calde, a base di ingredienti freschi, stagionali. Il costo è giusto, basso per Bologna centro, la correttezza esemplare, rara... Altro 

Spicchiricchi - Bologna
Piccolo locale da asporto di prodotti vegetariani (e vegani) rigorosamente biologici. Non so se è possibile anche mangiare in loco, ma sicuramente l'aspetto abbastanza trasandato e poco luminoso dell'ambiente non invoglia alla sosta. Per quello che riguarda la qualità del cibo (che poi è quello che conta) ho provato una torta salata (abbastanza insignificante), una delicata vellutata con crostini e... Altro 

Spicchiricchi - Bologna

Spicchiricchi

Bologna

Via Galliera 22/B, 40121 Bologna, Italia





 


Home